Libero
airpods connettore Fonte foto: Daria Gromova / Shutterstock
APPLE

Quando arrivano le AirPods con l'USB-C

Apple sarà presto obbligata ad abbandonare la porta Lightning su tutti i dispositivi, comprese le AirPods: tuttavia, se ne parlerà solo nel 2023

L’Unione Europea ha recentemente portato avanti una procedura per obbligare (tramite una legge) i produttori di smartphone ad adottare la porta USB Type-C come standard per la ricarica entro l’autunno del 2024, in modo da permettere agli utenti di sfruttare un unico caricabatterie per potere alimentare/ricaricare tutti i propri dispositivi.

Quando la porta USB Type-C diventerà standard, anche Apple si troverà obbligata ad adottarla come porta per la ricarica dei dispositivi, abbandonando la porta Lightning che, ad oggi, è presente ancora sugli iPhone e sulle cuffie AirPods. Per quanto riguarda la maggior parte della gamma iPad e i computer mac, il colosso di Cupertino ha già quasi completato il passaggio alla porta USB-C e i prossimi dispositivi coinvolti saranno proprio gli iPhone e soprattutto le AirPods: se per gli iPhone si parla di 2023 per il passaggio, in un primo momento si pensava che già le prossime AirPods Pro 2 potessero godere del cambio di porta di ricarica ma potrebbe non essere così.

2023: l’anno delle AirPods USB-C?

Secondo il rinomato analista Ming-Chi Kuo, piuttosto attendibile per quanto concerne le previsioni a medio e lungo termine legate al panorama Apple, al pari degli iPhone, anche le AirPods potrebbero (e dovrebbero) essere dotate di una custodia di ricarica dotata di porta USB-C nel 2023.

Di conseguenza, le AirPods Pro 2 attese entro la fine del 2022 (probabilmente in concomitanza con i nuovi iPhone 14 ed Apple Watch 8) non dovrebbero godere del cambio di porta di ricarica ma continuare a disporre di una custodia che, oltre alla ricarica wireless, dispone di una porta Lightning, la classica porta proprietaria che Apple ha inserito sui suoi smartphone a partire da iPhone 5 e che, ad oggi, è la porta di ricarica di tutte le AirPods in commercio.

Perché questo "ritardo"?

Dietro la logica del mancato approdo della porta USB-C sulle AirPods Pro 2 (che tuttavia è ancora una probabile congettura, l’ufficialità si avrà al momento del lancio ufficiale) potrebbe esserci una volontà ben precisa da parte di Apple.

Aggiungere una porta USB-C alle AirPods, in un momento storico in cui gli iPhone non sono ancora dotati di questa porta ma ospitano ancora la vecchia Lightning, costringerebbe gli utenti Apple a dotarsi di più cavi di ricarica (specie se non sono in possesso di un iPad); in questo modo, il colosso di Cupertino garantirebbe ancora l’intercambiabilità tra i cavi di ricarica.

Visto che gli iPhone con porta di ricarica USB-C sono attesi per il 2023 con l’avvento degli iPhone 15, sempre a detta di Kuo, presentare delle AirPods con custodia di ricarica USB-C nel 2023 potrebbe essere una mossa azzeccata da parte di Apple.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963