Libero
google maps Fonte foto: IB Photography / Shutterstock
APP

Come funziona la nuova versione di Google Maps

Grazie alla nuova versione di Google Maps per desktop è molto più comodo creare delle liste dei posti di interesse e recuperare gli ultimi luoghi cercati

Google Maps è uno dei servizi di Big G più amati e usati nel mondo, specialmente da smartphone e per la sua modalità di navigazione, in grado di portarci un po’ ovunque in macchina, a piedi, con i mezzi pubblici. La versione desktop, però, è altrettanto utile in fase di scoperta dei luoghi e di preparazione dei viaggi e la sua ultima versione, appena rilasciata al grande pubblico da Google, non fa che confermarlo.

La nuova versione desktop di Google Maps ha ora una barra laterale sulla sinistra, che contiene due nuove tab: "Recenti" e "Salvati". Quest’ultima tab, in realtà è già presente nelle app per smartphone e si apre con un tap sull’icona del profilo (di solito la propria foto) e poi su "Salvati". Usarla da desktop, però, è molto più comodo.

Google Maps: come funziona la tab Salvati

Con le due nuove tab "Salvati" e "Recenti", disponibili su Google Maps per desktop è possibile organizzare in maniera razionale i luoghi di interesse tra i preferiti, così da ritrovarli in elenco senza dover seguire ogni volta una nuova ricerca.

E’ possibile organizzare nella tab "Salvati" i luoghi suddividendoli in elenchi, tutti impostati di default in modalità privata.

In più per ogni luogo salvato si possono aggiungere descrizioni e note, così da rendere la lista molto completa e ricca di informazioni utili. Ogni luogo può essere inserito in una delle quattro categorie di default:

  • Preferiti, con l’icona del cuore
  • Da visitare, con l’icona della bandierina verde
  • Piani di viaggio, con l’icona della valigia
  • Luoghi speciali, con l’icona della stella

In più, è possibile creare nuovi elenchi e chiamarli come si preferisce (fino a 40 caratteri): basta fare clic su "+ Nuovo elenco".

Ogni elenco può essere mantenuto privato, oppure condiviso con amici e parenti grazie ad un link. Oppure, l’elenco può essere condiviso pubblicamente su Google Maps o altri servizi. Infine, è possibile nascondere del tutto la visione dei luoghi preferiti dalla mappa.

Google Maps: come funziona la tab Recenti

La tab "Recenti", invece, raccoglie tutti i luoghi ricercati negli ultimi giorni. Le informazioni sono suddivise per Comune, e dentro la scheda di ogni città sono raggruppati i luoghi che si sono cercati.

Ogni luogo presente nella tab "Recenti", poi, può essere selezionato e salvato, cioè inviato alla tab "Salvati", oppure condiviso. La condivisione avviene copiando il link al puntatore Google Maps di quel luogo, che può poi essere inviato a chiunque.

Tutto ciò vuol dire che in questa sezione rientrano informazioni provenienti dalla nostra cronologia di Google Maps, che deve essere ovviamente attivata affinché la tab "Recenti" possa popolarsi dei luoghi e dei punti d’interesse che cerchiamo giorno per giorno.