Libero
ANDROID

Backup su Android, 6 app per salvare e proteggere i tuoi dati

Le app di backup permettono di tenere sempre al sicuro tutti i dati del proprio smartphone Android. Scopri le migliori da usare (con o senza permessi di root).

Pubblicato: Aggiornato:

Backup su Android Fonte foto: oatawa/Shutterstock

Uno degli incubi più ricorrenti degli utenti è quello di perdere tutti i dati presenti nel proprio smartphone Android. Ciò può accadere a causa di malfunzionamenti improvvisi che mettono fuori uso il dispositivo o, peggio ancora, a causa hackeraggio o furto del device. Per evitare questi spiacevoli inconveniente è quindi sempre utile effettuare dei backup regolari. In questo modo, qualsiasi cosa dovesse succedere, i propri dati saranno al sicuro. Se non hai ancora non hai fatto una copia di sicurezza dei dati e vuoi rimediare a tale mancanza, ecco 6 app per effettuare il backup su Android.

Google One

La prima delle app di backup che ti proponiamo, non poteva che essere Google One. Tale applicazione, sviluppata proprio dall’azienda di Mountain View, ti permette di salvare dati delle app, come la cronologia chiamate, i contatti, le impostazioni, gli SMS e, naturalmente, anche le foto e i video. Google One può essere molto utile anche quando cambi telefono, poiché potrai installare tutti i dati precedenti grazie al tuo account Google. Questo servizio in cloud offre uno spazio gratuito di 15 GB, ottimo per gli utenti occasionali. Se hai bisogno di salvare dati più pesanti, puoi acquistare un abbonamento a partire da 1,99 euro per 100 GB.

Google offre comunque altri metodi per effettuare il backup di file. Se hai bisogno di effettuare il backup di determinati file, puoi utilizzare le applicazioni Google Drive e Files by Google (la prima è presente di default, l’altra la puoi scaricare direttamente dal Google Play). In questo caso ti basterà semplicemente aprire il file manager di Google, scegliere la categoria che ti interessa (ad esempio Immagini) e poi selezionare uno o più file. A questo punto, tocca l’icona del menu (i tre puntini verticali in alto a destra), tocca Backup su Google Drive e conferma con OK. Fatto ciò, i file che hai selezionato verranno esportati direttamente sulla piattaforma cloud di Google e potrai ritrovarli in qualsiasi momento, anche da PC o tramite la versione web dell’app.

Phone Backup and Restore

Phone Backup and Restore (Backup e ripristino telefono in italiano) è un’app che permette di eseguire il backup dei dati e trasferire contatti, SMS, chiamate, impostazioni e applicazioni da uno smartphone a un altro. Nel caso si volesse utilizzare il backup su un nuovo smartphone, basterà caricare il file di backup e l’app sul nuovo dispositivo in modo da procedere al ripristino. Il backup su Android può essere eseguito per tutti i file, nella memoria locale oppure in cloud. Puoi anche decidere di programmare l’archiviazione su base giornaliera, settimanale, quindicinale o mensile in modo automatico. L’app è gratuita, ma prevede anche acquisti in app per accedere a tutti i servizi.

G Cloud Backup

G Cloud Backup è un’altra app interessante per effettuare il backup compatibile con svariati tablet e smartphone Android. L’applicazione ti permette di effettuare il backup di impostazioni, foto, musica, video, documenti, chiamate, ecc. Inoltre, puoi proteggere le app con un passcode. Potrai anche impostare backup automatici quotidiani quando lo smartphone è connesso al Wi-Fi ed effettuare il backup di ogni versione di tutti i file. La versione gratuita offre un massimo di 10 GB. In alternativa, puoi acquistare la versione con spazio illimitato, assistenza e rimozione pubblicità a soli 3,99 dollari al mese. Per funzionare, l’app ha bisogno dei permessi di root.

Dropbox: Secure Cloud Storage

Dropbox non ha bisogno di presentazioni. È infatti uno dei servizi cloud più famosi e utilizzati al mondo. Oltre all’archiviazione dei dati, anche quest’app offre il backup su dispositivi mobile e PC. L’app ti permette di effettuare il backup di foto, video e documenti in un solo tocco. Inoltre, puoi anche impostare gli aggiornamenti automatici, in modo da non perdere mai i tuoi dati. Infine, l’app è compatibile con 175 tipi di file differenti e ti consente di sincronizzare i tuoi file con altri dispositivi, come computer Windows e macOS, per averli sempre a portata di mano. A differenza delle altre app, non ti permette di fare il backup di contatti, SMS o impostazioni. Nella sua versione gratuita, Dropbox offre soltanto 2 GB di spazio. Se hai bisogno di più spazio puoi invece acquistare il piano Premium, che offre fino a 2 TB di spazio a 11,99 euro al mese.

Super Backup: SMS e Contatti

Super Backup è un’applicazione abbastanza duttile in quanto permette di seguire i backup di contatti, registro chiamate, SMS, dati delle app, segnalibri e calendario. È possibile anche effettuare il backup delle app su scheda SD, quello dei link per il download delle app installate, degli SMS (anche selezionandone solo alcune di esse). Infine, puoi anche pianificare i backup automatici, cambiare la cartella dei backup su una scheda SD esterna ed effettuare anche i backup delle registrazioni delle chiamate.

Dr.Fone – Backup & Restore

Quest’ultima app serve per effettuare il backup su Android in locale su computer ed è disponibile per Windows e macOS. Ti basta scaricare Dr.Fone – Backup & Restore sul tuo PC e collegare lo smartphone Android tramite cavo USB e recuperare i dati in un click. Tale applicazione supporta vari tipi di dati, come foto, contatti, musica, video, ecc. Inoltre, ti consente di visualizzare l’anteprima dei dati presenti nel backup, in modo da esportare solo quelli che ti interessano. Il backup Android locale ti dà la possibilità di gestire tutto in con maggiore tranquillità ma, dall’altro, per recuperare i dati avrai sempre bisogno del tuo PC.

Libero Annunci

Libero Shopping