google-maps Fonte foto: dennizn / Shutterstock.com
HOW TO

5 trucchi Google Maps per rendere più veloce il viaggio

Google Maps ha rivoluzionato il mondo della navigazione. Ma per sfruttarne al meglio le funzionalità è necessario conoscere alcuni trucchi

18 Dicembre 2017 - Google Maps è uno dei tanti servizi sviluppati dall’azienda di Mountain View. Si tratta di uno dei più utilizzati: ogni giorno milioni di utenti lanciano l’applicazione di Google Maps sul proprio smartphone per seguire le indicazioni per raggiungere una città, un evento o un hotel.

Uno dei segreti del successo di Google Maps è sicuramente la facilità d’utilizzo e la possibilità di ottenere in tempo reale la situazione del traffico. Ma sono tantissime le funzionalità offerte dal servizio di navigazione, tra cui quella che permette di ritrovare l’auto parcheggiata. Ma sono in pochi a conoscere alcuni trucchi che permettono di velocizzare i propri viaggi giornalieri. Sfruttando al meglio l’applicazione è possibile scegliere il momento migliore per intraprendere il proprio viaggio e non beccare traffico sull’autostrada. Ecco alcuni trucchi di Google Maps per velocizzare il proprio viaggio in auto.

Controlla la rotta di viaggio più volte

Se dobbiamo intraprendere un viaggio di qualche centinaio di chilometri è preferibile controllare nei giorni precedenti la rotta che ci suggerisce Google Maps per verificare l’orario migliore per partire. Il servizio dell’azienda di Mountain View permette di impostare orario e giorno di partenza e offrire una stima della durata del viaggio a seconda della probabilità di trovare traffico. La previsione si basa sui dati presenti nel database di Google Maps. Questa funzionalità si rivela molto utile soprattutto per programmare l’orario di partenza delle vacanze estive (le famose partenze intelligenti). La funzione è presente solamente sulla versione desktop di Google Maps: per utilizzarla è necessario accedere al sito web, scegliere l’indirizzo di partenza e quello d’arrivo e selezionare Partenza dal menu a tendina presente poco più in basso. A questo punto si dovrà inserire la data e l’orario di partenza e Google Maps mostrerà la durata del viaggio.

Controlla le indicazioni tramite Street View

Se le indicazioni da seguire sono piuttosto complicate, un trucco per renderle più semplici è utilizzare la funzione Street View che permette di “scendere” direttamente in strada e di vedere le indicazioni su mappe “reali”. Lo si può fare sia da desktop sia da mobile tramite l’applicazione.

Punti di interesse

Su Google Maps sono presenti anche i POI, ovvero i punti di interesse. Ristoranti, benzinaio, ospedali e qualsiasi altro luogo segnalato dagli utenti. Effettuare una deviazione dal proprio viaggio per arrivare in uno di questi punti di interesse è molto semplice: basta selezionarlo e Google Maps ricalcola immediatamente il percorso.

Controllare le soluzioni alternative

Quando cerchiamo le indicazioni per arrivare in un luogo, Google Maps ci offre diverse soluzioni e indica con il blu quella più veloce. Ma non sempre si tratta della strada migliore. In alcuni casi le strade indicate da Google Maps si rivelano un vero inferno. Per questo motivo, prima di avviare la navigazione è necessario controllare anche le soluzioni alternative evidenziate con il grigio.

Attivare la funzione “Traffico”

Non si vuole arrivare tardi la mattina a lavoro? Semplice, basta attivare la funzione Traffico su Google Maps. Il servizio di mappe integra una funzionalità che mostra in tempo reale il traffico su tutte le principali strade italiane utilizzando i segnali che arrivano dai dispositivi Android. La mattina prima di uscire di casa si può controllare sul computer o sullo smartphone (la funzione Traffico è presente su qualsiasi dispositivo) come è la situazione e valutare quale strada prendere per arrivare a lavoro. È un trucco Google Maps molto utile e che permette di cominciare bene la giornata.

Contenuti sponsorizzati