redmi k40 Fonte foto: Redmi / Weibo
ANDROID

Redmi K40 ufficiale: come è fatto e quanto costa

Tre top di gamma a tutti gli effetti con un prezzo in Cina un bel po' inferiore a quello del fratello Xiaomi Mi 11, ecco come sono fatti i nuovi Redmi K40, K40 Pro e K40 Pro+.

Redmi K40 è ufficiale: con il lancio in Cina sono stati svelati tutti i dubbi sulle specifiche tecniche e di design della nuova linea di smartphone firmati dal sub-brand di Xiaomi. Dal prezzo accessibile e con una dotazione di qualità, il nuovo smartphone si prepara a piazzarsi tra i più interessanti della fascia medio-bassa di prezzo.

Redmi K40 non è però l’unico modello della nuova serie dell’azienda cinese. Infatti, è arrivato insieme ad altre due varianti più evolute, ovvero K40 Pro e K40 Pro+ che differiscono nelle specifiche così come nel prezzo, leggermente più alto rispetto alla versione base. Con un design rivisto e corretto rispetto a quello della linea K30, a partire dalla texture scelta per lo chassis fino al modulo della fotocamera posteriore, completamente spostato dal centro del retro fino all’estremità sinistra, e al punch hole, realizzato sul display e situato in posizione centrale, questo telefono ha dalla sua molte novità da scoprire all’esterno così come al suo interno.

Redmi K40, caratteristiche tecniche

Dal punto di vista prettamente tecnico, Redmi K40 arriva con un processore aggiornato rispetto al passato. Si tratta dello Snapdragon 870 di Qualcomm, associato a diverse configurazioni RAM/memoria; si parte da 6GB/128GB, 8GB/128, 8GB/256GB, fino ad arrivare al notevole accoppiamento da 12GB di RAM e spazio di archiviazione da 256GB.

Per quanto riguarda lo schermo, invece, la scelta per questo modello è ricaduta su un display da 6.67 pollici AMOLED, con risoluzione FHD+, frequenza di aggiornamento a 120Hz e frequenza di campionamento tattile a 360Hz. Nella parte superiore centrale, un punch hole dedicato alla fotocamera per i selfie, il tutto circondato da una cornice ridotta al minimo.

Ad alimentare il tutto vi è poi una batteria da 4520mAh, la stessa implementata sugli altri due modelli più avanzati. Sul fondo, un sistema di amplificazione avanzato, presente anche sul lato superiore e separato dall’amplificatore utilizzato per ascoltare l’interlocutore durante le chiamate, certificato Dolby Atmos. La connettività è garantita dal 5G, insieme al Wi-Fi 6, al protocollo Bluetooth 5.1, NFC e GPS. Ultimo ma non meno importante, l’aspetto relativo al sistema operativo: a gestire il tutto, troviamo la MIUI 12 basata su Android 11.

Redmi K40, caratteristiche della fotocamera

Come anticipato, sul retro del telefono – e nello specifico nella parte di sinistra – è presente un modulo triplo dotato di un sensore primario da 48MP, un secondario ultra-grandangolare da 8M, con apertura da f/2.2 e campo visivo da 119°, e un terzo con lente tele-macro da 5MP. Per quanto riguarda i selfie, invece, sul lato frontale vi è una fotocamera con sensore da 20MP.

Redmi K40, prezzo e disponibilità

Lo smartphone sarà messo in vendita in Cina attraverso il sito ufficiale di Xiaomi e altri portali di e-commerce mentre, per il momento, non vi sono informazioni specifiche per i mercati internazionali e sui relativi prezzi che, come al solito, saranno un bel po’ più alti di quelli cinesi.

I prezzi in Cina vanno da 1999 yuan (circa 255 euro) per la combinazione 6GB/128GB, 2199 yuan (circa 288 euro) per 8GB/128GB, 2499 yuan (circa 320 euro) per 8GB/256GB e 2699 yuan (circa 350 euro) per 12GB/256GB.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963