Libero
tutto su american gods Fonte foto: Shutterstock
TV PLAY

American Gods: tutto sulla serie Amazon Prime

American Gods è una serie TV disponibile su Amazon Prime Video, che vede nel ruolo di protagonista Shadow Moon: la trama, il cast, le stagioni e altro ancora.

Basata sull’omonimo romanzo scritto da Neil Gaiman, American Gods è una serie televisiva USA ideata da Bryan Fuller e Michael Green per il canale via cavo Starz, e disponibile in streaming in Italia su Amazon Prime Video con tre stagioni. American Gods vede come protagonista Shadow Moon, interpretato dall’attore britannico Ricky Whittl e appena rilasciato di prigione, dopo aver scontato una condanna di tre anni per una rapina finita male in un casinò.

Il rilascio avviene con alcuni giorni di anticipo a causa dell’improvvisa morte dell’amatissima moglie Laura, che ha perso la vita in un tragico incidente automobilistico. Sul volo verso casa per partecipare al funerale della moglie, Shadow continua ad avere delle strane e inspiegabili visioni, e incontra un misterioso uomo di mezza età dal bizzarro nome di Mr Wednesday. L’uomo gli propone di lavorare per lui come guardia del corpo, innescando così le vicende dello show fantasy.

American Gods: la trama

Come nel libro di Gaiman, anche la serie American Gods su Prime Video ha come personaggio principale Shadow Moon, rilasciato con tre giorni di anticipo dal carcere dopo aver scontato tre anni per rapina. Rapina che era stata organizzata assieme alla moglie Laura, croupier del casinò, nonostante Shadow abbia voluto assumersi totalmente la colpa.

Proprio la prematura morte di Laura, venuta a mancare in un incidente d’auto assieme al suo migliore amico Robbie, porteranno al rilascio anticipato dell’uomo, che incrocerà il suo destino con quello dell’enigmatico Mr Wednesday, incontrato proprio sul volo che lo stava riportando a casa. Lo stesso uomo che si proporrà come suo datore di lavoro, assumendolo come guardia del corpo per un lauto compenso.

Gli strani incontri per Shadow non sono però finiti qui: durante il suo viaggio verso Eagle Point, Shadow si imbatte anche in un ubriacone, conosciuto come Mad Sweeney, che gli regala una strana moneta d’oro. Solo al funerale, poi, Shadow scoprirà che la moglie lo tradiva con Robbie, migliore amico coinvolto nello stesso incidente.

Visibilmente in stato di shock, verrà subito dopo imprigionato in una limousine in cui un ragazzino piuttosto bizzarro lo interrogherà per conoscere il piano orchestrato dal suo datore di lavoro, il già citato Mr Wednesday. Si scoprirà che, in realtà, Mr Wednesday altri non è che il dio della guerra Odino, che sta cercando di riunire tutti gli Antichi Dei, ormai caduti in disgrazia perché non più venerati come una volta, per contrastare l’ascesa dei cosiddetti Nuovi Dei.

Non solo, anche Mad Sweeney nasconde un’identità dall’intenso sapore fantasy. Si tratta non a caso di un leprecauno, meglio conosciuto come il folletto irlandese che a seconda del caso dona fortuna o sfortuna a chi incontrerà sul proprio cammino. Lo strabiliante intreccio di American Gods porterà allora il protagonista Shadow in un mondo pennellato di miti e leggende, che lo costringerà a guardare oltre e a rivalutare ogni sua certezza.

Su di lui, vigila una sorta di angelo custode dalla forza sovraumana, ovvero la moglie defunta Laura, tornata in qualche modo dalla morte prima del giudizio del Dio Anubi. Il tutto grazie a quella stessa moneta fortunata donata al nostro antieroe dal leprecauno Mad Sweeney, e che Shadow ha voluto lasciare sulla tomba della moglie. Nel suo viaggio, e nella lotta, l’uomo, o forse no!, è destinato a scoprire le sue origini.

American Gods: i personaggi e il cast

Non solo la trama di American Gods ha fin dalla prima stagione, delle tre complessive, ammaliato critica e pubblico, ma anche un cast di livello e variegato, che ha saputo dare vita a personaggi convincenti e sfaccettati. Shadow Moon, il protagonista dello show, è come già detto Ricky Whittle, già visto nella serie The 100.

L’uomo viene scarcerato dopo tre anni, pronto a piangere la morte della moglie Laura, Emily Browning, con cui aveva organizzato una rapina in un casinò andata a finire nel peggiore dei modi. Il volto di Mr Wednesday è invece quello di Ian McShane. In realtà è il Dio Odino della mitologia norrena, che cerca di ravvivare il potere ormai sopito delle vecchie divinità per contrastare quello dei Nuovi Dei, simbolo delle nuove generazioni e della società moderna. Troviamo poi Pablo Schreiber nel ruolo di Mad Sweeney, leprecauno dal temperamento acceso e noto attaccabrighe, personaggio legato al folklore e alla mitologia irlandese. Lavora per Mr Wednesday, e insieme a Laura è un aiutante di Shadow.

Nel cast di personaggi di American Gods c’è anche Bilquis, interpretata da Yetide Badaki. Nel mondo moderno si presenta come una squillo, ma in realtà è in grado di assorbire anima e corpo degli uomini e delle donne con cui ha dei rapporti sessuali. Biquis è quella stessa antica sovrana del Regno di Saba già citata nei racconti evangelici della Chiesa Cattolica, ma ricordata anche nel Corano e nel Kebra Nagast etiope.

