Libero
APP

Sta arrivando un nuovo tasto sui nostri PC

In arrivo su Windows il tasto per attivare le funzioni di Copilot. Il nuovo tasto inaugura ufficialmente l’arrivo dell’intelligenza artificiale sui moderni computer

Microsoft Copilot Fonte foto: Microsoft

Grandi novità in arrivo per gli utenti di Windows: nei prossimi computer con a bordo il sistema operativo di Microsoft, arriverà un nuovo tasto. Il pulsante in questione è la prima vera novità nel layout della tastiera da diversi anni a questa parte e sarà dedicato al nuovissimo assistente AI, Copilot. Ad annunciare la novità è stata la stessa Microsoft, con un video in cui si vede l’icona e la posizione del nuovo tasto.

Copilot, cosa sappiamo del nuovo tasto

Come si vede chiaramente nel video pubblicato da Microsoft, il nuovo pulsante attiverà direttamente Copilot e, almeno inizialmente, non sarà utilizzabile in combinazione con altri tasti per le scorciatoie, cosa che invece oggi accade col tasto Windows. Nel caso in cui l’assistente AI di Windows non fosse disponibile, premendo il bottone si attiverà la funzione Ricerca.

Il tasto verrà posizionato in basso a destra, vicino a quello Alt ma la posizione potrebbe cambiare in base al mercato di riferimento.

L’arrivo ufficiale delle prime tastiere col nuovo layout dovrebbe essere imminente e riguarderà tutti i nuovi PC prodotti dai vari brand, anche se per avere maggiori informazioni bisognerà aspettare il CESS 2024 di Las Vegas, che andrà in scena dal 9 al 12 gennaio, dove verranno presentati molti nuovi notebook Windows.

Commentando la novità, Yusuf Mehdi, vicepresidente esecutivo e direttore marketing consumer di Microsoft, ha definito l’arrivo del tasto Copilot come un sistema per permettere agli utenti di interagire con l’AI in modo più semplice e immediato, portando queste funzioni nell’utilizzo quotidiano, consentendo alle persone non solo di utilizzare tali caratteristiche ma di diventare parte attiva del processo di trasformazione.

In questo senso, quindi, l’arrivo del tasto Copilot non può che richiamare alla mente l’arrivo del tasto Windows (risalente ormai a quasi 30 anni fa) e che ha ridisegnato il modo in cui gli utenti potevano interagire col sistema operativo.

Copilot, cosa cambia per gli utenti

Come ben noto con l’arrivo di Copilot gli utenti di Windows hanno uno strumento basato sull’AI per migliorare la produttività e ricevere aiuto per diverse attività, con la possibilità di automatizzare molti processi che ora possono essere svolti all’intelligenza artificiale.

È completamente integrato con Microsoft 365 e permette di ottimizzare i flussi di lavoro diventando un vero e proprio assistente, nato per affiancare gli utenti nello svolgimento delle loro mansioni quotidiane.

Tra le varie possibilità di Copilot, quella di creare diversi tipi di documenti, da quelli Word alle presentazioni in PowerPoint, correggere un testo o una formula su Excel, fornendo utili suggerimenti per la scrittura e informazioni sull’analisi dei dati.

L’intelligenza artificiale è capace anche di gestire e riorganizzare una casella di posta o di archiviare ordinatamente file e documenti su un PC.

Con Business Chat, invece, il software diventa una vera e propria agenda virtuale con promemoria, contatti, aggiornamenti e funzioni per assistere in tempo reale e 24 ore su 24 l’utente in ogni sua attività.

In ambito aziendale Copilot può esser utilizzato per connettere fra di loro i membri dell’organizzazione, semplificando la collaborazione e creando una specie di “archivio conoscitivo condiviso” accessibile a tutti i dipendenti di un’azienda o di un’istituzione scolastica.