le migliori bici elettriche Fonte foto: Shutterstock
GUIDE ALL’ ACQUISTO

Le migliori bici elettriche da città da acquistare

Le e-bike sono ideali per la micromobilità elettrica, per muoversi senza inquinare in città e fuori: ecco le migliori bici elettriche per ogni fascia di prezzo.

La rivoluzione green passa per la micromobilità elettrica, per spostarsi senza inquinare all’interno dei centri urbani, utilizzando veicoli a zero emissioni come le e-bike. Le biciclette a pedalata assistita sono tra i veicoli più apprezzati in questi ultimi anni, infatti a differenza di alternative come i monopattini elettrici sono più adatte a percorrere anche lunghe distanze. Ecco tutto quello che bisogna sapere sulle e-bike, con alcuni consigli utili per scegliere il modello più adatto e una selezione delle migliori bici elettriche per ogni fascia di prezzo.

Cos’è una bici elettrica o a pedalata assistita?

Le biciclette a pedalata assistita sono bici equipaggiate con un motore elettrico, in grado di fornire un supporto alla pedalata meccanica per agevolare il ciclista. Il motore può essere posizionato in diversi punti, ad esempio centralmente oppure sulle ruote nei mozzi, con una potenza più o meno elevata a seconda della capacità della batteria. La propulsione elettrica non emette emissioni di CO2, quindi si tratta di un veicolo green, ricaricabile con il collegamento della batteria alla presa elettrica.

Come funziona una bici a pedalata assistita?

Il funzionamento di una e-bike è abbastanza semplice, infatti basta dare una pedalata iniziale per partire, dopodiché entra in funzione il motore elettrico che assiste il ciclista e riduce lo sforzo fisico. Il supporto è adattivo, perciò può essere più o meno invasivo a seconda dell’intensità della pedalata, ad esempio fornendo maggiore assistenza in salita e riducendo il sostegno in discesa. Ovviamente è possibile spegnere il motore elettrico, trasformando la e-bike in una normale bicicletta.

Quanto costa una bici elettrica?

Il prezzo delle bici elettriche varia tantissimo, infatti dipende da una serie di caratteristiche e funzionalità. In genere, i modelli economici si possono acquistare a meno di 1.000 euro, mentre per una e-bike di alta qualità bisogna spendere almeno 1.500 euro o più. Tra i fattori che incidono sul costo ci sono la capacità della batteria, il tipo di motore elettrico, le tecnologie smart, la qualità dei materiali e naturalmente il brand.

Quanto pesa una bici elettrica?

In passato, il problema principale delle biciclette a pedalata assistita era proprio il peso, il quale incideva sui consumi energetici e rendeva la partenza davvero faticosa. Oggi, i modelli di nuova generazione sono realizzati con materiali leggeri, oltre all’uso di tecnologie che consentono di mantenere basso il peso complessivo. Di norma, le e-bike di fascia alta possono arrivare fino a 10 Kg, grazie all’impiego di materiali ultra leggeri come il carbonio, altrimenti veicoli più economici possono pesare intorno a 25-30 Kg.

Quanto dura la batteria della bici elettrica?

L’autonomia della batteria delle bici elettriche dipende dalla sua capacità e dalla tecnologia della e-bike, con prestazioni che possono variare anche di molto a seconda della marca, della qualità e del modello. Di solito, i prodotti low price propongono una durata di almeno 35-40 chilometri, mentre le bici elettriche top di gamma possono arrivare fino a 80-90 chilometri o più. Un aspetto importante è il numero di cicli di carica che la batteria può supportare, con alcuni modelli garantiti fino a mille ricariche prima di dover cambiare la batteria.

Che velocità raggiunge una bici elettrica?

La velocità delle e-bike è autolimitata a 25 Km/h, una configurazione obbligatoria per rispettare le normativa di legge. Le disposizioni, infatti, richiedono la presenza di sistemi che sospendono la spinta del motore elettrico quando si raggiunge questa velocità. Alcuni modelli a funzionamento continuo possono raggiungere anche velocità superiori, tuttavia devono essere omologati e targati, inoltre in questi casi è necessario pagare l’assicurazione e il bollo.

Cosa dice la normativa sulle biciclette elettriche?

