come fare la ricarica di netflix Fonte foto: Shutterstock
TV PLAY

Come ricaricare Netflix online e non

In questo articolo ti forniremo una guida completa su come effettuare la ricarica di Netflix. Scopri con Libero Tecnologia quali sono i metodi e altro ancora.

La diffusione di Netflix nel mondo è stata incredibile negli ultimi anni. Il servizio di streaming è entrato ufficialmente a far parte delle nostre vite. Avere a portata di click così tanti prodotti, tra film e serie TV, è una vera manna dal cielo per molti utenti. Un vero e proprio boom di visualizzazioni è stato registrato durante il lockdown globale a causa dell’emergenza coronavirus, che ha ulteriormente rafforzato il mercato audiovisivo online.

Per attivare il servizio per la prima volta o ripristinarlo è ovviamente necessario provvedere al pagamento del tariffario mensile previsto dall’azienda. È dunque necessario ricaricare il proprio account Netflix, scegliendo tra varie opzioni a propria disposizione. Ecco una guida completa al procedimento, al fine di individuare e percorrere la via più in linea con le proprie abitudini. È possibile svolgere il tutto digitalmente, sfruttando sistemi di pagamenti innovativi o un classico conto corrente. Non è però da escludere la via dei contanti, che ancora in tanti adoperano con frequenza quotidiana.

Metodi di ricarica di Netflix

Non tutti vogliono una cifra regolarmente sottratta dal proprio conto corrente, anche se si tratta di somme di denaro ben note, relative a un servizio, come quello offerto da Netflix, che si intende rinnovare di volta in volta.

In molti preferiscono avere un costante controllo della propria situazione economica, in termini di uscite ed entrate. In tal caso, al fine di avere una gestione totale del proprio abbonamento, è possibile adoperare costantemente una carta regalo Netflix. In questo modo si potrà decidere il periodo esatto nel corso del quale mantenere attivo l’account. Si tratta di una vera e propria ricarica, come quelle effettuare sul proprio smartphone.

È possibile acquistarla online o, se si preferisce, presso un negozio fisico. È molto facile ormai trovare stand con ricariche Netflix anche al supermercato. Si tratta di schede contenenti dei codici segreti da inserire nel proprio account, con tagli da 15, 25 e 50 euro. La durata del proprio abbonamento sarà legata alla cifra prevista da Netflix, che offre differenti soluzioni, con differenti costi.

È bene sapere come le carte non abbiano una data di scadenza. Non è inoltre previsto alcun costo aggiuntivo. Si ottiene esattamente ciò che si paga. Non vi è inoltre alcun limite su queste ricariche. Dopo aver inserito un primo codice, si potrà anche aggiungerne un secondo. Le cifre si sommeranno semplicemente, aumentando il proprio saldo disponibile.

In alternativa si potrà decidere di associare al proprio account Netflix uno dei classici metodi di pagamento bancari e online. In questo modo, decisa la cifra da voler versare, a seconda del tipo di abbonamento, si otterrà una sottrazione della somma mensile, in automatico. È la soluzione ideale per chi intende gestire il minor numero possibile di conteggi a fine mese. Dopo l’impostazione del servizio, il tutto andrà in automatico, fino all’eventuale disattivazione. È possibile pagare Netflix con una carta di credito o debito (Visa, Visa Electron, MasterCard, American Express e Postepay), così come con PayPal, ovvero un servizio di pagamento digitalizzato.

Ricaricare con carta regalo

Ricaricare attraverso una carta regalo è molto semplice. Il primo passaggio è quello di acquistare una di queste carte presso un negozio fisico. Sarà molto facile trovarne in qualsiasi negozio di elettronica. Le grandi catene del settore, come Euronics ad esempio, consentono l’acquisto anche online. Non serve far altro che recarsi sul loro sito ufficiale e scrivere Netflix nella barra di ricerca posta in alto. Cliccando su “Acquista online” si potrà ottenere una carta regalo, selezionando l’importo desiderato tra i tagli a disposizione.

Questo acquisto online prevede però il possesso di un account Euronics, così come Expert o altri. Che si proceda all’acquisto in negozio oppure online, ciò che si otterrà è un codice. Questo potrà essere sfruttato nella seguente sezione del sito ufficiale di Netflix: https://www.netflix.com/it/redeem.

L’apertura della pagina mostra due opzioni. La prima è una barra nella quale dover inserire il codice. In seguito si dovrà cliccare sul tasto “Riscatta”, così da aggiornare il credito del proprio account. L’altra opzione è “Compra carte regalo”. Cliccando su questo tasto si verrà indirizzati su un’altra pagina.

