Libero
Cancellare app Android Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Memoria insufficiente su Android, come risolvere

Se possediamo uno smartphone con 16GB di memoria o meno è difficile gestire foto, video e app, ecco alcuni semplici trucchetti per ovviare al problema

- Ultimo aggiornamento

Proviamo a scaricare una nuova canzone, a registrare un video, oppure a installare un’applicazione, ma il nostro telefono costantemente ci impedisce di svolgere queste normali operazioni per memoria insufficiente? È uno scenario che può capitare, specie se possediamo uno smartphone Android entry-level con poca memoria interna.

Sono moltissimi i device Android con al massimo 32 GB di storage. Uno spazio d’archiviazione davvero ridotto per gestire la moltitudine di file, foto, video e applicazioni che usiamo quotidianamente sugli smartphone. Per fortuna esistono dei piccoli “trucchetti" molto semplici da mettere in pratica, con i quali ottimizzare la memoria dello smartphone e migliorare l’utilizzo del device anche in caso di poco storage rimanente.

Ricordiamo che per funzionare al meglio quasi tutti i telefoni Android hanno bisogno di circa 500MB o 1GB di spazio d’archiviazione rimanente. In caso contrario è molto probabile che provando a fare un video o a installare un’app il device ci impedisca l’azione, avvisando del problema con una notifica di memoria insufficiente.

Cancella la cache delle applicazioni

Da Android Oreo in poi, Google ha rimosso l’opzione per cancellare la cache del dispositivo con un unico tocco, quindi oggi l’operazione è leggermente più lunga e complessa. Questo significa che bisogna eliminare la cache di ogni singola app che usiamo sul nostro dispositivo. Per farlo, adiamo innanzitutto in Impostazioni, poi tocchiamo sulla voce su App e notifiche.

A questo punto tocchiamo una per una ciascuna applicazione presente nella lista e, all’interno della scheda dedicata a ogni app, premiamo su Archiviazione. Nella scheda Archiviazione, selezioniamo quindi la dicitura Cancella cache e il gioco è fatto. In questo modo avremo liberato un bel po’ di file cache, utili per un uso più rapido delle app ma che a lungo andare possono appesantire e non poco la memoria.

Disattiva i Bloatware

I bloatware sono i software installati in maniera automatica sul nostro telefono da Google e dai produttori del dispositivo. In pratica si tratta di quelle applicazioni preinstallate e che non possiamo eliminare dallo storage del device, anche se non le usiamo mai. Si tratta di programmi che hanno il loro peso nella memoria interna di tutti gli smartphone, tuttavia nella maggior parte dei casi come detto non è possibile cancellarli per recuperare memoria.

Che fare dunque? Semplice, disattiviamoli. Per riuscirci andiamo nelle Impostazioni del dispositivo e tocchiamo sulla voce App e notifiche> App Manager> App installate. All’interno della lista delle applicazioni scorriamo fino a trovare un programma bloatware, selezioniamolo e nella scheda a lui dedicata premiamo sulla dicitura Disabilità.

Elimina i file spazzatura

Applicazioni, videogame e social media nel corso del tempo sono la causa di un eccessivo accumulo di file spazzatura. In pratica quei file, come video e foto doppie o come i documenti non più utili che non apriamo mai, ma che restano nel dispositivo ad intasare la memoria. Prendiamo per esempio WhatsApp: ogni giorno scambiamo foto, video, documenti e tantissimi altri file con la famosa applicazione per la messaggistica, file che se non cancellati restano ad occupare spazio d’archiviazione.

Eliminare manualmente tutti i file spazzatura da app come WhatsApp può essere una seccatura, per questo il consiglio è quello di disabilitare il download automatico dei file multimediali dalle opzioni dell’app, scaricando inoltre un’applicazione come File Explorer da Google Play Store. Si tratta di un programma che ci permette di vedere quali file e quali app stanno occupando maggiore memoria sullo smartphone, per rimuovere con un tocco file spazzatura come vecchi documenti scaricati o i doppioni di foto e video.

