Smartphone scarico Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

5 ragioni per le quali il tuo smartphone carica lentamente

Ultimamente hai notato che la batteria dello smartphone si carica sempre più lentamente? Ecco 5 motivi che rallentano la carica del dispositivo

1 Agosto 2019 - Se il tuo smartphone non è più molto giovane allora i tempi di ricarica potrebbero sembrarti infiniti. Capita a tutti, con tutti i modelli di smartphone (e tablet, laptop e altri dispositivi elettronici a batteria), di tutte le marche. E i motivi della ricarica lenta sono più di uno.

Almeno cinque, che diventano sei se aggiungiamo la causa “stagionale” delle alte temperature che rallentano la ricarica. Purtroppo, tra l’altro, raramente queste cause della ricarica lenta sono isolate l’una dall’altra e, al contrario, molto spesso ne sperimentiamo contemporaneamente almeno due o tre. In alcuni casi, per fortuna, è possibile rimediare e ottenere una ricarica veloce dello smartphone ma in molti altri, purtroppo, non c’è niente da fare se non cambiare lo smartphone o il nostro modo di utilizzarlo. Ecco i 5 motivi principali per i quali lo smartphone si ricarica molto lentamente.

Il cavo di ricarica

Il cavo di ricarica USB è l’accessorio più maltrattato dal possessore di ogni smartphone: piegato, intrecciato, tirato, lasciato al caldo e al freddo. Ognuna di queste operazioni crea spesso delle microlesioni al cavo che, alla lunga, ne riducono drasticamente la capacità di trasportare elettricità alla batteria del device al quale il cavo è collegato. Se vogliamo cambiare cavo e comprarne uno per risolvere il problema, però, dobbiamo stare attenti alla qualità: un buon cavo è fatto in rame, che conduce meglio l’elettricità rispetto ad altri metalli come l’alluminio con cui sono fatti i cavetti USB economici.

La fonte di ricarica

Se il cavo è ok, ma lo smartphone si ricarica lentamente, allora dobbiamo andare a vedere da dove arriva l’elettricità trasportata dal cavetto. Se lo smartphone è collegato ad un laptop, ad esempio, è quasi certo che riceverà poca energia dalla porta USB: se non fosse così rischieremmo di scaricare il computer per caricare il cellulare o, peggio, di friggere la porta USB. Se poi usiamo i caricatori wireless in standard Qi la ricarica potrebbe essere ancora più lenta perché questo standard, pur essendo molto comodo da usare, ancora non può trasferire molta energia in poco tempo.

Il caricabatterie

Se lo smartphone è collegato ad un classico caricabatterie da inserire nella presa a muro, e la ricarica è molto lenta, allora dobbiamo assicurarci che stiamo usando il caricabatterie più adatto al nostro dispositivo. Non è raro, infatti, avere a casa ben più di un caricabatterie (magari eredità dei vecchi smartphone) e usarne uno a caso per ricaricare il cellulare. Il problema è che non tutti i caricabatterie sono uguali: ci sono quelli più potenti e quelli meno (di solito quelli più vecchi). Dalla potenza dipende la velocità di ricarica, sempre che lo smartphone supporti il wattaggio massimo del caricatore.

La batteria dello smartphone

Se lo smartphone è vecchio, la causa della ricarica lenta è quasi certamente la batteria stessa. Con il tempo le celle a ioni di litio che compongono le batterie si degradano con due effetti negativi: scende la carica massima che la batteria può accumulare e salgono i tempi di ricarica. Anche il chip che regola l’ingresso dell’energia nella batteria, per evitare surriscaldamenti e scariche elettriche pericolose, potrebbe iniziare a dare qualche problema con l’età.

Non usare lo smartphone mentre lo carichi

Infine, l’ultimo motivo per il quale lo smartphone non ricarica velocemente potresti essere tu: se continui a usare il cellulare mentre è in carica gran parte dell’energia che entra nella batteria viene immediatamente utilizzata per tenere acceso e attivo il dispositivo. C’è poco da fare: se hai bisogno della batteria carica in poco tempo, allora devi smettere di usare il device mentre lo ricarichi.

TAG: