windows 10 Fonte foto: Anton Watman / Shutterstock.com
TECH NEWS

Windows 10, con l'ultimo aggiornamento i PC sono più lenti

Con l'ultimo aggiornamento di Windows 10 è stato segnalato un aumento del consumo della CPU: il problema è Cortana. Ecco come risolvere.

2 Settembre 2019 - Microsoft ha da poco rilasciato l’aggiornamento KB4512941 di Windows 10. Non si tratta di un grosso update, ma di un semplice aggiornamento che va a risolvere alcuni bug e che migliora l’utilizzo di alcune funzionalità del sistema operativo. Ad esempio Windows Sandbox e la “Connessione Desktop remoto” che mostra lo schermo nero quando la si prova a utilizzare. L’aggiornamento appena rilasciato e che può essere scaricato e installato tramite Windows Update ha, però, dei problemi. Almeno così segnalano i primi utenti che lo hanno installato. Aumenterebbe, e di molto, l’utilizzo della CPU rallentando notevolmente le prestazioni del PC.

Le prime segnalazioni sono state pubblicate su Reddit, forum molto utilizzato negli Stati Uniti, e in poco tempo i commenti sono stati decine e decine. Tutti gli utenti segnalavano lo stesso problema: un aumento dell’utilizzo della CPU e una diminuzione delle prestazioni del computer. Analizzando la scheda della “Gestione attività”, alcuni esperti hanno scovato la causa del problema: la colpevole è Cortana, l’assistente presente su tutti i PC Windows. Infatti, con l’aggiornamento di Windows 10 Microsoft ha rilasciato una versione di Cortana difettosa, che oltre ad aumentare il consumo di CPU non mostra nemmeno i risultati di ricerca.

Aggiornamento Windows 10: il problema è Cortana

Un errore di Microsoft. Questa potrebbe essere la causa dei rallentamenti di Windows 10 riscontrati da molti utenti che hanno installato l’ultimo aggiornamento. All’interno dell’update sarebbe presente una versione corrotta di Cortana che richiede un maggior consumo della CPU del PC. Analizzando la Gestione Attività, la causa del problema è SearchUI.exe che fa registrare un aumento del consumo del processore del 30-40% rispetto a prima.

Sul forum ufficiale di Microsoft sono molti gli utenti che lamentano il problema: alcuni hanno riscontrato un aumento della memoria di 150MB. Con conseguente rallentamento da parte del PC. Questo, però, non sarebbe l’unico malfunzionamento riscontrato dagli utenti. Cortana, oltre a mettere sotto stress il PC, non funziona. Se si prova a fare qualche ricerca dalla “buca” presente nel menu Start di Windows 10, non restituisce nessun risultato.

Dopo le segnalazioni degli utenti, Microsoft sarebbe al lavoro per rilasciare a breve un nuovo aggiornamento che andrà a sistemare il problema.

Come risolvere il problema

Se non volete aspettare l’arrivo dell’update da parte di Microsoft, potete risolvere autonomamente il problema disinstallando l’aggiornamento problematico. Per farlo dovete entrare nel Pannello di Controllo e poi nella sezione Aggiornamento e Sicurezza.