HOW TO

Pagamenti elettronici: i vantaggi di dire addio ai contanti

Scegliere i pagamenti elettronici e preferirli all'uso del contante offre diversi vantaggi sia all'economia italiana che al singolo consumatore: ecco i principali.

Gli economisti della Banca d’Italia prevedono che nel 2021 ci sarà il sorpasso dei pagamenti elettronici su quelli in contanti, almeno per quanto riguarda il valore delle transazioni, cioè un anno prima rispetto alla precedente previsione del 2022 fatta dal Politecnico di Milano. A spingere i pagamenti elettronici sarebbe soprattutto il perdurare della pandemia, che invoglia gli italiani a fare acquisti online e scegliere i pagamenti “contactless" nei negozi fisici.

Qualunque sia il motivo di questa tendenza e di questa accelerazione, si tratta ugualmente di una buon notizia per chi tifa per la digitalizzazione dell’economia italiana. Tra questi tifosi, lo ricordiamo, c’è anche l’attuale Governo che ha messo in campo due iniziative corpose per stimolare i pagamenti elettronici: il Cashback di Stato e la Lotteria degli Scontrini. Sono ormai in molti a pensare che i pagamenti elettronici siano una delle chiavi di volta per il rilancio dell’economia e che, oltretutto, offrano innumerevoli vantaggi al consumatore comune. Eccone alcuni.

Pagamenti digitali: i vantaggi per l’economia

Chiaramente il primo vantaggio dei pagamenti “cashless" è che riducono i costi di gestione del denaro e contrastano l’evasione fiscale. Si stima che ogni anno lo Stato spenda circa 12 miliardi per custodire e movimentare il denaro contante, mentre il valore dell’evasione fiscale è quasi dieci volte tanto.

I pagamenti elettronici sono tracciabili, quindi è molto più difficile evadere il fisco e, ancor di più, è difficile riciclare denaro sporco pagando senza contanti.

Pagamenti digitali: i vantaggi per i consumatori

I pagamenti digitali sono perfetti per gli acquisti online, perché facilitano il rimborso in caso di reso della merce: se non c’è scambio di denaro contante ma solo transazioni elettroniche basta un click per rimborsare l’utente e tutto passa da circuiti internazionali affidabili e sicuri.

Con le carte e le app di pagamento, poi, è possibile fare acquisti in Italia o all’estero, anche in altre valute, in modo automatico e senza intoppi: la conversione della valuta avverrà in modo trasparente all’utente.

Dire addio ai contanti è anche più sicuro e ci tutela da furti, rapine e smarrimento del portafogli. Ma ci tutela anche dall’eventualità di ricevere banconote false, che prima o poi qualcuno scoprirà rendendole inutilizzabili e senza alcun valore.

Facendo solo pagamenti elettronici, infine, è possibile monitorare in modo semplice e veloce il bilancio familiare tra entrate ed uscite. Molte app collegate alle carte di pagamento lo fanno addirittura in modo automatico: se paghiamo sempre con carta, e sempre con la stessa, ci basta aprire l’app per scoprire se stiamo spendendo più di quanto guadagniamo.

Cashback e Lotteria degli Scontrini

A questi vantaggi, sempre validi, dei pagamenti elettronici se ne aggiungono due contingenti: il Cashback di Stato e la Lotteria degli Scontrini. Il primo permette di recuperare fino a 150 euro a semestre sulle cifre spese pagando con carta o app abilitate (e di partecipare all’estrazione del Super Cashback semestrale), la seconda è stata recentemente rinviata di qualche settimana e modificata affinché possano ottenere i biglietti virtuali solo i consumatori che pagano con denaro elettronico.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963