copertina Fonte foto: Apple
HOW TO

Come attivare Siri sul Mac e altri 14 trucchi per macOS Sierra

Con l’ultima release del sistema operativo Apple, Siri è approdata anche sul computer. Ecco come attivare e sfruttare a meglio l’assistente vocale

Gli utenti Apple la attendevano da tempo e finalmente con l’ultima versione del sistema operativo macOs Sierra, l’azienda di Cupertino l’ha implementata anche sui computer: stiamo parlando di Siri, l’assistente vocale presente sui melafonini e da settembre disponibile anche sui Mac.

Per Apple è una vera e propria rivoluzione e una risposta a Microsoft che con Windows 10 aveva introdotto su tablet e computer il proprio assistente vocale Cortana. L’azienda di Cupertino non si è fatta trovare impreparata e ha risposto portando Siri sui computer fissi e portatili: per aprire i programmi basterà interagire con l’assistente personale e in pochissimi secondi si avrà accesso agli strumenti richiesti. Lo stesso vale anche per ritrovare un file disperso in qualche cartella dell’hard disk, basterà chiedere a Siri che inizierà la ricerca al posto nostro.

Come attivare Siri sul Mac

Siri su MacOS SierraFonte foto: Apple
Siri su macOS Sierra

Prima di poter utilizzare Siri sul proprio computer è necessario verificare se l’assistente vocale sia attivo: entrando nelle Preferenze di Sistema, si dovrà cliccare su Siri e controllare se l’opzione Abilita Siri sia spuntata. A questo punto l’utente ha tre possibilità: inserire l’icona dell’assistente vocale nella Dock del proprio computer, in modo da chiedere l’aiuto di Siri ogni volta che ce ne sarà bisogno; lanciare Siri direttamente dalla taskbar presente in alto o abilitare una scorciatoia della tastiera che permette di utilizzare l’assistente vocale premendo contemporaneamente i tasti Command e Spazio. Purtroppo sul computer è impossibile attivare l’assistente vocale pronunciando la semplice frase “Hey Siri” e quindi sarà necessario utilizzare o la tastiera o il mouse del computer.

Come cercare file con Siri

(Tratto da YouTube)

Siri permette sicuramente di risparmiare tempo durante la ricerca di file e documenti importanti. Ad esempio, è possibile chiedere a Siri di trovare tutti i documenti creati ieri o nell’ultimo mese, o un file con un’estensione specifica “Ehi Siri, mostrami tutti i file realizzati ieri con un’estesione .doc”. Inoltre, si potrà chiedere all’assistente vocale di aprire direttamente una cartella dal Finder, senza dover perdere tempo a lanciare le risorse del sistema. Purtroppo Siri non è integrata con Google Docs, e può aprire solo i documenti presenti in locale.

Leggere le e-mail appena arrivate

Siri riesce anche a leggere la posta elettronica al nostro posto. Se, ad esempio, notiamo che è arrivata una nuova e-mail ma non abbiamo tempo di leggerla perché troppo impegnati a lavoro, possiamo chiedere a Sirri “Leggi la mail”. L’assistente vocale leggerà il nome del mittente, l’oggetto della mail, la data e l’ora di invio e mostrerà nella finestra di Siri presente in alto a destra sullo schermo, le informazioni principali del messaggio ricevuto.

Effettuare una ricerca con Bing

Se si deve cercare un termine online, lo si può fare velocemente tramite Siri. Basterà lanciare l’assistente vocale e chiedere “Cerca su internet” e il nome del termine (ad esempio “Cerca su Internet il calendario della Serie A”. Siri mostrerà all’interno della sua finestra i primi risultati della SERP (Search Engine Results Page) di Bing: l’utente potrà cliccare sul link che più soddisfa la sua richiesta e controllare il calendario della Seria A.

Ricordare gli appuntamenti

Le notifiche degli appuntamentiFonte foto: Apple
Le notifiche degli appuntamenti

Logicamente l’assistente personale è anche un ottimo segretario che terrà sempre sotto controllo l’agenda degli appuntamenti dell’utente. È molto utile soprattutto per non perdere di vista scadenza e consegne a lavoro: basterà dire “Ricordami” e il nome del progetto e Siri lo andrà a ricercare sul calendario dell’utente. Il giorno della scadenza invierà una notifica in modo da non dimenticarsi la consegna. Questa funzione può essere utilizzata anche con le bollette, in modo da non pagare qualche mora per aver oltrepassato la data di scadenza.

Postare automaticamente su Facebook e Twitter

Se siete alla ricerca di un programma che automatizzi il vostro account Facebook o Twitter non è necessario installare nessun software: ci penserà Siri a tutto. Basteranno tre semplici parole “Condividi su Facebook” e l’assistente vocale vi chiederà cosa dover postare sul social network e prima dell’invio vi mostrerà una preview del messaggio. Inoltre è possibile chiedere all’assistente vocale di mostrare i tweet di un account specifico “Trova i tweet di Marco Rossi” e Siri mostrerà nel proprio riquadro tutti i cinguettii del profilo.

