Libero
Twitter Circle Fonte foto: Sattalat Phukkum/Shutterstock
APP

Twitter spiega come funziona il tasto Edit

Twitter permetterà agli utenti, ma solo a quelli paganti, di modificare i tweet dopo la pubblicazione solo per un numero di volte e per un tempo limitati

Twitter ha recentemente annunciato che presto lancerà la tanto attesa funzione relativa alla modifica dei tweet, che consentirà agli utenti di cambiare i tweet dopo la pubblicazione. L’azione, che si attuerà attraverso il nuovo tasto Edit, avrà tuttavia dei limiti che potrebbero non piacere a molti iscritti. Le ragioni dei probabili "confini" del tasto di modifica risiederebbe nella volontà, da parte della compagnia statunitense, di limitare il cattivo uso della funzionalità.

Twitter: i limiti delle modifiche

Il famoso tasto Edit su Twitter è al momento in fase di test: lo possono usare sono una manciata di utenti abbonati a Twitter Blue e la piattaforma ha confermato alla rivista TechCrunch che sta monitorando il comportamento di questi utenti.

Il problema di fondo, che ha già attirato diverse critiche nei confronti di questo piccolo tasto (che, lo precisiamo, la maggior parte degli utenti di Twitter vorrebbe) è che potrebbe favore la diffusione di fake news e di truffe online. Chi pubblica un tweet contenente notizie false o una truffa, quindi, potrebbe poi usare il tasto Edit per nascondere il reato dopo averlo commesso.

Per impedire agli utenti di modificare completamente il contenuto dei loro tweet, Twitter dovrebbe permettere di correggere i post 5 volte in un massimo di 30 minuti dalla pubblicazione. La funzione di modifica dei tweet, destinata solo a chi sottoscrive il servizio a pagamento Twitter Blue (il cui abbonamento dal prossimo ottobre passa da 2,99 dollari a 4,99 dollari al mese) sarà inizialmente disponibile solo per una fetta di abbonati residenti in Nuova Zelanda.

Successivamente la feature verrà rilasciata a tutti gli abbonati in Australia, Canada e Stati Uniti (al momento, le uniche aree in cui la piattaforma a pagamento di Twitter è attiva). In questo lasso di tempo, la funzione verrà tenuta sotto osservazione dal colosso americano che analizzerà e monitorare eventuali abusi.

Il motivo per cui il social network sta introducendo il tasto Edit risiede nell’intento di offrire, agli iscritti, la possibilità di correggere gli errori di digitazione delle parole o dei tag, invece di cancellare completamente il tweet.

I tweet modificati saranno riconoscibili da un’icona, da un timestamp (ora e data di pubblicazione) e da un tag. Grazie a questi segni distintivi, gli utenti potranno riconoscere i post modificati.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963