orii Fonte foto: Kickstarter
SMART EVOLUTION

Orii, l'anello smart che trasforma il tuo dito in telefono

Orii utilizza la conduzione ossea e permette di chiamare, inviare messaggi e anche di impostare la sveglia. Ma per funzionare ha bisogno dello smartphone

Nei “circoli hi-tech” che contano, il leitmotiv è sempre lo stesso: lo smartphone un giorno scomparirà e sarà sostituito da altri dispositivi. Quali, per adesso, non è dato sapere. Intanto, qualcuno inizia a muoversi. Come Origami Labs, che ha inventato un anello che trasforma il dito in un telefono.

Orii, questo il nome del device futuristico, all’apparenza sembra un comune accessorio di abbigliamento. In realtà, il dispositivo è molto di più. La sua caratteristica principale è che promette di sostituire lo smartphone. Basta avvicinare l’anello all’orecchio. Un po’ come si fa quando si mima il segno del telefono. Orii, infatti, utilizza la conduzione ossea per trasmettere gli impulsi fino all’orecchio. E non solo. Il sistema, già visto in realtà su altri dispositivi, permette anche di rispondere. Il tutto semplicemente usando un anello infilato in un dito. In aggiunta, è anche possibile inviare dei messaggi. E molto altro ancora.

Come funziona Orii

Per attivare Orii è sufficiente toccarsi l’orecchio e l’anello smart di Origami Labs entra in funzione. Come detto prima, il device sfrutta la conduzione ossea, inviando delle vibrazioni attraverso il dito. E sembrerebbe che la qualità audio sia molto elevata, anche in condizioni di forte disturbo ambientale. Il microfono, infatti, è dotato di un sistema che cancella il rumore. Inoltre, la conduzione ossea assicura che la ricezione audio sia molto chiara.

L’anello parla con Siri e Google Assistant

Anche se l’anello intelligente può prendere il posto del telefonino, per funzionare ha ancora bisogno del “vecchio” e caro smartphone. Orii, infatti, si integra con il device mobile tramite la connessione Bluetooth. Sono davvero tante le cose che si possono fare con il dispositivo di Origami Labs. Grazie al controllo vocale, ad esempio, è possibile usare Orii per fare delle traduzioni, impostare la sveglia, leggere e rispondere ai messaggi. Il device smart, infatti, “lavora” in tandem con gli assistenti virtuali di Apple e Google.

L’anello è anche utile per filtrare le notifiche in arrivo, grazie all’applicazione dedicata, disponibile per Android e iOS. Orii, inoltre, è resistente all’acqua e disponibile in differenti colorazioni.

Prezzo e data di uscita

Per finanziare il progetto, Origami Labs ha lanciato una campagna di finanziamento su Kickstarter, una delle piattaforme di crowdfunding principali. Prezzo di partenza 99 dollari, circa 86 euro secondo il cambio attuale. I primi anelli saranno consegnati a partire da febbraio 2018.

Contenuti sponsorizzati