Il talento di Chris Obi è invece messo al servizio di Mr Jacquel, che è in realtà il Dio egizio della morte Anubi. Aiutato da Mr Ibis, che è l’attore Demore Barnes, nello show l’antico Dio egizio Thot e voce narrante della serie Amazon, riesce a ricomporre il corpo di Laura. Una volta riportata in vita, la donna dovrà portare a termine la sua missione di rivalsa per essere giudicata dalla divinità, che valuterà il peso del suo cuore.

Proseguendo sul fronte dei villain, Mr Nancy, Orlando Jones, è l’antico Dio ragno dell’imbroglio Anansi, legato alla cultura e alla mitologia del Ghana. Mr World è invece Crispin Glover, Dio della globalizzazione a capo dei Nuovi Dei. Abbiamo infine il Ragazzo Tecnologico, interpretato da Bruce Langley, ovvero il giovane Dio della tecnologia, Media, la sempre straordinaria Gillian Anderson, e New Media, Kahyun Kim. La sua vera identità è quella della dea della comunicazione, dei mass-media e dei social network, ed è la portavoce ufficiale dei Nuovi Dei.

American Gods: le stagioni

Come già anticipato, American Gods si compone di tre stagioni. Le prime due si suddividono in 8 episodi, mentre la terza in un totale di 10 puntate. Vediamole nel dettaglio, con assieme l’elenco di titoli di ogni episodio.

Prima stagione

La prima stagione è stata ideata e trasmessa dall’emittente via cavo Starz in anteprima negli Stati Uniti. In Italia è disponibile nel catalogo Amazon Prime Video ed è stata trasmessa dal servizio di streaming del colosso dell’eCommece a partite dal primo maggio del 2017, per poi concludersi il 19 giugno dello stesso anno. Ognuno degli otto episodi ha una durata media di 50 minuti, vale a dire:

  1. Il giardino degli scheletri
  2. Il segreto dei cucchiai
  3. La testa tra la neve
  4. Andarsene
  5. Il tuo profumo di limone
  6. L’assassinio degli dei
  7. Una preghiera per Sweeney
  8. Vieni da Gesù

Seconda stagione

La seconda stagione, in USA sempre su Starz e in Italia in streaming su Prime Video, è andata in onda nel Bel Paese dall’11 marzo al 29 aprile 2019. Si compone di 8 episodi di circa 55 minuti ciascuno:

  1. House on the Rock
  2. The Beguiling man
  3. Muninn
  4. The greatest story ever told
  5. The ways of the dead
  6. Donar the great
  7. Treasure of the sun
  8. Moon Shadow

Terza stagione

La terza stagione della serie televisiva American Gods, composta da dieci episodi, è stata trasmessa negli Stati Uniti da Starz, dal 10 gennaio al 21 marzo 2021. In Italia il nuovo ciclo di episodi è approdato il giorno successivo, direttamente nel catalogo di Amazon Prime Video. Episodi che si assestano tutti più o meno sulla durata di quelli delle precedenti stagioni, e che sono:

  1. Storia d’inverno
  2. Un serio chiaro di Luna
  3. Ceneri e demoni
  4. Il non-visto
  5. La sorella sorge
  6. La coscienza del re
  7. Fuoco e ghiaccio
  8. L’estasi del fuoco
  9. L’effetto del lago
  10. Le lacrime dell’albero dell’ira

Il libro e l’autore di American Gods

il libro fantasy American Gods, a cui la serie TV si ispira direttamente, è uscito nel 2001. Al tempo, Niel Gaiman era già uno scrittore piuttosto affermato e conosciuto soprattutto per i suoi lavori nel mondo dei fumetti. Impossibile dimenticare, tra le sue opere, il toccante Sandman, pubblicato dalla DC Comics dal 1989 al 1996, o ancora il romanzo breve Coraline, da cui è stato tratto il noto film in stop-motion “Coraline e la porta magica" nel 2009. In televisione, ha lavorato come autore a due episodi di “Doctor Who“, La moglie del dottore nel 2011 e “Nightmare in Silver" nel 2013.

Le origini del suo American Gods sono quindi piuttosto chiare. Un libro, questo, che fu fin dalla sua pubblicazione un successo di critica e pubblico negli States, e un po’ in tutto il mondo, meritevole di premi prestigiosi tra la community di fan del genere fantasy e horror.

In particolare, con le sue divinità moderne, Gaiman è riuscito ad aggiudicarsi il premio Bram Stoker, assegnato ogni anno negli USA dalla Horror Writer’s Association al miglior romanzo horror; in seguito è stata la volta del premio Hugo, riconoscimento assegnato a cadenza annuale alla miglior serie di fantascienza o fantasy durante il World Science Fiction Convention; e infine quello del premio Nebula, assegnato dalla Science Fiction and Fantasy Writers of America alle storie di fantascienza più meritevoli dell’anno.

Guarda American Gods su Amazon Prime!

Italiaonline presenta prodotti e servizi che possono essere acquistati online su Amazon e/o su altri e-commerce. In caso di acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Italiaonline potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. I prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo: è quindi sempre necessario verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963