Libero
xiaomi mi 11 Fonte foto: Xiaomi
ANDROID

Xiaomi Mi 11 Pro: l'arma segreta sarà lo zoom

Prime indiscrezioni sulla versione Pro del nuovo top di gamma cinese: più zoom, più RAM e la consolidata piattaforma SD 888.

Uno zoom ultra potente, da 120x, sarà la caratteristica di punta di Xiaomi Mi 11 Pro, il nuovo smartphone della casa cinese che dovrebbe finire sul mercato nei prossimi mesi. Si tratta di uno dei rumor più interessanti sul device visto che, solo fino a un mese fa, le notizie sulla realizzazione di questa variante erano poche o addirittura nulle.

La notizia di questa caratteristica che, di certo, non passa inosservata è giunta in rete grazie a Digital Chat Station, un popolare leaker che già in passato ha lanciato informazioni, rivelatesi poi congruenti con la realtà, sulla casa cinese. Lo smartphone, dunque, sarebbe la versione evoluta del telefonino che ha debuttato con un evento dedicato solo lo scorso 28 dicembre in Cina, con caratteristiche di tutto rispetto. Infatti, Xiaomi Mi 11 è non solo il primo smartphone a utilizzare il processore Snapdragon 888, ma può contare anche su un ottimo display e un altrettanto buono (almeno sulla carta) gruppo di sensori fotografici.

Xiaomi Mi 11 Pro, le specifiche della fotocamera

Oltre al già annunciato zoom da 120x, lo smartphone Mi 11 Pro dovrebbe poter contare su una quadrupla fotocamera posteriore, in una configurazione tra l’altro diversa rispetto a quanto già visto su Mi 11 almeno secondo i render apparsi in rete. Infatti, in questo caso si parla di una disposizione 2×2 presente nell’angolo superiore sinistro, invece dei tre sensori allineati verticalmente del modello originale.

Xiaomi Mi 11 Pro, caratteristiche tecniche

Dal punto di vista delle caratteristiche tecniche, Xiaomi Mi 11 Pro ricalcherà in gran parte il modello base Mi 11. Ciò accade, ad esempio, con lo schermo con bordi curvi da 6.81 pollici, 2K di risoluzione e una frequenza di aggiornamento di 120 Hz. A questo si aggiunge la densità di pixel, a 515 PPI, e una luminosità massima in grado di raggiungere i 1500 nit. In più, non manca il supporto alla tecnologia MEMC e la conversione da SDR a HDR.

Lo stesso vale per il processore: trattandosi di una delle proposte di punta di Xiaomi, il nuovo smartphone della casa cinese potrebbe montare proprio il potente Qualcomm Snapdragon 888, realizzato con processo produttivo a 5 nm. A fare la differenza, come è possibile immaginare, saranno invece i tagli di memoria disponibili: attualmente però non vi sono notizie certe in merito, né dal punto di vista della RAM né dello spazio di archiviazione, ma è ragionevole pensare che ci sarà una versione da 16 GB, taglio massimo supportato dallo Snapdragon 888.

Il tutto dovrebbe essere gestito attraverso Android 11, l’ultima versione del sistema operativo, con l’interfaccia MIUI 12.5 proprietaria.

Xiaomi Mi 11 Pro, tempi e data di rilascio

Attualmente non è ancora stata confermata da parte di Xiaomi una data ufficiale per il lancio di Mi 11 Pro, momento in cui dovrebbe essere resa nota la lista ufficiale delle specifiche tecniche. Con grande probabilità, però, il debutto ufficiale potrebbe finire in calendario nel periodo successivo al Capodanno Cinese che cade il 12 febbraio 2021.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963