schitt's creek Fonte foto: BACKGRID UK / IPA
TV PLAY

Schitt's Creek: tutto sulla serie che ha stravinto agli Emmy 2020

La serie tv ideata da Eugene e Dan Levy ha vinto ben 9 statuette agli Oscar delle serie televisive, ma in Italia non è mai stata trasmessa. Ecco di cosa parla

Durante la cerimonia degli Emmy Awards 2020, trasmessa in streaming nella notte tra il 20 e 21 settembre, sono stati assegnati i premi alle migliori serie tv dell’anno. Tra i titoli che hanno conquistato più riconoscimenti in assoluto spicca Schitt’s Creek.

Lo show ha ricevuto ben 9 statuette. Eppure, nel nostro Paese la serie tv non è mai andata in onda e questo ha destato la curiosità di molti utenti italiani. Anche la Television Academy, che conferisce i prestigiosi premi televisivi, è arrivata un po’ in ritardo: Schitt’s Creek è stata ideata da Eugene Levy e dal figlio Dan Levy nel lontano 2015 ed è ormai giunta alla sua sesta stagione. Insomma, si tratta di un riconoscimento tardivo ma motivatissimo. La serie è una delle più riuscite degli ultimi anni. È giunto quindi il momento di conoscerla meglio e, perché no, attendere il suo arrivo anche nel nostro Paese, vista la recente popolarità.

Trama Schitt’s Creek: di cosa parla

Il destino di Schitt’s Creek ricorda un po’ quello di Breaking Bad. Quella che oggi è considerata una delle serie migliori di tutti i tempi, ha raggiunto il successo tardivamente, grazie al passaparola.

Anche la protagonista degli Emmy 2020 sicuramente da questo momento verrà maggiormente considerata dai media. Ma di cosa parla? La storia è incentrata sulla famiglia Rose, composta da Johnny (Eugene Levy), un ricco imprenditore proprietario di una catena di videoteche, sua moglie Moira (Catherine O’Hara) e dai loro figli David e Alexis (Daniel Levy e Annie Murphy).

I Rose, che un tempo erano tra le famiglie più ricche e prestigiose del Paese, sono ora sull’astrico e sono quindi costretti a rifarsi una vita a Schitt’s Creek, un piccolo paese che Johnny aveva acquistato quasi per gioco anni addietro. L’atteggiamento e lo stile di vita della famiglia si scontra fin da subito con quello dei cittadini della periferia e questo darà vita a tanti momenti comici e grotteschi. Il contenuto però con la sua evoluzione ha portato in tv anche temi di rilevanza sociale. Il figlio David è tra i primi personaggi pansessuali portati nel mondo delle serie televisive.

Il contenuto è ideato dall’attore comico, registra e produttore Eugene e suo figlio Dan, che sono anche i due protagonisti della serie. Daniel ha raccontato che l’idea di scrivere un prodotto di questo tipo gli è venuta mentre guardava un reality sulla vita delle ricche famiglie americane. In quel momento si è chiesto cosa sarebbe successo se una di queste avesse perso il proprio patrimonio.

Schitt’s Creek agli Emmy: premi e dove viene trasmessa

Come anticipato, il prodotto ha riscosso un enorme successo durante la cerimonia degli Oscar televisivi. Tra i premi spicca quello per la migliore serie televisiva comica, per il miglior attore e attrice non protagonista, migliore regia, sceneggiatura, fino a raggiungere ben 9 riconoscimenti. Si tratta di un successo senza paragoni per una serie canadese, che si prepara a diventare un modello per la nuova era dei contenuti comedy. Infatti, per molti è un intelligente mix di risate, momenti di riflessione, ma anche uno spazio per parlare di tematiche legate alla famiglia e all’inclusività.

Schitt’s Creek è distribuita in Canada da CBC, negli Stati Uniti da Pop. Lo scorso aprile è andata in onda la sesta stagione. Inizialmente era stata proposta ad altri canali, tra cui HBO e ABC, con cui non sono stati chiusi accordi. Visto l’improvviso successo, il titolo potrebbe arrivare ora in altre parti del mondo, tra cui l’Italia. Tuttavia non si hanno ancora notizie in merito ad una eventuale distribuzione in streaming.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963