Libero
Meravigliose ali galattiche nello spazio: che cosa sono in realtà Fonte foto: ESA
SCIENZA

Meravigliose ali galattiche nello spazio: che cosa sono in realtà

Grazie a un progetto di citizen science fatto da volontari, Hubble ha fotografato una collisione tra due galassie simmetriche nel sistema stellare VV689

Con l’arrivo del nuovo telescopio spaziale James Webb, lanciato nello spazio come regalo di Natale il 25 dicembre 2021, qualcuno avrà pensato che Hubble, il suo fratello e predecessore, verrà mandato in soffitta, o che le immagini che scatterà non saranno più all’altezza. Quel qualcuno dovrebbe ricredersi, perché l’ultima foto di Hubble è davvero meravigliosa.

La foto di Hubble

Il telescopio spaziale ha scattato un’immagine di rara bellezza: su uno sfondo nero pieno di puntini luminosi, stelle e mondi inesplorati, ci sono quelle che sembrano due ali, che partono separate, si congiungono a metà diventando più spesse, e poi sfumano allontanandosi di nuovo.

Quest’immagine molto particolare viene da una serie di osservazioni di Hubble, che ha ispezionato i dati e le impressioni del progetto di citizen science, chiamato Galaxy Zoo.

Il progetto di astronomia in crowdsourcing si è basato su centinaia di migliaia di volontari per classificare le galassie e aiutare gli astronomi a districarsi in un diluvio di dati che provengono dai telescopi spaziali ma anche da quelli sulla Terra. Durante le loro analisi, i volontari hanno scoperto una galleria di galassie strane e meravigliose, alcune delle quali non erano mai state studiate in precedenza.

Ma qual è il ruolo di Hubble? Gli oggetti degni di nota individuati dai volontari di Galaxy Zoo sono stati scelti per subire dettagliate osservazioni di follow-up con la Advanced Camera for Surveys del telescopio spaziale Hubble. In linea con la natura crowdsourced del progetto, gli oggetti su cui fare ulteriori osservazioni di follow-up sono stati scelti attraverso un voto espresso dal pubblico: a questo processo hanno partecipato circa 18mila “elettori". Gli obiettivi selezionati includono galassie a forma di anello, spirali insolite e una sorprendente selezione di altre galassie.

Un progetto simile, che è ancora in corso ed è chiamato Radio Galaxy Zoo, sta usando lo stesso approccio in crowdsourcing per individuare buchi neri supermassicci in galassie lontane.

Cosa sono le ali fotografate da Hubble

Ma di cosa si tratta in realtà? Sono due galassie che si stanno fondendo nel sistema stellare VV689 – che è soprannominato proprio Ala dell’Angelo.

Non si tratta di un allineamento casuale, che dal nostro punto di osservazione sulla Terra sembrano solo sovrapporsi. In questo caso, le due galassie in VV689 sono nel bel mezzo di una vera e propria collisione. Non è la prima volta che Hubble ci regala l’immagine di una fusione di questi elementi cosmici: ne è stata addirittura fotografata una fra tre galassie, nella Via Lattea.

Questa particolare interazione ha fatto in modo che le due galassie che compongono il sistema VV689 si mettessero in una posizione di quasi completa simmetria: da qui l’impressione di stare osservando un bellissimo paio di ali galattiche.

Non è l’unica fusione tra galassie, ipotetica o verificata, selezionata dai volontari e dagli elettori di Galaxy Zoo per ulteriori osservazioni con Hubble. Questo vuol dire che possiamo aspettarci presto nuove immagini di questo tipo – probabilmente anche dal nuovo telescopio James Webb e dalla sua tecnologia all’avanguardia, che ha già cominciato a sorprenderci anche se non è ancora completamente operativa.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963