Libero
APP

WhatsApp cambia i vocali: ora si mandano così

Un piccolo passo per WhatsApp, un grande passo per l'umanità: finalmente è possibile ascoltare i messaggi vocali prima di inviarli in una chat

La novità era attesa da anni, ed è stata preannunciata da diverse apparizioni sulle versioni beta dell’app per Android e iOS, ma ora è arrivata per tutti: WhatsApp cambia il modo in cui si inviano i messaggi vocali, dando all’utente un controllo molto maggiore che in passato sul messaggio, perché ora è possibile ascoltare i vocali prima di inviarli.

E’ stata la stessa piattaforma, tramite un messaggio con video su Twitter, a mostrare a tutti la nuova interfaccia per inviare i vocali su WhatsApp. Il fatto che ci sia una comunicazione ufficiale, quindi, conferma che la nuova funzione è per tutti e non, come è avvenuto in passato, solo per gli utenti delle app beta. Non tutti visualizzano già la nuova versione, ma è solo questione di ore o, al massimo, giorni: WhatsApp ha annunciato i nuovi vocali, quindi arriveranno a breve. Ecco cosa cambia e cosa possiamo fare adesso prima di inviare un vocale.

Messaggi vocali WhatsApp: cosa cambia

Fino a ieri, quando un utente voleva mandare un messaggio vocale su WhatsApp, doveva tenere premuta l’icona a forma di microfono per aprire l’interfaccia di registrazione a forma di “L“: muovendo il dito verso sinistra la registrazione veniva annullata, muovendolo verso l’alto bloccava l’interfaccia per evitare che la registrazione si interrompesse per sbaglio (cosa utile per chi ama inviare vocali lunghissimi).

Prima, infatti, era solo possibile interrompere la registrazione, ma in caso di invio di un messaggio non corretto lo si doveva cancellare subito dopo, per poi registrarlo nuovamente. Con risultati spesso tragici: non sempre l’utente riesce a dire ciò che effettivamente vuole dire, al primo colpo.

Adesso l’utente ha molto più controllo mentre registra un vocale: può metterlo in pausa, riprenderlo e cancellarlo al posto di inviarlo. Infatti, durante la registrazione, ora WhatsApp mostra l’onda sonora man mano che la voce viene registrata, il pulsante Stop/Play e ci permette di riascoltare l’audio in qualunque momento, prima di inviarlo.

Non è ancora possibile accorciare, tagliare o modificare l’audio appena registrato (ma non ancora inviato), ma la presenza di una sorta di “timeline" con la forma d’onda della registrazione lascia intuire che, forse, in futuro arriverà anche questa nuova funzione.

I nuovi vocali WhatsApp sono per tutti

Le novità appena descritte per i messaggi audio su WhatsApp sono per tutti, ma non tutti ancora le visualizzano e le possono usare nella propria app. WhatsApp le sta distribuendo a livello globale, sia agli utenti Android che iOS, ma ci vorrà del tempo.

Chi ancora vede la vecchia interfaccia di registrazione, quindi, non deve allarmarsi: è solo questione di pochi giorni, forse addirittura di ..

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963