Uomo arrabbiato con smartphone tra le mani Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Come attivare il barring degli SMS e che cosa significa

I servizi a valore aggiunto sono quegli abbonamenti (non sempre attivati in maniera volontaria) che prosciugano velocemente il credito residuo della nostra SIM

27 Novembre 2019 - Sono il più grande incubo di chiunque abbia una scheda SIM con del credito residuo. Sensazione ancora peggiore, se possibile, per coloro che hanno l’addebito del conto telefonico su carta di credito o conto corrente. In questo caso, il rischio è che i servizi a valore aggiunto non solo consumino il credito residuo, ma gonfino a dismisura la bolletta telefonica.

D’altronde, di notizie su bollette astronomiche causate dall’attivazione di servizi a pagamento non richiesti se ne contano a decine e tutti (o quasi) ci siamo passati almeno una volta nella nostra vita. Fortunatamente, c’è un modo per bloccare sul nascere l’attivazione dei servizi a pagamento non richiesti. Si chiama barring SMS e consende di disattivare servizi già attivi e impedire a nuovi servizi di attivarsi senza che il proprietario della SIM se ne accorga.

Cosa significa servizi a valore aggiunto

Con il nome di “servizi a valore aggiunto” o VAS si indicano, nel campo della telefonia mobile, tutti quei servizi a pagamento (non sempre richiesti dagli utenti) come notizie di gossip oppure oroscopo, download di immagini, videogame e suonerie e aggiornamenti sulle previsioni meteo per la città in cui si vive o si abita. Come accennato, non sempre questi servizi aggiuntivi vengono richiesti dagli utenti: potrebbe capitare di essere indotti ad attivarli con tattiche truffaldine, senza che l’utente si accorga di aver accettato i termini dell’accordo. Si ritrova così a pagare costi di abbonamento esorbitanti (diversi euro ogni settimana) che gonfiano in maniera abnorme il costo della bolletta.

Che cos’è il barring SMS

Per capire che cos’è il barring SMS e a cosa serva, basta tradurre il suo nome dall’inglese all’italiano. “Barring”, infatti, vuol dire “escludere”, “vietare”. Si tratta, dunque, di un servizio gratuito offerto da tutti gli operatori di telefonia mobile per bloccare l’iscrizione automatica a servizi in abbonamento. L’attivazione del barring SMS, solitamente, è piuttosto semplice: basterà chiamare il centro assistenza e parlare con un operatore, chiedendo la disattivazione di tutti i servizi in abbonamento e il loro blocco.

In alternativa, si possono utilizzare i servizi che l’Autorità Garante delle Comunicazioni mette a disposizione dei consumatori. In particolare, l’AGCOM ha creato il numero verde 800.44.22.99 che consente di disattivare i servizi a pagamento di qualunque operatore. La procedura da seguire è molto semplice e, nel caso si abbiano dei dubbi, si potrà essere messi in contatto con l’assistenza clienti del proprio operatore telefonico in maniera diretta e immediata.

Barring SMS TIM

Ti chiedi come disattivare i servizi a pagamento TIM? Nessun problema: hai a tua disposizione diverse strade da seguire, oltre a quella fornita dall’AGCOM. Se hai una SIM TIM e hai ricevuto un messaggio che ti avvissa dell’attivazione di servizi in abbonamento non voluti potrai:

  • inviare un SMS gratuito al 119 con il messaggio “disattivazione servizi VAS”
  • accedere al proprio profilo personale su web o app e verificare/disattivare i servizi a valore aggiunto

Per attivare il barring SMS, invece, potrai:

  • attivare il servizio TIM Ricarica Automatica che, di default, blocca l’attivazione dei servizi in abbonamento
  • chiamare il 119 e parlare con un operatore

Barring SMS Vodafone

L’attivazione del barring SMS su SIM Vodafone passa, anche in questo caso, attraverso varie strade. Oltre a quella “universale” fornita dall’Autorità garante, potrai attivare il blocco ai servizi in abbonamento non voluti chiamando il 190 e parlando con un operatore. Nel caso non riesci a metterti in contatto con un operatore in carne e ossa potrai chiedere aiuto a Tobi, l’assistente virtuale a intelligenza artificiale del portale Vodafone.it. Anche grazie a Tobi sarai in grado di contattare un operatore umano e chiedere l’attivazione del barring SMS. Dulcis in fundo, potrai accedere alla tua area privata da web o grazie all’app Vodafone, entrare nella sezione “Servizi e promozioni attive” dell’area fai da te e verificare quale servizi VAS sono attivi. Basterà un tocco sulla voce “Gestisci” in corrispondenza del servizio per disattivarlo.

Barring SMS Wind

Wind permette di disattivare servizi per adulti, servizi con sovrapprezzo e dei servizi in abbonamento seguendo tre strade differenti. Per attivare il blocco ai servizi VAS con Wind dovrai:

  • Blocco servizi per adulti.  Scaricare il modulo per il blocco dei servizi per adulti, compilarlo e inviarlo insieme a copia di un documento di identità all’indirizzo Wind Tre S.p.A Casella Postale 14155 Ufficio Postale Milano 65 20152 MILANO MI
  • Blcocco servizi con sovrapprezzo. Chiamare il 155 o recarsi presso uno dei negozi Wind
  • Blocco servizi in abbonamento. Inviare un SMS con scritto “STOP” al numero 48048. Inoltre, è consigliabile contattare l’assistenza clienti Wind al 155

Barring SMS Tre

Per attivare il barring degli SMS 3 potrai sia metterti in contatto con l’assistenza clienti e parlare con un operatore, oppure sfruttare gli strumenti presenti nella propria area personale del sito web o dell’app My3. Dopo aver fatto il login con le tue credenziali, ti basterà accedere all’area dei servizi attivi e gestirli come meglio preferisci.

Barring SMS Iliad

L’attivazione del barring SMS Iliad è piuttosto semplice. Non servirà chiamare l’assistenza clienti, ma sarà sufficiente accedere alla propria area personale dal sito web dell’operatore, cliccare sulla voce “Le mie opzioni” nel menu di sinistra e poi Blocco numeri a pagamento. Qui potrai verificare se l’opzione è già attiva o attivarla nel giro di qualche secondo.

Barring SMS Poste Mobile

Per disattivare e bloccare i servizi a pagamento Poste Mobile ti basterà chiamare l’assistenza clienti e metterti in contatto con un operatore.

Barrin SMS Ho.Mobile, Tiscali, Kena Mobile, CoopVoce

Per questi tre operatori non è necessario chiedere la disattivazione dei servizi VAS. Come confermato in più occasioni anche dai loro servizi di assistenza al cliente, i servizi in abbonamento per ho.mobile, Tiscali, Kena Mobile e CoopVoce sono disabilitati di default e non è possibile abilitarli.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963