twitter-computer Fonte foto: 10 FACE / Shutterstock.com

Perché non dovete cambiare data di nascita in Twitter

Su Twitter gira un nuovo gioco. Scopri di cosa si tratta e perché non devi mai cambiare la data di nascita impostandola nel 2007

27 Marzo 2019 - I social network sono spesso teatro di attacchi informatici, bufale e scherzi di cattivo gusto. E proprio negli ultimi giorni sta circolando su Twitter uno scherzo che sta creando disagi agli utenti. Il gioco potrebbe risultare divertente per molti, e sicuramente lo sarà per l’anonimo che lo ha ideato, ma si rivela assai fastidioso per la povera vittima.

Tutto inizia quando una persona segue un consiglio, che gli viene inviato via chat privata o tramite tag pubblico, proprio come succede in una catena di Sant’Antonio. Il suggerimento dice di modificare la data di nascita ad un qualsiasi giorno del 2007 per potere sbloccare incredibili funzioni segrete. Se l’utente abbocca, le conseguenze non si fanno attendere: chi modifica la data di nascita, subisce subito una vera e propria punizione. Colpa della sua ingenuità e buona fede? Probabilmente sì, ma è meglio non farsi cogliere impreparati.

Twitter: cosa succede se imposti la data di nascita nel 2007

Per capire subito le conseguenze dell’incauto gesto basta fare due calcoli. I nati nel 2007 hanno meno di 13 anni, il limite minimo di età richiesto da Twitter agli utenti in fase di iscrizione alla piattaforma. Se quindi un utente segue il consiglio dello scherzo e imposta proprio in questo anno la sua data di nascita, gli viene subito bloccato l’account, perché sta ammettendo di essere troppo giovane. Questo scherzo quindi ha una serie di conseguenze negative. Innanzitutto, per riavere l’accesso al proprio profilo, sarà necessario contattare l’assistenza del social network e dimostrare di avere più di 13 anni. Occorre inviare un documento di identità che riporta la vera età anagrafica. Purtroppo, il ripristino dell’account non è immediato. Infatti, negli ultimi giorni il Servizio Clienti ha avuto così tante richieste di questo tipo, che i tempi di attesa si sono dilatati. Verificare l’età degli utenti e riattivare il loro account richiede un rigido controllo. Naturalmente, la piattaforma non può permettersi alcun errore: l’iscrizione di ragazzi minori di 13 anni è assolutamente vietata.

Prank della data di nascita: Twitter cerca di arginare i disagi

Fortunatamente Twitter sta già correndo ai ripari. Innanzitutto, dall’account ufficiale @TwitterSupport ha avvisato gli utenti di non cadere nel tranello, ma questo non è bastato. Quindi ha messo in piedi una vera e propria procedura per le vittime dello scherzo. Agli iscritti che hanno modificato la data di nascita viene inviata un’e-mail con le istruzioni dettagliate per ripristinare il profilo e poter accedere nuovamente al social network. Purtroppo questo tipo di scherzi è piuttosto diffuso sui social network. Giocano sul basso livello di attenzione e sulla curiosità degli iscritti per scatenare caos e disagi. Il segreto è non seguire mai consigli, avvisi o altre richieste da parte di account non verificati o poco sicuri.

Contenuti sponsorizzati