Usa una versione Lite delle applicazioni

Se hai un dispositivo Android con 16 o 32 GB di memoria interna o meno, dovresti provare a passare alle versioni Lite o Go delle app. Si tratta di versioni che pesano meno e che hanno un’interfaccia grafica più minimale, inoltre in alcuni casi manca qualche fronzolo e qualche funzione aggiuntiva presente nella versione “classica" dell’applicazione.

App come Facebook, Instagram, Twitter, Messenger, comprese quasi tutte le app più famose che usiamo tutti i giorni, spesso hanno una loro versione Lite all’interno del Google Play Store. Per ridurre l’occupazione della memoria del proprio smartphone Android basta cercare le versioni Lite delle app, scaricarle e installarle al posto di quelle convenzionali per ottimizzare lo storage del telefono.

Eliminare le app inutili

Se il proprio dispositivo mobile Android non ha abbastanza capacità di memoria, una soluzione possibile è cancellare le app inutili, ovvero quelle applicazioni che non si utilizzano da molto tempo ma continuano a riempire lo spazio di archiviazione. Queste app inutilizzate possono rappresentare anche un pericolo, infatti se non vengono usate e aggiornate spesso possono fornire un ingresso facile per hacker e attacchi informatici.

Per rimuovere le app superflue basta disinstallarle ed eliminarle definitivamente, tuttavia per le app preinstallate servono i permessi di root per accedere come amministratore del dispositivo. In alternativa è possibile usare app come Root App Deleter, Disable Bloatware e System App Remover, con le quali basta selezionare le applicazioni da togliere e procedere alla loro disinstallazione.

Archiviare i file Android sul cloud

In caso di memoria insufficiente su Android, è possibile risolvere utilizzando un servizio di cloud computing per scaricare i file pesanti su un server esterno. Dopodiché i contenuti saranno sempre accessibili online, dallo smartphone o da un pc, tuttavia si evita di riempire la memoria del telefono per continuare a usare il device senza problemi.

Ovviamente è importante scegliere un buon servizio cloud, con la possibilità di optare per servizi gratuiti come Google Drive, oppure se serve molto spazio d’archiviazione è possibile preferire un servizio cloud a pagamento. Tra i file che è consigliabile spostare nella nuvola ci sono soprattutto foto e video, in quanto si tratta di file pesanti che rallentano il telefono e occupano tanta memoria.

Salvare i file su una memoria esterna

La soluzione forse più efficiente per evitare di riempire tutta la memoria dello smartphone Android è il salvataggio dei file su una memoria esterna, ad esempio una scheda microSD o SD con adattatore. In questo modo è possibile rendere accessibili i file da qualsiasi dispositivo elettronico, proteggendoli in caso di furto, smarrimento o danneggiamento del telefono. Ecco le migliori memorie schede SD e microSD per smartphone Android da acquistare.

Kingston Canvas Select Plus 32GB

La scheda di memoria per Android più economica

Kingston Canvas Select Plus 32GB

Kingston Canvas Select Plus 32GB

Chi non vuole spendere molto e dispone di pochi file da salvare un acquisto ideale è la Kingston Canvas Select Plus, una scheda microSD economica da 32 GB. Viene venduta con l’adattatore SD incluso, inoltre è certificata Classe 10 per garantire performance ottimali, con una velocità di lettura fino a 100 MB/sec. La scheda è progettata appositamente per device Android, inoltre la gamma comprende anche microSD con uno storage fino a 512 GB.

Perché comprarla? Scheda microSD economica e performante per dispositivi Android.

Caratteristiche principali

  • Scheda microSDHC
  • Capacità 32 GB
  • Adattatore SD incluso
  • Velocità di lettura 100 MB/sec
  • Classe 10

Gigastone Gaming Plus 128 GB

La microSD per Android più versatile

Gigastone Gaming Plus 128 GB

Gigastone Gaming Plus 128 GB

La scheda di memoria Gigastone gaming Plus è una microSDXC davvero versatile, infatti è compatibile con tantissimi dispositivi oltre agli smartphone Android, tra cui GoPro, tablet, videocamere e console come la Nintendo Switch. Questo modello dispone di una capacità di archiviazione di 128 GB, con supporto per i contenuti in qualità di risoluzione 4K Ultra HD. Propone una velocità di lettura di 100 MB/sec e una velocità di scrittura di 50 MB/sec, inoltre è resistente alle alte temperature, agli schizzi e agli urti.

