HOW TO

Bonus bici, al via il click day: come chiedere il rimborso online

Al via la registrazione alla piattaforma Web per l'erogazione dei rimborsi e dei buoni spesa del "Bonus bici e monopattini": ecco come fare per ottenere fino a 500 euro.

E’ in funzione dalle 9 del mattino del 3 novembre 2020 la nuova piattaforma Web tramite la quale è possibile chiedere il rimborso di parte della spesa sostenuta per l’acquisto di una bici o un monopattino, anche elettrici. Cioè per chiedere il cosiddetto “Bonus bici e monopattini“. Come è noto ormai da tempo il Governo ha messo sul piatto 210 milioni per incentivare la vendita di questi mezzi di micromobilità ecologica.

Chi ne ha comprato uno, a partire dal 4 maggio e non oltre il 31 dicembre 2020, potrà fare la richiesta di rimborso che è pari al 60% della cifra spesa, ma non oltre 500 euro. Ipotizzando una spesa media di circa 320 euro, quindi, sarà possibile coprire circa 1,3 milioni di richieste (il bonus non copre l’intera cifra spesa). Sia la procedura per il rimborso di un mezzo già acquistato che quella per ottenere il voucher se ancora la bici o il monopattino si devono comprare si fa online, per questo si temono intasamenti della piattaforma dovuti al “click day“. Il Governo, però, afferma che la gestione della piattaforma è stata affidata a Sogei (Società Generale d’Informatica S.p.A., società di proprietà del Ministero dell’Economia) e questo offre sufficienti garanzie di buon funzionamento.

Bonus bici: a chi spetta

Non tutti possono richiedere il bonus bici e monopattini: esso spetta solo ai cittadini residenti in Comuni con oltre 50 mila abitanti, nei capoluoghi di Regione e Provincia e nelle città metropolitane. Bisogna essere maggiorenni ma, a differenza di altri bonus recenti, per chiedere il bonus bici e monopattini non è necessario avere un ISEE basso.

Bonus Bici: cosa fare se abbiamo già comprato il mezzo

Dal 4 maggio ad oggi sono stati venduti centinaia di migliaia di mezzi incentivabili con il bonus del Governo. Per riscuotere il bonus sarà necessario registrarsi alla piattaforma online di Sigei e caricare la fattura o lo scontrino parlante che attesti la data d’acquisto, la spesa sostenuta e il prodotto acquistato.

Per registrarsi alla piattaforma è necessario lo SPID e si deve inserire l’IBAN del proprio conto corrente, sul quale verrà versato il rimborso del 60%. E’ possibile usare il bonus anche per pagare parte del costo di un abbonamento di sharing, non solo per l’acquisto.

Bonus Bici: cosa fare se non abbiamo ancora comprato il mezzo

Chi invece la bici o il monopattino lo deve ancora comprare deve usare la piattaforma Web per ottenere il “buono spesa“, che potrà essere utilizzato per acquistare un prodotto incentivabile nel periodo che inizia il 4 novembre e termina il 31 dicembre 2021.

Anche in questo caso è necessario lo SPID per la registrazione e, una volta ottenuto, il buono va usato entro trenta giorni o decade, per liberare risorse utili a coprire altri bonus.

Bonus Bici: come usarlo su Amazon

Il buono spesa ricevuto tramite la piattaforma Web di Sogei può essere usato anche per gli acquisti online, specialmente su Amazon. Il procedimento non cambia: per gli acquisti già effettuati è sufficiente la fattura inviata dall’e-commerce, mentre per quelli nuovi Amazon ha reso disponibile una pagina apposita dove è possibile “convertire” il buono spesa generato dalla piattaforma in un codice sconto di pari valore.

Sarà poi Amazon a gestire la procedura di rimborso: l’utente potrà comprare il prodotto a prezzo già scontato.

Bonus Bici: occhio alla truffa

Purtroppo ci tocca anche segnalare che è in corso un tentativo di truffa online tramite un sito fake che imita quello ufficiale della piattaforma Sogei. In questo articolo trovate tutti i dettagli per non cadere in trappola.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963