amazon prime day Fonte foto: dennizn / Shutterstock.com
TECH NEWS

Amazon Prime Day 2020 rimandato? I motivi e le possibili date

L'Amazon Prime Day 2020 potrebbe essere rimandato per colpa del Covid-19. Ecco le nuove possibili date e tutto quello che c'è da sapere

L’Amazon Prime Day è diventato oramai un appuntamento fisso e molto atteso anche in Italia. Si tratta dell’equivalente del Black Friday, solo che si svolge in estate, verso la metà di luglio. Lo scorso anno sono stati due i giorni di sconti su qualsiasi tipologia di prodotto tecnologico per coloro che sono abbonati ad Amazon Prime. Per rispondere alle offerte proposte dal sito di e-commerce, tutte le principali catene di elettronica propongono sconti e prodotti in offerta, tutto a vantaggio degli utenti.

Per il 2020, però, le cose potrebbero cambiare. Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa Reuters, l’Amazon Prime Day potrebbe essere rimandato di almeno un paio di mesi. La causa? L’esplosione della pandemia Covid-19. Il coronavirus ha fatto tante vittime in tutto il mondo e causato la cancellazione o lo spostamento di migliaia di eventi. Il Mobile World Congres 2020, la più importante fiera dedicata agli smartphone, è stato uno dei primi eventi a essere cancellato, e lo stesso hanno fatto gli organizzatori dell’E3 di Los Angeles (fiera dedicata ai videogame). Anche Google e Apple hanno cancellato o rimandato i loro eventi che si dovevano tenere da qui ai prossimi mesi.

Perché l’Amazon Prime Day 2020 potrebbe essere rimandato

Alla notizia pubblicata da Reuters, Amazon non ha voluto rispondere, né lasciare un commento, segnale che una decisione ufficiale ancora non è stata presa. Sono tanti i motivi che potrebbero spingere Amazon a posticipare il suo evento annuale più importante, in grado di catturare l’attenzione di milioni di persone in tutto il mondo. Solo lo scorso anno i prodotti venduti sono stati quasi 200 milioni, ciò vuol dire un grande lavoro per i dipendenti dei magazzini e per i corrieri. In un periodo in cui gli spostamenti devono essere limitati al massimo, preparare un evento di tale importanza potrebbe essere rischioso, soprattutto per la salute dei dipendenti.

Amazon si è già mostrata molto attiva su questo fronte, dando la priorità alla vendita di beni essenziali e rispettando all’interno dei propri magazzini tutte le norme predisposte dai vari governi. Per questo motivo lo spostamento alla fine dell’estate dell’Amazon Prime Day 2020 è tutt’altro che remoto. L’evento quest’anno si sarebbe dovuto tenere dal 13 al 14 luglio.

Amazon Prime Day 2020: le possibili nuove date

Se venisse confermato lo spostamento dell’edizione 2020, Amazon dovrebbe iniziare a pensare a una nuova data. Difficile organizzare un evento del genere nel mese di agosto, quando in molti sono in ferie e in viaggio. Una possibile data è inizio settembre, quando in molti tornano a lavoro e potrebbero essere più invogliati ad acquistare nuovi prodotti.

Vedremo nelle prossime settimane come evolverà la situazione: molto dipende dalla velocità di diffusione del Covid-19. Sicuramente Amazon prenderà una decisione a breve.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963