chrome browser Fonte foto: Jeramey Lende / Shutterstock.com
TECH NEWS

Chrome, la funzione nascosta che protegge dalle truffe online

Su Chrome è possibile attivare una funzione segreta che permette di vedere la URL completa dei siti web per difendersi dai siti di phishing. Come attivarla

Nato nel lontano 2008, Chrome è un browser web abbastanza complesso. Nel corso degli anni ha accumulato funzionalità sempre più complete e complesse, alcune delle quali sono “segrete” e possono essere attivate utilizzando dei piccoli trucchi impossibili da trovare nel menu ufficiale delle impostazioni. Tra le tante impostazioni nascoste del browser del colosso di Mountain View, l’ultima scoperta in ordine di tempo permette di visualizzare l’intera URL del sito web che si sta visitando per rendere più semplice l’individuazione di un possibile sito web dedicato al phishing o ad altre attività malevoli.

Lo scorso agosto Google ha preso la controversa decisione di eliminare i cosiddetti “trivial subdomains“, ovvero le URL visualizzate nella barra degli indirizzi di Chrome nota anche come omnibox. Google ha sempre affermato che con questa operazione è stato possibile rendere il browser più semplice, accessibile e performante mostrando solo una parte dell’indirizzo che viene digitato, cosa che però non ha convinto sia gli sviluppatori che gli addetti alla sicurezza.

Cosa è cambiato con Chrome 76

A partire da Chrome 76, la omnibox non visualizza l’indirizo del sito completo ed è diventato necessario cliccare due volte sulla URL, o toccarla se si utilizza un dispositivo mobile, per controllare se il portale che si sta visualizzando utilizza il protocollo di sicurezza HTTPS. Il primo clic evidenzia l’indirizzo, il secondo lo mostra per intero. Questo cambiamento ha causato anche enormi problemi ai programmatori e alle persone che testano i siti web. Sono molti sviluppatori che utilizzano le varianti del sottodominio durante lo sviluppo dei siti web, sia per differenziarne le funzionalità, sia per avviare le differenti e fondamentali fasi di test.

Come attivare la funzione nascosta di Chrome

Google sembra, però essere tornata sui suoi passi. Gli utenti del sito XDA-Developers hanno scovato nelle funzioni segreti di Chrome uno strumento che permette di tornare indietro nel tempo, prima del rilascio di Chrome 76. In pochi lo sanno, ma esiste una sezione del sistema operativo dedicata alla “funzioni speciali” a cui si può accedere solamente conoscendo l’indirizzo. Si tratta di “flags” e raccoglie decine di strumenti ancora in fase di test e che in futuro potrebbero essere rilasciati per tutti gli utenti.

Tra le nuove funzioni è presente anche lo strumento per vedere la URL completa. Per attivarlo bisogna inserire nella omnibox di Chrome l’indirizzo “chrome://flags/#context-menu-show-full-urls” e attivare la funzione apposita. Riavviando il browser si noterà la differenza: le URL saranno nuovamente scritte per estese, compresi i domini secondari.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963