Libero
APP

WhatsApp finalmente si potrà usare su due smartphone

WhatsApp rilascia per i Beta tester la funzione Companion Mode, per cui è possibile collegare due smartphone al medesimo account

Whatsapp Companion Mode Fonte foto: FellowNeko/Shutterstock

WhatsApp introduce una novità molto attesa, la funzione Companion Mode che consente, per ora in versione Beta e a un numero limitato di utenti, di collegare due smartphone al medesimo account.

La modalità Companion è disponibile per tutti i beta tester che installano l’ultima versione di WhatsApp beta per Android, disponibile sul Google Play Store.

Companion Mode su WhatsApp: come funziona

L’aggiornamento alla funzione Companion Mode su WhatsApp che introduce possibilità di collegare due smartphone al medesimo account è iniziata da pochi giorni. Come anticipato è in versione Beta Test e rappresenta un importante aggiornamento per Android.

Questa funzione, che rappresenta un’estensione della compatibilità multi-dispositivo, è stata elaborata per permettere all’utente di associare il proprio account WhatsApp ad un secondo dispositivo mobile. Dopo aver associato l’account al secondo dispositivo, l’utente potrà finalmente accedere alle proprie chat senza dover disporre di una connessione Internet attiva sul proprio telefono principale.

Al momento, la Companion Mode funziona solo con dispositivi Android, non essendo ancora disponibile su iOS. Tuttavia, se si possiede un iPhone, è possibile collegare un secondo telefono ma Android.

Come collegare due smartphone a WhatsApp

Ecco come fare per collegare un secondo smartphone Android allo stesso account WhatsApp:

  • Scaricare sul secondo dispositivo Android l’ultima versione beta dell’applicazione WhatsApp Messenger o WhatsApp Business da Google Play Store.
  • Toccando l’icona del menu nella schermata di registrazione, andare su: “Collega un dispositivo”.
  • Aprire WhatsApp sul secondo dispositivo e selezionare: Impostazioni > Dispositivi collegati.
  • Collegare il dispositivo secondario allo smartphone principale per acquisire il codice QR.

Da questo momento in poi, tutte le conversazioni saranno sincronizzate con i dispositivi collegati. Anche se la modalità Companion è disponibile per tutti gli utenti beta, alcune funzioni potrebbero non essere ancora disponibili, come ad esempio, l’aggiornamento di stato dal dispositivo connesso.

È importante notare che è possibile collegare fino a quattro dispositivi contemporaneamente.

Sicurezza anche con due smartphone collegati

C’è da notare che i messaggi e le chiamate personali rimangono crittografati end-to-end anche quando si utilizza WhatsApp da un secondo dispositivo mobile collegato: ogni volta che qualcuno invia un messaggio, questo  manterrà la crittografia su tutti i dispositivi.

Infine, l’aggiornamento sarà completato definitivamente quando sarà resa disponibile anche una versione Companion Mode per i beta tester di WhatsApp per iOS, così da poter collegare un altro iPhone come secondo dispositivo.