Libero
internet via satellite Fonte foto: Shutterstock
TECH NEWS

SpaceX e T-Mobile promettono: smartphone connessi al satellite per gli SMS di emergenza

T-Mobile e SpaceX Starlink lanciano il progetto Coverage Above and Beyond: la rete satellitare "salvavita" è in arrivo su tutti gli smartphone recenti

T-Mobile, tra i maggiori operatori telefonici americani, e SpaceX, l’azienda di Elon Musk che offre il servizio di Insternet satellitare Starlink, annunciano la rivoluzione: dall’anno prossimo tutti gli smartphone 5G potranno collegarsi ai satelliti per inviare messaggi di emergenza, se l’utente si trova in difficoltà in un’area non coperta dal segnale telefonico. Questo si attuerà grazie ad una partnership tra i due colossi: il progetto "Coverage Above and Beyond", che permetterà di coprire tutte le "zone morte" degli Stati Uniti.

Il CEO di T-Mobile Mike Sievert e quello di SpaceX Elon Musk hanno dichiarato che il progetto permetterà ai cellulari di connettersi ai satelliti sfruttando una connessione da 2 a 4 MB al secondo. Questa velocità di connessione sarà sufficiente per inviare SMS, MMS e utilizzare "app di messaggistica selezionate", nel momento in cui non è disponibile alcun segnale radio di telefonia mobile tradizionale, purché ovviamente si possa "vedere il cielo". Il nuovo servizio, secondo quanto affermato ufficialmente dall’operatore di telefonia mobile, coprirà completamente gli Stati Uniti continentali, le Hawaii, parti dell’Alaska, Porto Rico e le "acque territoriali". Sarà lanciato in versione beta entro la fine del 2023.

Elon Musk: connessione satellitare salverà vite

Elon Musk è fermamente convinto che la connessione satellitare potrà salvare vite umane, dando alle persone un accesso di base e d’emergenza ad Internet (e all’invio di SMS di allarme) dove  la connessione è inesistente. Musk ha anche affermato che, affinché questo "piano emergenza mobile" funzioni, SpaceX sta inviando nello spazio satelliti Starlink Gen2, che saranno in grado di trasmettere il servizio fornito T-Mobile.

L’imprenditore ha dichiarato che i suoi satelliti di nuova generazione  hanno antenne molto grandi, del diametro compreso tra 5 e 6 metri, e che i nuovi satelliti necessari per il collegamento verranno lanciati in orbita sul veicolo spaziale Starship di SpaceX.

iPhone 14 con connessione satellitare

Da diversi mesi si parla di una possibile integrazione delle connessioni satellitari nei prossimi iPhone 14 di Apple (funzione prevista addirittura per iPhone 13). Il prossimo smartphone della mela morsicata verrà presentato il 7 settembre, nel corso di un evento dal nome suggestivo: "Far Out", cioè "molto lontano".

Gli iPhone di prossima generazione, dunque, dovrebbero offrire un servizio di rete satellitare, che garantirà la connessione anche in aree remote: in zone senza copertura di rete 4G e 5G, le persone in difficoltà potranno accedere a Internet e chiedere aiuto.

Tuttavia, è bene precisare che non è affatto detto che gli iPhone siano i primi smartphone che utilizzeranno il servizio di T-Mobile e SpaceX: al momento, infatti, l’azienda più quotata per offrire questo servizio ad Apple è Globalstar.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963