Libero
qualcomm snapdragon 8 gen 2 Fonte foto: Qualcomm
TECH NEWS

Qualcomm Snapdragon 8 Gen 2 ufficiale: è il chip dei top di gamma 2023

Il nuovo SoC di Qualcomm per smartphone premium è stato finalmente svelato in tutta la sua potenza: ecco com'è fatto e cosa può fare

Come ampiamente previsto, in apertura dell’evento Snapdragon Summit in corso alle Hawaii Qualcomm ha presentato il suo nuovo chip per smartphone top di gamma: si chiama Qualcomm Snapdragon 8 Gen 2 e sostituisce, al vertice della gamma del produttore americano, lo Snapdragon 8+ Gen 1. Non si tratta di un semplice upgrade prestazionale, perché l’8 Gen 2 ha un’architettura leggermente diversa dal predecessore e, soprattutto, funzioni in più.

Snapdragon 8 Gen 2: caratteristiche tecniche

Per il suo nuovo SoC Qualcomm è prodotto da TSMC nel suo "nodo" a 4 nanometri di seconda generazione. Con il nuovo chip debutta (presumibilmente, al momento non è ufficiale) un inedito sistema a quattro cluster per la CPU Kryo. Nello specifico stiamo parlando di:

  • 1 core Cortex X3 a 3,2 GHz (altissime prestazioni)
  • 2 core Cortex A715 a 2,8 GHz (alte prestazioni)
  • 2 core Cortex A710 a 2,8 GHz (alte prestazioni)
  • 3 core Cortex A510 a 2,0 GHz (alta efficienza)

Si tratta di uno schema diverso non solo da quello dello Snapdragon 8 Gen 1, ma anche da quello del concorrente diretto MediaTek Dimensity 9200.

Il nuovo processore mantiene il supporto per le applicazioni a 32 bit, anche se con basse prestazioni, poiché Cortex X3 e A715 sono già CPU esclusive per l’elaborazione del codice a 64 bit. L’azienda indica anche che la nuova CPU Kryo è in grado di risparmiare, in media, fino al 40% di energia rispetto a quella precedente.

Per quanto riguarda la GPU, ovvero la scheda grafica, Qualcomm ha scelto una nuova Adreno in grado di erogare il 25% in più di potenza grezza risparmiando anche energia.

Lo Snapdragon 8 Gen 2 è in grado gestire display su smartphone con risoluzione QHD+ fino a 144Hz o 4K fino a 60Hz. E le immagini possono anche essere trasmesse su display esterni fino a 4K a 60Hz (con HDR10+ e Dolby Vision).

E per il nuovo SoC Qualcomm ha anche abilitato la decodifica hardware dei video con codec AV1 e quindi è possibile eseguire streaming fino a 8K a 60 fps (con HDR) senza perdere prestazioni. Inoltre, questa GPU si può vantare di essere la prima a supportare le librerie Vulkan 1.3 e OpenGL ES 3.2 usate dai videogiochi 3D più impegnativi. E anche per il nuovo SoC ovviamente non manca lo Snapdragon Elite Gaming Pack, il software specifico che consente allo Snapdragon 8 Gen 2 di eseguire il ray tracing in tempo reale e che supporta anche il nuovo motore Unreal Engine 5.

Il nuovo SoC di seconda generazione di Qualcomm adotta le ultimissime tecnologie in fatto di memoria. Gli smartphone che avranno il nuovo SoC potranno integrare RAM LP-DDR5X fino a 4.200 MHz mentre la memoria flash destinata all’archiviazione potrà essere nel formato UFS 4.0, rispetto all’UFS 3.1 dello Snapdragon 8 Gen 1+.

Spazio anche all’intelligenza artificiale con l’arrivo del nuovo Qualcomm Hexagon, che continua a utilizzare CPU e GPU per avere tutta la potenza necessaria per eseguire codice di machine learning e deep learning con 4,35 volte più potenza. Inoltre è in grado di supportare INT4, un nuovo formato di intelligenza artificiale che viene così incorporato nelle specifiche dei SoC Snapdragon. Non manca anche il nuovo Qualcomm Sensing Hub, che in questa generazione incorpora doppi processori per l’intelligenza artificiale.

Per quanto riguarda la sezione fotografica (ISP) abbiamo lo Snapdragon Sight e la sua capacità di supportare sensori fino a 200 megapixel con la capacità di registrare video 8K HDR a 60 fotogrammi al secondo.

Snapdragon 8 Gen 2: non solo 5G

Lo Snapdragon 8 Gen 2 integra il modem Snapdragon X70 5G, che era già stato introdotto dall’azienda e che offre al processore la possibilità di navigare sia su reti 5G native (SA) sia su quelle non native (NSA). Inoltre, rende lo Snapdragon 8 Gen 2 il primo SoC in grado di mantenere attive due SIM 5G contemporaneamente (o una 5G e una 4G).

Grazie al chip FastConnect 7800 dell’azienda, avremo anche la compatibilità con le reti WiFi 7, prossima generazione dello standard (in arrivo non prima del 2024), potendo stabilire connessioni multi-link per massimizzare la larghezza di banda.

Il chip offre anche il doppio Bluetooth 5.3 con la possibilità di connettersi a due dispositivi audio contemporaneamente.

E a proposito di uscite audio, vale la pena ricordare che il nuovo chip Snapdragon Sound integrato in Snapdragon 8 Gen 2 offre un suono ad alta fedeltà agli smartphone che lo equipaggiano. Il chip è in grado di fornire audio lossless a 48kHz e offrire latenze wireless di soli 48 millisecondi.

Il tutto è condito dal nuovo chip Snapdragon Secure che si occupa di offrire una protezione dei dati ai massimi livelli.

Snapdragon 8 Gen 2: i primi smartphone

Dovremmo vedere i primi smartphone con Snapdragon 8 Gen 2 arrivare in brevissimo tempo, con i primi annunci che arriveranno anche prima della fine dell’anno. Tra i marchi che adotteranno il nuovo SoC, Qualcomm elenca Asus ROG, Honor, iQOO, Motorola, Nubia, OnePlus, Oppo, Red Magic, Sharp, Sony, Vivo Xiaomi, Meizu e ZTE.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963