twitter Fonte foto: Natee Meepian / Shutterstock.com

Twitter, arrivano le Stories per tutti: come funziona Fleet

Il test è finito: i Fleet arrivano per tutti e le "Twitter Stories" vengono rilasciate a livello globale. Ecco come usarle e cosa aspettarsi da oltreoceano.

Dopo l’annuncio della settimana scorsa, arrivato in seguito ad una fase di sperimentazione in alcuni Paesi come il Brasile e anche l’Italia, adesso Twitter rilascia a livello globale “Fleet“. Cioè le storie del social dell’uccellino blu.

I Flett sono molto simili alle Instagram Stories (che a loro volta sono la copia delle storie di Snapchat) e spariscono dopo 24 ore. Ma a differenza delle storie degli altri social le interazioni non sono pubbliche e solo chi pubblica il fleet può sapere chi e come risponde. Per i resto non cambia molto: è possibile condividere sia del semplice testo che un video o una foto, sui quali è possibile aggiungere scritte in sovrimpressione. Fleet sta gradualmente arrivando a tutti gli utenti del mondo, quindi possiamo aspettarci un boom di “Twitter Stories” nei prossimi giorni.

Come creare un Fleet

Creare una storia su Twitter è molto semplice: basta fare tap sulla propria foto profilo e poi scegliere il contenuto da pubblicare pescandolo dalla propria galleria multimediale.

In alternativa, nella parte bassa dello schermo, possiamo scegliere se scattare una foto o registrare un video oppure se pubblicare del semplice testo. Una volta pubblicato il Fleet, esso resterà online per 24 ore e dopo sparirà.

Twitter non ha previsto alcun counter dei like o delle altre interazioni: è solo possibile visualizzare i fleet dei profili che seguiamo e rispondere privatamente all’autore.

Cosa cambia per gli italiani

L’Italia, dopo il Brasile, è stata uno dei Paesi scelti da Twitter per la sperimentazione di Fleet. E’ molto probabile, quindi, che parecchi utenti abbiano già usato questa funzione nelle settimane scorse.

Negli Stati Uniti, però, Fleets arriva solo adesso. In USA si fa un uso molto intenso di Twitter ed è su questo social che si trovano i maggiori influencer del mondo dell’informazione.

Per questo è molto probabile che chi segue account Twitter statunitensi vedrà nei prossimi giorni un proliferare di Fleet e che questo nuovo formato verrà usato in modo interessante dai principali influencer del social che, ovviamente, sono quasi tutti americani.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963