Cashback: come avere il rimborso extra da 150 euro a Natale Fonte foto: Kaesler Media - stock.adobe.com
SMART EVOLUTION

Cashback: come avere il rimborso extra da 150 euro a Natale

Il Governo al lavoro per un cashback extra fino a 150 euro, ma per averlo bisogna effettuare un determinato numero di acquisti e seguire regole ben precise

- Ultimo aggiornamento

Aggiornato il 24/11/2020 con le ultime novità, in fondo all’articolo

Il Governo continua a lavorare al piano Italia Cashless per incentivare i pagamenti elettronici non solo online, ma anche presso i negozi fisici. La misura non è ancora definita, e c’è molta confusione a riguardo, ma sono sempre più insistenti le notizie che potano a pensare che la famosa fase sperimentale di dicembre porterà un rimborso extra da 150 euro.

Iniziano ad emergere anche alcuni dettagli su cosa si dovrà fare per ottenere il rimborso, ma non è ancora chiaro quando si dovrà iniziare a fare acquisti affinché essi siano conteggiati. Questo, paradossalmente, potrebbe scoraggiare le compere di Natale fino a quando la situazione non sarà chiara perché per ottenere il bonus si dovranno fare parecchie transazioni. Quello che sembra delinearsi allo stato attuale, però, è che si tratta di un cashback extra, che si aggiunge a quelli già previsti fino ad ora. Ecco quali dovrebbero essere le modalità per otterene il cashback di Natale da 150 euro.

Cashback di Natale: come funziona

Più che cashback da 150 euro si dovrebbe parlare di cashback del 10%, con una soglia massima di rimborso pari proprio a 150 euro. Ciò vuol dire che per ottenere i 150 euro di rimborso bisognerà averne speso almeno 1.500 per i regali di Natale, altrimenti si riceverà meno.

Altro parametro da rispettare, poi, è quello relativo al numero di acquisti: almeno 10 pagamenti. Non basterà quindi fare un solo grande acquisto, magari proprio da 1.500 euro, ma se ne dovranno fare molti e se la somma dei dieci acquisti supererà i 1.500 euro il rimborso comunque non supererà i 150 euro.

Cashback di Natale: quali acquisti verranno conteggiati

Non è ancora stato comunicato se questi dieci acquisti necessari per ottenere il cashback di Natale fino a 150 euro dovranno riguardare specifiche categorie merceologiche oppure se tutto verrà conteggiato. Fatto salvo questo dettaglio, di certo non da poco, le regole dovrebbero essere le stesse già delineate dal Governo per il Piano Italia Cashless.

Rientreranno nel conteggio, cioè, solo gli acquisti fatti nei negozi fisici ma con denaro elettronico: carte di credito, carte di debito e app come Google Pay, Satispay, Samsung Pay o Apple Pay. Non rientreranno nel conteggio gli acquisti online o i pagamenti con bonifico. Sarà inoltre vietato frazionare un solo grande acquisto in più pagamenti di importo inferiore.

Cashback di Natale: quando si inizia e quando arrivano i soldi

Infine, non è chiaro quale sarà il primo giorno a partire dal quale verranno contati gli acquisti al fine di ottenere il cashback. E’ molto probabile, però, che sarà a cavallo tra fine novembre e i primi di dicembre. Dalle voci di corridoio, invece, sembrerebbe che la data per il rimborso (che avverrà su conto corrente) potrebbe cadere già nel mese di dicembre. Se così fosse, visti i tempi tecnici per mettere in piedi tutto il sistema, si potrebbe pensare ad una finestra di due o tre settimane al massimo per fare i dieci acquisti e di un rimborso veloce subito dopo per incentivare gli acquisti last minute.

Cashback di Natale: le ultime novità

Nelle ultime ore sono emersi diversi dettagli in più sul cashback di Natale: saranno conteggiate tutte le spese pagate con app e carte, anche quelle alimentari e quelle per i servizi, ci sarà un tetto massimo per ognuno dei 10 rimborsi e sarà necessario registrarsi all’app IO. Tutti i dettagli in questo approfondimento sul Cashback di Natale.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963