HOW TO

Bonus bici e monopattini, il giorno degli esclusi: come chiedere il rimborso

Ultima chiamata per il Bonus bici e monopattini: il Governo ha riaperto la piattaforma online per richiedere il rimborso fino a 500 euro per gli acquisti fatti l'anno scorso.

Buone notizie per chi, l’anno scorso, ha comprato una bici o un monopattino (elettrici o tradizionali) sperando di ottenere il famoso “Bonus bici" fino a 500 euro. Come molti ricorderanno l’incentivo del Governo causò un gran caos e mille polemiche, prima per il continuo rinvio della piattaforma Web tramite la quale si chiedeva il bonus, poi per il crash tecnico della piattaforma stessa e, infine, per il rapido esaurimento dei fondi disponibili.

In molti, all’epoca, hanno dovuto rinunciare al bonus promesso per il semplice fatto che non riuscivano ad accedere alla piattaforma sovraccarica. Chi invece preferì saltare il “click day" e aspettò un momento più tranquillo per connettersi, scoprì poi che i soldi erano finiti. Insomma: gli esclusi dal bonus bici furono molti e sono ancora oggi molto arrabbiati. Ma proprio oggi è il loro giorno perché si riapre la piattaforma per chiedere l’incentivo e, tra l’altro, sembra che il Governo abbia imparato la lezione: la procedura è cambiata, non c’è più nessun click day ma, al contrario, c’è un mese di tempo per chiedere i soldi.

Bonus bici: cosa fare il 14 gennaio

Chi ha comprato uno dei mezzi di micromobilità incentivabili nel periodo compreso tra il 4 maggio 2020 e il 2 novembre 2020 ed è rimasto escluso dal bonus può accedere nuovamente al portale buonomobilita.it (senza accento sulla a) e fare la stessa procedura già prevista per il precedente bonus.

Si deve accedere con lo SPID, cosa che l’anno scorso mandò in tilt anche il sistema SPID stesso ma che quest’anno non dovrebbe causare problemi: milioni di italiani hanno appena creato la loro identità digitale per partecipare all’Extra Cashback di Natale.

Per accedere con SPID al portale del Bonus Mobilità è necessario mettersi in coda, misura adottata da Sogei (azienda pubblica che gestisce il sito e l’erogazione del bonus) per evitare sovraccarichi ai server. Una volta dentro si dovrà svolgere la procedura già vista a novembre, inserendo i propri dati e la fattura o scontrino di acquisto del mezzo per il quale si richiede il Bonus bici e monopattini.

Bonus bici anche per chi non si è pre-registrato

La procedura appena descritta è riservata anche a chi non ha avuto il bonus bici 2020 e non si è pre-registrato per quello 2021: c’è stata infatti una breve finestra temporale tra il 9 novembre e il 9 dicembre per chiedere nuovamente il bonus.

Coloro che si sono pre-registrati (secondo il Ministero dell’Ambiente sono circa 119 mila) riceveranno invece una email all’indirizzo indicato in fase di pre-registrazione con la quale saranno invitati a caricare i dati e la documentazione necessaria a ricevere il bonus bici.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963