acciaio-stampato Fonte foto: Lawrence Livermore National Laboratory
PMI E INDUSTRIA 4.0

Acciaio stampato in 3D tre volte più resistente del normale

I ricercatori hanno scoperto che l'acciaio stampato è tre volte più resistente di quello normale e verrà utilizzato sugli aeroplani e nei reattori nucleari

3 Novembre 2017 - La stampa 3D sta rivoluzionando l’industria, specie quella manifatturiera. Sin qui però una delle pecche principali di questa tecnologia è la deperibilità e la poca resistenza dei materiali usati. Per ovviare a questo problema i ricercatori hanno sviluppato un nuovo sistema di stampa con l’acciaio inossidabile.

Con questa nuova tecnica si possono costruire oggetti fino a tre volte più resistenti del normale. Tanto che con l’acciaio stampato si costruiranno parti di navicelle spaziali, oleodotti e persino pezzi di reattori nucleari. Tutti oggetti che sono pensati per essere ultraresistenti. Dopo questi test l’acciaio stampato sarà pronto per invadere anche alcuni prodotti dell’industria di massa. L’acciaio inossidabile fu inventato quasi 150 anni fa e ancora oggi è molto diffuso. È fatto fondendo l’acciaio con una combinazione di ferro e carbonio (e a volte con l’aggiunta di altri metalli, come il nichel), a questo composto viene poi aggiunto il cromo e il molibdeno, che impediscono la ruggine e la corrosione.

Acciaio stampato in 3D

Una serie complessa di passaggi di raffreddamento conferisce al materiale una struttura microscopica con granuli di lega sottili che creano una struttura cellulare. Quando il metallo è piegato o sollecitato possono presentarsi dei difetti. Ma attraverso la tecnica della stampa 3D la maggior parte di questi piccoli difetti di produzione vengono eliminati rendendo il materiale finale estremamente flessibile e resistente. In pratica con l’acciaio stampato si evitano delle microfratture interne che nel tempo possono diminuire la durata del materiale. Dai test, non a caso, l’acciaio fatto con le stampanti 3D è risultato più forte di qualsiasi altro acciaio realizzato con le tecniche più convenzionali.

Contenuti sponsorizzati