È qui possibile scegliere un acquisto online o in negozio. Optando per quest’ultima soluzione, il sito metterà a disposizione tutti i marchi che garantiscono la presenza di carte regalo Netflix nei propri negozi fisici:

  • MediaWorld
  • GameStop
  • Esselunga
  • Unieuro
  • Euronics
  • Sisal
  • PuntoLis
  • Mondadori

L’acquisto online è invece garantito dai seguenti siti:

  • Euronics
  • Startselect
  • GameStop

Per quanto concerne le carte regalo Netflix acquistate online, le opzioni a disposizione sono limitate. Viene a sparire la carta da 15 euro, con possibilità di ricarica limitate a quota 25 e 50 euro. Si ottiene ciò che si paga, senza alcuna tassazione. Online è inoltre possibile optare per una carta regalo Netflix variabile. Ciò vuol dire impostare un importo personalizzato, il cui valore dovrà variare da un minimo di 25 euro a un massimo di 150 euro.

Differente la procedura per il pagamento attraverso carta di credito, carta di debito, conto corrente e conto Paypal. Dopo essersi registrati regolarmente, si potrà accedere alla home di Netflix, dalla quale recarsi nella sezione Account.

È qui possibile gestire totalmente la propria situazione relativa alla piattaforma digitale. In alto si vedrà la mail indicata in fase di registrazione per ricevere qualsiasi comunicazione, così come il proprio numero di telefono.

La sezione “Gestisci dati di pagamento” consente invece di collegare al proprio account una specifica carta di credito o debito, così come un account PayPal. Una volta effettuato il primo pagamento, si potrà anche verificare quello che viene indicato come giorno di fatturazione, ovvero la data nella quale l’importo desiderato verrà prelevato automaticamente.

Va da sé che l’acquisto di una carta da regalo online preveda il possedimento di un conto corrente o quantomeno di una carta prepagata. Chi volesse adoperare i contanti potrà sempre farlo, recandosi in un negozio fisico, come sottolineato. Occorre sottolineare però come i due procedimenti non si escludano a vicenda. È infatti possibile collegare un account bancario o i dati di una carta prepagata al proprio profilo Netflix. Ciò potrà essere interrotto a piacimento, disattivando la connessione in pochi click attraverso la sezione Account del sito ufficiale.

Una volta effettuato questo passaggio, si potrà decidere di restare per un po’ o per sempre senza il servizio Netflix o, in alternativa, optare per le ricariche. È ciò che avviene quando si intende porre un freno alle uscite economiche mensili domiciliate. Lo stesso dicasi per i lunghi periodi nei quali si sa già di non poter sfruttare in maniera costante il servizio. Per evitare di sperperare il proprio denaro, si decide di rescindere la domiciliazione, optando per delle ricariche. In questo modo si pagherà Netflix soltanto entro i limiti di una certa cifra, relativa a un determinato lasso temporale.

Modifica piano Netflix

Netflix mette a disposizione della propria ampia clientela tre differenti piani streaming. È dunque possibile scegliere quello più adeguato alle proprie esigenze. Il piano base, va da sé, è quello più economico.

Nel caso in cui si tenda a utilizzare Netflix in maniera sporadica e casalinga, questa opzione fa al proprio caso. Il costo previsto è di 7,99 euro mensili, ovvero 95,88 annuali. È possibile guardare i propri prodotti preferiti su un solo dispositivo per volta. È al tempo stesso consentito scaricare video su un solo cellulare o tablet. Ogni video, in streaming o in download, presenterà una definizione delle immagini standard. Tutto ciò rende impossibile la condivisione di un account all’interno di un nucleo famigliare. In nessun caso sarà infatti possibile vedere una serie TV o un film in contemporanea su due schermi differenti della casa.

L’opzione Standard HD presenta invece un costo mensile di 11,99 euro, ovvero 143,88 euro annuali. In questo caso la prima differenza che si nota è relativa alla qualità delle immagini. Un balzo enorme, passando da quella standard alla Full HD (1080p). I prodotti in catalogo potranno essere visti su due dispositivi in contemporanea. Sarà inoltre possibile scaricare filmati su 2 smartphone o tablet. Una coppia potrebbe serenamente decidere di sfruttare questa opzione, che garantisce un certo risparmio e, al tempo stesso, non offre ostacoli ai due, che potranno seguire separatamente le serie TV e i film di proprio interesse.

L’ultima opzione offerta dal piano streaming di Netflix è la Premium Ultra HD. Il nome lascia intendere un’ulteriore evoluzione della qualità video, che stavolta offre sia il Full HD (1080p) che l’Ultra HD (4K). Quest’ultima opzione è disponibile unicamente per i prodotti in catalogo girati con tale tecnologia, ormai diffusissima. Il costo mensile è di 15,99 euro mensili, ovvero 191,88 euro annuali. Con tale opzione è possibile vedere film, serie TV, documentari, corti e altro su ben quattro dispositivi in contemporanea. Lo stesso dicasi per i download, consentiti su quattro smartphone e tablet. Si tratta dell’opzione economica preferita dalle famiglie. Se è vero che il costo rappresenta il doppio di quello Base, c’è da dire che ogni membro della famiglia non dovrà mai fare a meno dei propri programmi preferiti, dentro o fuori casa.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963