Perché comprarla? Scheda microSDXC versatile adatta a tantissimi dispositivi elettronici.

Caratteristiche principali

  • Scheda microSDXC
  • Capacità 128 GB
  • Adattatore SD
  • Velocità di lettura 100 MB/sec
  • Velocità di scrittura 50 MB/sec
  • Rivestimento impermeabile

SanDisk Extreme 128 GB

La migliore scheda microSD per qualità-prezzo

SanDisk Extreme 128 GB

SanDisk Extreme 128 GB

Un ottimo acquisto per liberare spazio dal proprio smartphone Android è la scheda microSDXC SanDisk Extreme, un supporto con una capacità d’archiviazione di 128 GB. È compatibile con telefoni e tablet Android, ma anche con droni e action camera, mettendo a disposizione una velocità di lettura di 160 MB/sec e di scrittura fino a 90 MB/sec. La scheda di memoria è impermeabile, inoltre viene proposta con l’adattatore SD e le app Performance A2 e Rescue Pro Deluxe.

Perché comprarla? È una scheda microSDXC di ottima qualità per proteggere i propri file.

Caratteristiche principali

  • Scheda microSDXC
  • Capacità 128 GB
  • Adattatore SD
  • Velocità di lettura 160 MB/sec
  • Velocità di scrittura 90 MB/sec
  • Rivestimento impermeabile

Samsung Memorie Evo Select U3 512 GB

La migliore scheda microSD per Android ad alto storage

Samsung Memorie Evo Select U3 512 GB

Samsung Memorie Evo Select U3 512 GB

Per salvare video e foto pesanti su un supporto esterno l’opzione migliore è la scheda microSDXC Samsung Memorie Evo Select U3. Si tratta di una scheda di memoria con una capacità d’archiviazione di 512 GB, acquistabile con una dotazione completa che include l’adattatore SD. Le prestazioni sono elevate, con una velocità di lettura di 100 MB/sec e una velocità di scrittura di 90 MB/sec, con quadrupla protezione per resistere agli sbalzi termici, ai raggi X e ai campi magnetici.

Perché comprarla? MicroSDXC ad alto storage per youtuber, streamer e videomaker.

Caratteristiche principali

  • Scheda microSDXC
  • Capacità 512 GB
  • Adattatore SD
  • Velocità di lettura 100 MB/sec
  • Velocità di scrittura 90 MB/sec
  • Quattro livelli di protezione

SanDisk Extreme 1 TB

La migliore microSD professionale per Android

SanDisk Extreme 1 TB

SanDisk Extreme 1 TB

Il top di gamma per recuperare spazio nel proprio smartphone Android è la SanDisk Extreme da 1 TB, una microSDXC professionale in grado di fornire le migliori prestazioni in ambito storage. La scheda di memoria infatti ha una velocità di lettura di 160 MB/sec, mentre in scrittura arriva fino a 90 MB/sec. Oltre al trasferimento rapido di file è resistente agli urti, ai raggi X e alle variazioni di temperatura, con ampia compatibilità che include tablet, smartphone, action camera e droni.

Perché comprarla? Scheda di memoria per professionisti con storage veloce di 1 TB.

Caratteristiche principali

  • Scheda microSDXC
  • Capacità 1TB
  • Adattatore SD
  • Velocità di lettura 160 MB/sec
  • Velocità di scrittura 90 MB/sec
  • App SanDisk Memory Zone

Italiaonline presenta prodotti e servizi che possono essere acquistati online su Amazon e/o su altri e-commerce. In caso di acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Italiaonline potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. I prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo: è quindi sempre necessario verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963