Libero
apple macbook air Fonte foto: Apple
APPLE

Apple brevetta una rivoluzionaria tastiera per i suoi Macbook

Apple brevetta una tastiera rivoluzionaria per i MacBook ispirata alla Touch Bar: tasti con microschermi LED completamente configurabili e comandi dinamici

A poche ore dalla fine dell’anno Apple si assicura un nuovo e interessante brevetto. Questa volta, protagonista indiscussa è quella che in futuro dovrebbe diventare la nuova tastiera dei MacBook, completamente ispirata alla Touch Bar già presente sui MacBook Pro e dotata di micro display configurabili su ogni tasto.

Registrata tramite il Patent and Trademark Office degli Stati Uniti, secondo i primi rumor diffusi dal sito 9To5Mac potrebbe trattarsi di una tastiera completamente configurabile, in base alle esigenze dell’utilizzatore finale. Molte sono le caratteristiche che fanno pensare a una rivoluzione totale della sua struttura, un po’ quanto capitato con l’introduzione della Touch Bar che, però, ancora separa i fan della mela morsicata a causa di alcune difficoltà riscontrate durante l’utilizzo. Di certo, c’è che grandi novità attendono le prossime generazioni di MacBook, da aggiungersi al processore dalle grandi potenzialità, Apple M1.

Nuova tastiera MacBook Apple: le caratteristiche

Il brevetto comprende alcune informazioni chiave sulla nuova tastiera di Cupertino. Tra le più stuzzicanti, c’è la capacità di supportare la configurazione dinamica dei tasti, ovvero associare a ogni tasto una funzione o lettera specifica, indipendentemente dalla configurazione di base. A mostrare la funzione, proprio sulla superficie del tasto, vi sarebbe poi un display a LED. Ciò, dunque, consentirebbe un labeling completamente rivoluzionato, senza limiti di sorta.

A poter beneficiare della nuova tastiera, della quale ovviamente ancora nulla si sa in fatto di date di rilascio, potrebbero essere diversi device di Apple. Infatti, oltre alle keyboard integrate nei MacBook, versione Air e Pro, la nuova tecnologia potrebbe entrare a far parte anche della dotazione dei Mac desktop come Mac mini, iMac e Mac Pro, ovviamente in formato standalone come già accaduto con i precedenti modelli.

Nuova tastiera MacBook Apple: i vantaggi

Ovviamente questa feature, che in ogni caso prevede l’utilizzo di una tastiera fisica e non virtuale come potrebbe essere immaginabile vista la peculiarità che la caratterizza, potrebbe tornare utile ai Mac user soprattutto in contesti particolari, come il gaming e la programmazione, laddove particolari combinazioni di tasti consentono di snellire le operazioni e ridurre l’utilizzo del mouse.

Lo stesso vale per Apple. Infatti, ciò consentirebbe la produzione di un unico modello di tastiera, senza richiedere combinazioni geolocalizzate per l’introduzione di caratteri speciali legati ai singoli idiomi. Sarebbe poi l’utente finale a scegliere quale layout utilizzare, impostandolo direttamente da sistema e con una gestione del labeling automatico e pulito, visto che ogni singolo carattere dovrebbe comparire direttamente nel piccolo schermo a LED a bassa risoluzione sulla superficie superiore del tasto.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963