vodafone scheda sim Fonte foto: Yannick Morelli / Shutterstock.com
TECH NEWS

Vodafone, arrivano nuovi tagli di ricarica: cosa cambia per gli utenti

Vodafone elimina quasi del tutto la ricarica da 20 euro per far posto alla Giga Ricarica da 20 euro. Ecco che cosa cambia per gli utenti e a cosa fare attenzione

Nuovi tagli di ricarica, vecchio sistema: Vodafone fa fuori la ricarica standard da 20 euro e la sostituisce con la Giga Ricarica 20, che al prezzo di 20 euro offre 19 euro di traffico e una promozione a pagamento consistente in 5 GB di dati aggiuntivi per un mese.

La nuova Giga Ricarica 20 è disponibile da qualche giorno nei negozi fisici, nelle tabaccherie, nei bar e nei punti Lottomatica e SisalPay. Dal 14 luglio 2020, la Giga Ricarica 20 è disponibile anche tramite la “ricarica in cassa“, funzione con la quale è possibile inserire il costo della ricarica nello scontrino della spesa al supermercato. Sempre da oggi, poi, tramite la ricarica in cassa è possibile acquistare anche una ricarica standard da 13 euro (con 13 euro reali di traffico). La ricarica standard da 20 euro, infine, non c’è più neanche tra le opzioni disponibili della ricarica in cassa sull’app My Vodafone.

Giga Ricarica: tutti i tagli oggi disponibili

Ad oggi, quindi, ci sono tre tagli per la Giga Ricarica Vodafone: il primo, Giga Ricarica 5, costa 5 euro e offre 4 euro di traffico telefonico più 5 giga di traffico dati; il secondo, Giga Ricarica 10, costa 10 euro e offre 9 euro di traffico telefonico più 5 giga di traffico dati; il terzo, Giga Ricarica 20, costa 20 euro e offre 19 euro di traffico telefonico più 5 giga di traffico dati. Il traffico dati aggiuntivo è cumulabile in caso di acquisto di due Giga Ricarica nell’arco di 24 ore.

Ricarica Vodafone: 20 euro solo con il PIN in chiaro

La ricarica Vodafone da 20 euro standard non è però sparita del tutto: resta ancora una modalità di ricarica, quella del “PIN in chiaro“, che ci permette di spendere 20 euro e avere 20 euro reali di traffico. Con la modalità PIN in chiaro (che è disponibile anche nei tagli da 5 e 10 euro) il commerciante stamperà uno scontrino con un codice numerico di 16 cifre. L’utente dovrà poi chiamare il 42010 e comunicare tale codice per completare la ricarica.

L’AGCOM contro le ricarica speciali

Infine va ricordato che questo tipo di ricariche “speciali, in cui l’importo pagato non  corrisponde esattamente al traffico offerto, sono da tempo nel mirino dell’AGCOM, cioè l’Autorità Garante del Mercato e della Concorrenza. L’AGCOM, a dicembre 2019, ha diffidato Tim, Vodafone e Wind dal continuare ad offrire queste ricariche. La risposta di Vodafone non è stata quella di eliminare la Giga Ricarica, ma di ripristinare le ricariche standard offrendo, al contempo, una procedura di rimborso qualora l’utente dimostri di aver fatto per sbaglio una ricarica Giga al posto di quella normale.

TAG:

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963