Il Codice della Strada garantisce alcune agevolazioni per le e-bike, ad esempio l’uso senza casco o patente, tuttavia le bici a pedalata assistita deve avere dei requisiti precisi, come un motore fino a 0,25 kW e la disattivazione automatica a 25 Km/h. I modelli più potenti sono equiparati ai ciclomotori, quindi sono legali ma devono avere la targa, la carta di circolazione, un’assicurazione RC Moto, uno specchietto retrovisore e bisogna pagare il bollo. Per portali serve la patente B, altrimenti a partire da 14 anni d’età si può prendere il patentino AM, con il quale portare bici elettriche e ciclomotori con potenza massima fino a 4 kW, velocità non oltre 45 Km/h e motore con cilindrata fino a 50 cc.

Come scegliere la bici e pedalata assistita

Per acquistare una e-bike bisogna valutare diversi aspetti, a partire dal tipo di utilizzo, ad esempio orientandosi verso un modello da città per la mobilità urbana, oppure per una e-mountain bike adatta anche all’off-road. Alcuni veicoli offrono una via di mezzo, adeguandosi sia all’asfalto sia allo sterrato leggero, ad ogni modo è importante verificare che sia indicata per l’uso principale che bisogna farne. Inoltre, è essenziale considerare gli spostamenti da realizzare, per controllare che l’autonomia sia in grado di sostenere questi tragitti, evitando di ricaricare troppo spesso.

Le tecnologie smart sono indispensabili per comprare una bici elettrica moderna e funzionale, perciò è necessario valutare sistemi evoluti come la connettività bluetooth, il display touchscreen o le luci a LED. Il peso è un fattore da tenere in conto, in quanto se la carica si esaurisce la bicicletta non deve essere troppo pesante da usare senza l’assistenza del motore. Ovviamente, è essenziale che si tratti di una e-bike omologata per portarla senza patente e altri obblighi di legge, con una potenza non superiore a 250 Watt (0,25 kW) e sistema di disattivazione automatico del motore elettrico a 25 Km/h.

Dopodiché bisogna analizzare alcuni aspetti come il design della bici elettrica, il rapporto qualità-prezzo e la marca. La bicicletta a pedalata assistita si ricarica con una normale presa della corrente, tuttavia è utile comprare un modello compatibile con la ricarica veloce, con alcune e-bike in grado di ripristinare l’autonomia massima in appena 20-30 minuti. Infine, non bisogna trascurare anche i dispositivi di sicurezza, l’efficienza dell’impianto frenante e gli accessori come portapacchi e supporti per lo smartphone.

Migliori bici elettriche economiche sotto 900 euro

Nella fascia di prezzo sotto 900 euro si possono trovare alcune e-bike di buona qualità, per acquistare una bicicletta a pedalata assistita senza spendere troppo. Vediamo quali sono le migliori bici elettriche economiche sul mercato.

HITWAY

Una delle e-bike più economiche è la HITWAY, una bici elettrica pieghevole da usare per gli spostamenti in città all’interno dei centri urbani. L’assistenza alla pedalata viene assicurata da un motore elettrico da 250 Watt, abbinato a una batteria al litio da 36 V e 7,5 Ah, con velocità massima autolimitata a 25 Km/h e ruote compatte da 16 pollici. Questa bicicletta a zero emissioni è in grado di affrontare una pendenza massima di 25 gradi, pesa appena 22,5 Kg grazie al telaio in alluminio e magnesio, inoltre garantisce un’autonomia fino a 40 chilometri.

Caratteristiche principali

  • Potenza 250 Watt
  • Batteria da 36 V e 7,5 Ah
  • Struttura pieghevole
  • Freni a disco
  • Display LCD
  • Ruote 16 pollici
  • Autonomia fino a 40 chilometri
  • Peso 22,5 Kg

BIKFUN

La e-bike BIKFUN presenta un elevato rapporto qualità-prezzo, con tante configurazioni estetiche e tecniche tra cui scegliere in base alle proprie esigenze. Questo modello è fornito di un motore elettrico da 250 Watt, con batteria al litio da 36 V e 12,5 Ah, cambio Shimano a 7 velocità, luci a LED, freni a disco e ruote da 20 pollici. La velocità massima è di 25 Km/h con sistema di disattivazione automatico, si ricarica in 4-6 ore e propone un’autonomia fino a 50 chilometri.

