ricarica-smartphone
HOW TO

Come ricaricare in fretta lo smartphone

Ecco alcuni piccoli trucchi da mettere in pratica quando si ha poco tempo a disposizione e la batteria dello smartphone sta per esaurirsi completamente

Immaginiamo una scena quotidiana: torniamo a casa da lavoro ma abbiamo giusto 20, massimo 30 minuti, per cambiarci e riuscire. Che fare se lo smartphone è quasi scarico? Facile, usiamo dei trucchi per velocizzare il processo di ricarica del telefono.

I consigli che elencheremo in questa guida vanno bene sia per i dispositivi di casa Apple, quindi iPhone e iPad, che per gli smartphone Android. Se abbiamo diversi accessori Apple il consiglio è quello di usare un caricatore iPad per ricaricare anche l’iPhone. Vi potrà sembrare strano ma il caricatore del tablet di Cupertino è molto più potente. In questo modo l’iPhone impiegherà almeno mezzora in meno per la ricarica. Secondo gli utenti non ha effetto negativo sulla durata della batteria.

Modalità aereo

Un altro consiglio efficace per diminuire i tempi di ricarica è quello di attivare la modalità aereo durante il processo. In questo modo il consumo durante la ricarica sarà minimo. Alcuni smartphone impiegano esattamente la metà del tempo per ricaricarsi se la modalità aereo è attivata. Ovviamente al termine ricordiamoci di disattivare la modalità, altrimenti non potremo effettuare chiamate, inviare messaggi o navigare in Rete.

Togliere le cover

Questo è un consiglio che ha una doppia valenza. Le cover, specie quelle in gomma, tendono a riscaldare eccessivamente il telefono durante le fasi di ricarica. Questo porta a due problematiche. La prima è data dalla durata della batteria. A furia di continue ricariche a temperature elevate si danneggerà in fretta. Il secondo problema è che le alte temperature rallentano il processo di ricarica. Perciò prima di mettere sotto carica lo smartphone togliamo la cover e possibilmente lasciamo il telefono in un posto fresco.

Non usare lo smartphone

Uno dei gesti più comuni, che rallenta parecchio il processo di ricarica e che può essere dannoso per la batteria, è usare lo smartphone. Ogni volta che attiviamo il Wi-Fi, oppure che controlliamo le notifiche, o peggio ancora se giochiamo, lo smartphone perde potere di ricarica e impiegherà molto più tempo per raggiungere una soglia della batteria accettabile.

Caricatore portatile

Se proprio non riusciamo a fare a meno di usare continuamente lo smartphone e la batteria è il nostro nemico numero uno non ci resta che comprare un caricatore portatile. Attenzione a scegliere solo un modello verificato e compatibile con il nostro telefono, onde evitare danneggiamenti e surriscaldamenti pericolosi.

Ti raccomandiamo