soluzioni per le app si chiudono da sole su android Fonte foto: Shutterstock
ANDROID

Cosa fare se le app si chiudono inaspettatamente su Android

Guida completa per capire quali sono le principali motivazioni per le quali le app si chiudono da sole su Android e cosa fare per risolvere questo problema.

Può capitare, talvolta, che sul sistema operativo Android le app si chiudano da sole, anche mentre le si sta utilizzando, senza un motivo apparente. Una situazione che a volte si ripete anche frequentemente e che rende difficile e poco gestibile la navigazione. Cosa succede? Quando le app si chiudono da sole su Android ci possono essere diverse motivazioni.

I motivi per cui le app si chiudono da sole su Android

Bisogna ricordare innanzitutto che le applicazioni si chiudono da sole su Android per motivi ben specifici, che spesso incidono anche sulla funzionalità complessiva del sistema operativo e dello smartphone. Ad esempio, a volte si potrebbe riscontrare una difficoltà a supportare determinati requisiti aggiuntivi che si vanno a instaurare scaricando gli aggiornamenti. Ma vediamo le principali motivazioni.

Ram insufficiente

Una delle principali risposte alla domanda: perché le app si chiudono da sole su Android è una memoria Ram insufficiente. Questo è il motivo più comune delle chiusure inaspettate e improvvise, considerando che la Ram lavora in combinazione con il sistema operativo, per cui se lo spazio in essa risulta troppo scarso sarà impossibile eseguire le applicazioni, che per questo si chiuderanno, in modo da lasciare spazio ad altre funzioni essenziali dell’apparecchio.

Problema dello smartphone

In certi casi le app si chiudono da sole su Android di frequente semplicemente per un problema dello stesso smartphone, che probabilmente è danneggiato e quindi sta smettendo di funzionare correttamente. Questo è quindi un campanello d’allarme da tenere in considerazione.

La presenza di un virus

A volte le app si chiudono da sole su Android quando il cellulare è stato infettato da un virus. In particolare, si parla di quelli denominati Trojan, che si presentano proprio attraverso le applicazioni presenti sull’apparecchio: quando vengono attivati, infatti, generano diverse conseguenze, tra cui la disabilitazione di programmi. Vanno quindi a interferire col corretto funzionamento dello smartphone facendo chiudere le applicazioni in automatico.

Lo smartphone è danneggiato

A volte, può capitare che i dati della stessa applicazione siano danneggiati. In questo caso sullo smartphone appaiono messaggi del tipo "Non è possibile continuare a utilizzare l’applicazione" oppure "I dati della seguente applicazione sono danneggiati" e il software si chiude all’improvviso. Per lo stesso motivo, a volte, addirittura, può capitare che tutte le app si chiudano da sole su Android.

Ci sono troppe applicazioni aperte

Vi sono casi in cui le app si chiudono da sole su Android perché ce ne sono troppe aperte in contemporanea sul telefono. In questo caso, lo stesso apparecchio potrebbe decidere autonomamente di chiuderne alcune, in modo da far funzionare meglio le altre.

Cosa fare quando le app si chiudono da sole su Android

Una volta inquadrato il problema, è bene capire come risolverlo. Una delle strategie più semplici e immediate da adottare quando le app si chiudono da sole su Android, è quella di spegnere e riaccendere il telefono, oppure riavviarlo, premendo il pulsante di accensione e quindi cliccando su "Riavvia". Spesso questo è sufficiente a risolvere buona parte dei problemi. Se però una determinata applicazione continua a non funzionare, magari per un suo errore interno, può essere opportuno disinstallarla, per poi reinstallarla da zero. L’operazione è facile: basterà premere a lungo sull’icona finché non compare la dicitura "Disinstalla", quindi premervi sopra. In alternativa si potrà disinstallare dal sottomenù "Applicazioni" presente in quello "Impostazioni". Per reinstallarla sarà quindi sufficiente andarla a ripescare da Play Store.

In alcuni casi, invece, può essere utile agire cancellando la memoria cache dello smartphone. Si dovrà andare nel menu "Impostazioni" e accedere alla sezione "Memoria", quindi andare a eliminare i dati memorizzati nella chache.

Certe volte, poi, l’app non funziona semplicemente perché non è aggiornata e la vecchia versione non è più compatibile con quelle nuove del sistema operativo. Dunque si potrà semplicemente accedere al Play Store e andare a selezionare la app da aggiornare, selezionando il menù "Le mie app e i miei giochi". Oppure semplicemente si potrà scegliere "Aggiorna tutto", in modo da aggiornare tutte le applicazioni presenti sullo smartphone.

Un’altra cosa a cui prestare attenzione è il sito da cui si sono scaricate le app: normalmente, infatti, è bene scaricare tutto dall’apposito store di Google. Se un’applicazione è stata scaricata da qualche sito esterno, non affidabile, è bene disinstallarla, in quanto potrebbe contaminare il sistema operativo. A questo proposito, è anche buona cosa mantenere controllato tutto effettuando frequenti scansioni antivirus.

L’ultima spiaggia per ovviare al problema delle applicazioni che si chiudono da sole su Android, quando null’altro funziona, è quello di ripristinare il cellulare alle impostazioni di fabbrica. In questo caso, naturalmente, si perderà tutto quello che contiene, quindi sarà opportuno salvare preventivamente foto o documenti di interesse. Quindi basterà poi reinstallare le applicazioni desiderate.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963