Libero
icloud accedi: come fare
HOW TO

Come effettuare l'accesso ad iCloud

ICloud accedi: tutte le istruzioni su come accedere al proprio account iCloud da iOS, macOS e anche da PC Windows per avere a portata di mano tutti i tuoi file.

Se hai comprato da poco un dispositivo Apple nuovo di zecca, magari per la prima volta, ti sarai trovato davanti un universo tutto nuovo, fatto di servizi e feature proprietarie estremamente utili. Tra queste, anche iCloud, a cui accedi con il tuo profilo personale per sfruttare tutte le comodità dell’archiviazione dei dati in rete.

Essendo un neofita con i prodotti dell’azienda della mela morsicata, ti starai però probabilmente chiedendo come accedere ad iCloud dal tuo device, così da iniziare a sfruttare il servizio offerto da Apple che permette agli utenti iOS, macOS e addirittura ai fedelissimi dei PC Windows di creare delle copie di sicurezza dei propri dati su quello che può essere definito una specie di hard disk online, conosciuto come iCloud Drive, e di sincronizzarli in seguito su tutti i device in possesso. In questa guida capiremo insieme proprio come portare a termine questa semplice operazione.

Come creare un account iCloud

Prima di fare tap sul fatidico tasto “iCloud accedi“, con cui avere a portata immediata tutti i tuoi file, dalle foto ai video, passando pure per i documenti e anche su browser web, è naturalmente necessario creare un proprio account iCloud. Per farlo, è fondamentale possedere un ID Apple. Solitamente è la stessa Apple ad invitarci a crearne uno all’acquisto di un suo nuovo dispositivo, attraverso una procedura molto lineare: collegati al sito internet ufficiale di Apple, compila il modulo di iscrizione con tutti i dati richiesti e conferma la tua identità facendo clic sul link che ti è stato inviato via mail dalla compagnia di Cupertino. Come modalità alternativa, c’è poi sempre la registrazione automatica tramite iTunes, servizio del tutto gratuito scaricabile anche su PC e invece già preinstallato su computer Mac.

Come accedere ad iCloud da iOS

L’iCloud login, come accennato in precedenza, può essere effettuato su diversi dispositivi, anche non firmati da Apple. I primi ad interessarci sono ovviamente quelli con sistema operativo mobile iOS, dunque iPhone, iPod touch e iPad. Oltre a creare un ID Apple, per utilizzare iCloud è richiesto che questo venga scelto come sistema predefinito per eseguire il backup dei dati sul dispositivo in uso. Nulla di più facile, contando che è una delle opzioni selezionabili durante la procedura di attivazione dei prodotti.

Se per qualsiasi motivo hai invece attivato il tuo iPhone, iPad o iPod touch senza spuntare questa opzione, andate sulla home screen e fate tap sull’icona delle “Impostazioni" riconoscibile dal simbolo con una ruota di ingranaggio, per poi cliccare sul proprio nome utente e selezionare “iCloud". Nella schermata dedicata, porta su “ON" tutti gli interruttori a tua scelta in corrispondenza delle opzioni che ti interessano, che siano i contatti, i calendari, la posta, le foto, i documenti e così via.

Dopo aver correttamente effettuato l’accesso su iCloud su iPhone, iPad o iPod touch, è anche possibile visualizzare immediatamente lo stato del servizio e gestire tutti i dati archiviati. Questo significa che potrai modificarli ed eliminarli, così come aggiungerne degli altri andando a tappare sempre l’icona delle “Impostazioni" dalla home del device iOS, e scegliendo “iCloud" seguito dalla voce “Archivio". Nella schermata ora visibile, cliccando su “Spazio Totale" potrai verificare quanto spazio di archiviazione è ancora disponibile, mentre optando per la voce “Gestisci Spazio" avrai per l’appunto la possibilità di gestire tutti i dati memorizzati su iCloud per liberare spazio come ti è più comodo.

Come accedere ad iCloud da macOS

Anche su computer Mac, iCloud è un valido alleato a chiunque voglia organizzare al meglio i propri documenti. Per procedere, vai sull’icona di “Preferenze di Sistema" visibile nel Dock, e clicca subito dopo sulla dicitura “iCloud" che si apre sulla scrivania virtuale. Ora puoi aggiungere anche qui il solito segno di spunta sulle voci di tuo interesse, come contatti, preferiti e foto.

Proprio come prima, pure macOS riserva una certa cura alla gestione dei dati: se vuoi visualizzare lo stato del tuo iCloud con i dettagli dei dati salvati nel suo server, dalla finestra iCloud di Preferenze di sistema clicca sul pulsante “Gestisci"; se invece vuoi eliminare, aggiungere o modificare dati, apri il Finder e pigia sulla voce “iCloud Drive" presente nella barra laterale sinistra.

Come accedere ad iCloud da Windows

Una sezione di iCloud accedi è prevista anche per gli utenti Windows. A patto di aver prima di tutto scaricato ed installato il client dedicato sul nostro computer, per poi configurarlo seguendo la procedura standard guidata. Ora vi è quindi la possibilità di effettuare il login al servizio inserendo i dati utilizzati nella fase di registrazione dell’account Apple. Come al solito, scegli su quale voce inserire un segno di spunta, per così sincronizzare contatti, posta, calendari, oggetti multimediali e qualsiasi file sia effettivamente archiviabile. I preferiti vengono sincronizzati con il proprio browser predefinito, le foto vengono salvate nella cartella presente nella voce “Opzioni", mentre contatti e posta possono essere consultati direttamente online sul sito ufficiale iCloud.com.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963