Caratteristiche principali

  • Potenza 250 Watt
  • Batteria da 36 V e 12,5 Ah
  • Freni a disco
  • Luci a LED
  • Ruote 20 pollici
  • Autonomia fino a 50 chilometri

Macwheel Cruiser 550

Un modello low price è la e-bike Macwheel Cruiser 550, una bici elettrica versatile adatta alla città e allo sterrato leggero. È caratterizzata da un design sobrio ed equilibrato, indicato per qualsiasi contesto, con una batteria rimovibile da 360 Wh e motore brushless da 250 Watt ad alta efficienza. L’autonomia può arrivare fino a 80 chilometri, presenta un telaio in alluminio, un cambio Shimano, freni a disco, forcella ammortizzata e sistema elettrico con 5 velocità configurabili.

Caratteristiche principali

  • Potenza 250 Watt
  • Batteria rimovibile da 360 Wh (36V,10 Ah)
  • Cambio Shimano a 7 velocità
  • Freni a disco Tektro
  • Ruote 27,5"/28"
  • Autonomia fino a 80 chilometri
  • Peso 24 Kg

Migliori biciclette elettriche sopra 900 euro

Per comprare una bici elettrica migliore di fascia alta bisogna spendere un po’, cercando il modello giusto con un budget al di sopra di 900 euro. Ecco le proposte più interessanti del momento, per acquistare una e-bike di qualità e dotata di tecnologie moderne.

FIIDO M1

In grado di offrire prestazioni ottimali anche nello sterrato, la bicicletta elettrica FIIDO M1 è una e-bike pieghevole robusta e affidabile. È disponibile con ruote 20 pollici ad alto assorbimento, con motore brushless da 250 Watt e batteria agli ioni di litio da 36 V e 12,5 Ah, con freni a disco e trasmissione a 7 velocità. È indicata anche per usi gravosi, tuttavia si adatta bene anche alla città, presenta un telaio leggero in alluminio, 3 modalità di guida diverse tra cui scegliere e una velocità autolimitata a 25 Km/h.

Caratteristiche principali

  • Potenza 250 Watt
  • Batteria rimovibile da 36 V e 12,5 Ah
  • Freni a disco
  • Display LCD LED
  • Ruote 20"
  • Autonomia fino a 80 chilometri

NCM Paris

Una bicicletta a pedalata assistita perfetta per la città è la NCM Paris, un modello pieghevole ideale per la mobilità urbana. Questa e-bike viene proposta con ruote da 20 pollici, una potente batteria rimovibile da 540 Wh, con 36 V e 15 Ah, telaio in alluminio, freni a disco e un peso di circa 24 chilogrammi. L’autonomia può arrivare fino a 120 chilometri utilizzando la modalità Eco, altrimenti in condizioni normali garantisce fino a 40 Km di funzionamento, con 6 livelli di assistenza del motore, display LCD integrato e porta USB per ricaricare lo smartphone e altri dispositivi mobili.

Caratteristiche principali

  • Potenza 250 Watt
  • Batteria rimovibile da 540 Wh (36 V e 15 Ah)
  • Display LCD
  • Porta USB
  • Freni a disco
  • Ruote 20"
  • Autonomia fino a 120 chilometri
  • Peso 24 Kg

XXCY Fat Snow

Una delle migliori e-bike per l’off-road è la XXCY Fat Snow, una mountain bike elettrica ideale per il fuoristrada e le escursioni lontano dall’asfalto. I freni a disco garantiscono spazi d’arresto corti, mentre le prestazioni sono assicurate dal potente motore elettrico da 1000 Watt, assistito da una batteria da 48 V e 13 Ah agli ioni di litio. Le ruote da 26 pollici sono montate nel telaio in alluminio, con un peso complessivo di 28 Kg, cambio Shimano a 21 velocità, display LCD e autonomia fino a 80 chilometri.

Caratteristiche principali

  • Potenza 1000 Watt
  • Batteria da 48 V e 13 Ah
  • Display LCD
  • Freni a disco
  • Ruote 26"
  • Autonomia fino a 80 chilometri
  • Peso 28 Kg

Italiaonline presenta prodotti e servizi che possono essere acquistati online su Amazon e/o su altri e-commerce. In caso di acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Italiaonline potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. I prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo: è quindi sempre necessario verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963