Cercare le foto delle vacanze

Trovare le foto dell'ultima vacanzaFonte foto: Apple
Trovare le foto dell’ultima vacanza

Come per i documenti di testo, con Siri è possibile ricercare velocemente anche le immagini dell’ultima vacanza. L’assistente vocale effettuerà una ricerca all’interno delle cartelle dell’hard disk e mostrerà nel riquadro in alto a destra tutte le foto disponibili. Per utilizzare questa funzionalità è necessario chiedere a Siri “Fammi vedere le foto che ho scattato ieri” o “Fammi vedere le foto di San Vito Lo Capo” e l’utente potrà vedere le immagini che ha scattato durante l’estate.

Aprire un’applicazione

Se si sta lavorando e si è in ritardo con la consegna, è possibile velocizzare la realizzazione del progetto grazie a Siri. Se ad esempio si dovrà aprire un’applicazione ma non si vuole perder tempo a ritrovarla, si può chiedere a Siri di farlo per noi. Sarà necessario dire “Apri LibreOffice” o “Apri Photoshop” e l’assistente vocale farà tutti i passaggi del caso e lo aprirà al posto nostro. Può sembrare un aiuto banale, ma permette di risparmiare tempo nei momenti più difficili e caotici. La funzionalità è integrata sia nelle applicazioni Apple sia in quelle sviluppate da terze parti.

Ascoltare la musica

Ascoltare la musica con SiriFonte foto: Apple
Ascoltare la musica con Siri

Siri può essere utilizzato anche come un player musicale: infatti l’assistente vocale si integra alla perfezione con iTunes. L’utente dovrà semplicemente richiedere “Fammi ascoltare” seguito dal nome dell’artista o del gruppo e iTunes inizierà a riprodurre i brani. È possibile anche effettuare una richiesta per genere “Fammi ascoltare i primi 40 brani jazz”.

Effettuare una videochiamata

Effettuare una videochiamata non è mai stato così semplice. Installando FaceTime sul proprio Mac o MacBook Pro si potrà utilizzare Siri per dare inizia a una videochiamata senza dover aprire precedentemente l’applicazione. Basterà chiedere all’assistente vocale “Chiama Valeria con FaceTime” per vedere sullo schermo del PC la nostra amata amica Valeria e scambiare due chiacchiere con lei. Si potrà utilizzare FaceTime anche per le call di lavoro.

Aprire un sito web

Senza passare per Safari, l’assistente vocale permette all’utente di aprire una pagina specifica di un sito web. È necessario lanciare Siri e pronunciare le seguenti parole “Apri il sito web tecnologia.libero.it” e in pochissimi secondi saremo reindirizzati sulla sezione dedicata alla tecnologia di Libero. Lo stesso comando funziona anche con tutti gli altri portali presenti sulla Rete.

Il meteo

Se si sta preparando la valigia per il viaggio di lavoro per Roma e non si sa bene le previsioni meteo, nessun problema. Anche in questo caos ci penserà Siri a fare la ricerca al vostro posto. Lanciando l’assistente vocale sarà necessario chiedere “Che tempo fa a Roma domani?” e Siri mostrerà nel proprio riquadro le previsioni ora per ora. Sarà possibile chiedere anche il meteo di più giorni o di un’intera settimana: l’assistente personale non avrà nessun problema a ricercare le previsioni meteo per voi.

Mandare un messaggio con iMessage

Come utilizzare Siri con iMessage Fonte foto: Apple
Come utilizzare Siri con iMessage

Un po’ come succede già con FaceTime sarà possibile inviare un messaggio a un nostro amico tramite iMessage l’applicazione di messaggistica istantanea sviluppata da Apple. Logicamente si dovrà installare l’app sul proprio computer e successivamente dire a Sire “Manda un messaggio a Marco Rossi” e l’assistente personale andrà alla ricerca del contatto su iMessage. Una volta trovato sarà possibile scrivere il testo del messaggio e inviarlo direttamente tramite la finestra di Siri.

Controllare le impostazioni

Impostazioni di sistemaFonte foto: Apple
Impostazioni di sistema

Se si hanno problemi con il Wi-Fi o con il Bluetooth è possibile richiedere a Siri di effettuare alcuni controlli alla Rete e nel caso accendere la connessione a Internet. In questo modo sarà possibile gestire velocemente la connessione del computer: basterà dire a Siri “Accendi il Wi-Fi” o “Spegni il Bluetooth” e il gioco è fatto.

 

Alcuni video presenti in questa sezione sono stati presi da internet, quindi valutati di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in questi video o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: team_verticali@italiaonline.it. Provvederemo alla cancellazione del video nel minor tempo possibile.

Ti raccomandiamo