Cos'è Satispay Fonte foto: 123rf
APP

Che cos'è e come funziona l'app Satispay

Con Satispay è possibile pagare presso ristoranti e negozi, passare soldi a un amico e impostare un budget, oltre ad avere interessanti sconti.

I metodi di pagamento sono cambiati radicalmente negli ultimi anni, grazie alla continua evoluzione tecnologica. Nel panorama nazionale, una piattaforma che ha fatto molto parlare di sé è sicuramente Satispay che permette di effettuare pagamenti in ristoranti, bar e negozi attraverso lo smartphone. Si tratta di una vera rivoluzione, ma se sei interessato a scoprire di più su Satispay, prima è importante sapere come funziona, se ci sono costi e che cosa si può pagare tramite la piattaforma. In questo articolo troverai quindi tutte le informazioni utili per pagare con questo servizio.

Che cos’è e quando è nato Satispay

Fondata nel 2013, Satispay è l’azienda italiana che gestisce l’omonimo servizio di pagamento digitale, tramite la propria app. Si tratta quindi un sistema di pagamento tramite smartphone che, attraverso il codice IBAN e il numero di telefono personale, permette di effettuare transazioni di denaro, direttamente dal proprio dispositivo.

Satispay ha letteralmente rivoluzionato il mondo dei pagamenti, in quanto ora è possibile pagare ristoranti, negozi, ma anche bollette e le utenze, senza dover utilizzare contanti o carte. Un modo pratico e intuitivo di gestire il proprio denaro, che permette anche di trasferire soldi agli amici e di controllare le uscite giornaliere.

Come funziona Satispay

La prima cosa da fare per utilizzare Satispay è scaricare l’app gratuita, disponibile sia per iOS che per Android. L’app funziona su tutti i dispositivi, infatti non è richiesto il chip NFC. In seguito si procede con l’iscrizione e la creazione del proprio profilo personale. In questa fase dovrai inserire i tuoi dati come il numero di telefono e l’email. Dovrai poi confermare numero di telefono con il codice che si riceve via SMS, scegliere un PIN personale e confermare la selezione tramite un codice che riceverai via email.

Dopo aver eseguito tutte queste procedure, dovrai attivare il tuo account inserendo il tuo IBAN, un documento d’identità e il codice fiscale. Tutti questi passaggi servono per poter creare un account in tutta sicurezza, quindi ricordati di selezionare un PIN e di non divulgarlo pubblicamente. Dopo aver inserito questi dati, potrai personalizzare la tua area privata inserendo nome, cognome e una tua foto. Per far sì che l’attivazione dell’account vada a buon fine, ricordati di scattare una foto al tuo documento d’identità in cui si leggano chiaramente tutti i dati: entro pochi giorni potrai iniziare a fare acquisti con la app.

La regola base per il funzionamento di questa app per pagare è la definizione di un budget massimo su base settimanale: questa è la somma massima che si potrà spendere tramite l’app in una settimana.

La prima volta che si imposta il budget, Satispay preleverà tale somma dal conto corrente collegato, ma i successivi trasferimenti tra conto e app dipenderanno esclusivamente dai movimenti realmente effettuati. Ogni settimana infatti Satispay allinea la disponibilità con il budget impostato.

La cosa interessante è che una volta raggiunta la soglia massima settimanale non si può ricaricare il proprio profilo, ma si deve attendere la fine della settimana per avere la ricarica automatica. In qualsiasi momento invece si può modificare il budget, perché può capitare di iniziare con una soglia più bassa e avere in seguito la necessità di aumentarla. Se si imposta il budget a zero, al termine della settimana tutto il credito residuo rimasto sulla app verrà automaticamente trasferito al conto corrente.

Ma come si fa a pagare un negozio o un ristorante con Satispay? Semplice, basta cercare il nome dell’esercizio commerciale tra quelli disponibili nelle vicinanze, selezionarlo, inserire manualmente l’importo e inviare il denaro: il trasferimento è immediato. In alternativa si può utilizzare il QR code del negozio stesso che solitamente si trova posizionato sulla cassa.

Se invece si vogliono trasferire soldi a un amico, sarà sufficiente selezionare un contatto presente in rubrica, inserire l’importo e inviare.

Infine, con Satispay si possono pagare anche i bollettini, il bollo auto, le multe e alcune utenze: basta seguire le istruzioni che fornisce la app, molto spesso infatti è sufficiente inquadrare il bollettino con la fotocamera e i dati vengono letti in automatico.

Satispay: costi e cashback

Una domanda che si pongono spesso gli utenti riguarda i costi della app. Scaricare la app, iscriversi e collegare il conto corrente sono operazioni totalmente gratuite. Per gli utenti il pagamento presso i negozi, i ristoranti e il trasferimento di denaro tra privati è gratuito. Invece i pagamenti di bollettini, bollo auto e moto hanno una commissione di 1 euro.

Le commissioni si presentano per le attività commerciali, quindi per i clienti business: i trasferimenti di denaro sotto i 10 euro sono gratuiti, per questo Satispay è molto vantaggiosa anche per le aziende. Si applica invece una commissione fissa di 0,20 cent per pagamenti superiori ai 10 euro.

La cosa che contraddistingue in particolar modo il servizio Satispay è il cashback: sconti applicati dalle attività commerciali, solo per chi paga con la app. Gli utenti dovranno pagare l’intero importo, ma l’ammontare del cashback gli sarà accreditato subito dopo la transazione. In questo modo si vuole incentivare l’utilizzo e la fidelizzazione del servizio.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963