N26, carta e app aperta su smartphone Fonte foto: N26
HOW TO

N26: cos'è, come funziona, costi, dove ricaricare

Il conto corrente gratis tedesco offre anche una carta di debito del circuito Mastercard, con la quale prelevare gratis in Italia ed Europa e pagare online

- Ultimo aggiornamento

Nel variegato mondo delle carte di credito smart, una delle migliori opzioni arriva dalla Germania. È qui che ha sede N26, vera e propria banca che però non ha filiali né sportelli fisici. E, nonostante questo “limite”, conta diversi milioni di clienti in tutta Europa.

Il segreto di N26 sta nella lunga lista di funzioni e servizi che mette a disposizione degli utenti – alcuni gratis, altri a pagamento – e della possibilità di poter avere un conto corrente gratis che si apre in 8 minuti e si può gestire dallo smartphone. Al conto è poi legata la carta N26, una carta prepagata del circuito Mastercard che consente di effettuare pagamenti e prelievi bancomat in tutto il mondo (per prelievi in valuta differente dall’Euro c’è una commissione dell’1,7% da pagare) e fare acquisti online in piena sicurezza. Un prodotto completo e versatile, che punta a rivoluzionare il mondo bancario europeo nei prossimi anni.

N26 che cos’è

Per spiegare che cos’è N26 bisogna andare a “scavare” dietro la carta prepagata che si riceve a casa una volta aperto un profilo personale. Come detto, infatti, N26 è prima di tutto una banca online, con tanto di licenza bancaria completa rilasciata dall’Unione Europea. Ciò vuol dire che, in linea del tutto teorica, la startup tedesca potrebbe anche concedere prestiti e mutui e, anche se al momento non è possibile richiederli, non è detto che in futuro non accada.

Carta N26Fonte foto: Shutterstock

Carta N26

Il fatto che N26 abbia una licenza bancaria, poi, tutela maggiormente gli utenti: nel caso l’istituto tedesco chiudesse improvvisamente i clienti sono garantiti dal “Fondo interbancario di tutela dei depositi” e hanno così la certezza di ricevere indennizzi. Al conto corrente gratis di N26 è poi associata una carta prepagata che può essere ricaricata da altri conti correnti o in contanti, in uno dei punti vendita convenzionati.

Dal 1 aprile 2020, inoltre, N26 fornirà un IBAN italiano a tutti gli utenti che apriranno (e che hanno aperto) un account dal nostro Paese. In questo modo, fa sapere la startup tedesca, sarà possibile utilizzare N26 come banca principale, richiedendo l’accredito dello stipendio o l’addebito delle bollette senza problemi di sorta.

Come funziona N26

Tutte le funzioni del conto corrente e della carta di credito possono essere facilmente gestite attraverso l’app, disponibile sia su piattaforma Android sia su iPhone, e il portale web, accessibile da qualunque dispositivo dotato di un browser. Qualunque sia la piattaforma utilizzata, mobile o desktop, una volta effettuato il login l’utente si troverà di fronte alla lista dei movimenti: qui troverà le spese effettuate tramite la carta di credito, i bonifici fatti e ricevuti e le ricariche in contanti fatte presso i punti vendita convenzionati.

La lista dei movimenti fornisce informazioni di ogni genere sulle operazioni effettuate e le categorizza autonomamente tra spese alimentari, spese per i trasporti e così via. Volendo, è possibile aggiungere dei tag e caricare delle foto (magari lo scontrino) per ogni singola operazione compiuta. In questo modo è possibile “personalizzare” l’elenco e avere sempre sotto controllo le spese. Da questa stessa schermata è possibile accedere alle statistiche delle spese (divise per mese), agli estratti conto mensili e creare dei bonifici periodici, che si ripetono a intervalli regolari di tempo.

Carta N26 StandardFonte foto: Shutterstock

Carta N26 Standard

Nella barra in basso dell’app (che nel sito viene “traslata” in alto) si trovano altre tre voci: Spaces, Esplora e Gestisci. Tra le tre, Spaces è probabilmente una delle funzioni più interessanti che N26 offre gratis ai suoi utenti. Si tratta di “spazi” esterni al conto corrente N26 principale che gli utenti possono creare per risparmiare denaro: le cifre accumulate qui, infatti, non verranno conteggiate nel saldo del conto e non potranno essere spese (a meno che non vengano trasferite).

Nella versione base se ne possono creare fino a due e dare loro il nome che si preferisce: qui si potranno trasferire somme di denaro dal conto principale e accumularle sino a che non si raggiunge il proprio obiettivo. Ad esempio, gli spazi possono essere utilizzati per mettere da parte i soldi per le vacanze, per il regalo dell’anniversario o per qualunque altra spesa si voglia. Passare i fondi da uno spazio all’altro o dal conto principale a uno spazio è piuttosto semplice: dopo aver creato lo Space, sarà sufficiente trascinare il credito da una icona all’altra e il gioco è fatto.

Da Gestisci, invece, l’utente potrà amministrare il conto e accedere a funzioni aggiuntive. Ad esempio, potrà inviare denaro (o richiedere denaro) ad altri utenti N26 con la funzione MoneyBeam, effettuare bonifici bancari nazionali e internazionali oppure scoprire i bancomat più vicini dove prelevare (o i punti vendita convenzionati) dove ricaricare la carta N26 in contanti.

Carta N26

Associata al conto corrente gratis di N26 c’è anche una carta ricaricabile aderente al circuito Mastercard. È quindi accettata in tutto il mondo e consente di effettuare pagamenti online senza alcun problema. Anche se per molti si tratta di una carta ricaricabile con IBAN, non è affatto così: il codice è infatti legato al conto corrente e non direttamente alla carta.

Carta N26 StandardFonte foto: Shutterstock

Carta N26 Standard

Per attivare e gestire la carta, invece, si potrà utilizzare l’app N26 oppure accedere al sito della banca online e fare il login con le proprie credenziali. Una volta ricevuta la carta N26 sarà necessario attivarla prima di poterla utilizzare: aprire l’app, inserire le credenziali, pigiare sull’icona Gestisci e poi, all’interno della sezione Carta, scegliere la voce Impostazioni carta. Per attivare la carta N26 dovrai inserire il token di 10 cifre che si trova impreso sulla carta, appena sotto il nome dell’intestatario. Una volta attivata, l’utente dovrà anche scegliere il codice PIN (di quattro cifre) della carta prepagata da utilizzare per prelievi o pagamenti PSO.

Da questa stessa sezione, poi, è possibile gestire ogni singolo aspetto della carta: si può riordinare in caso di furto o smarrimento, cambiare il codice PIN nel caso lo si fosse dimenticato e bloccarla. L’utente potrà anche attivare o disattivare funzioni della carta come i prelievi ATM, i pagamenti online e i pagamenti all’estero.

Come e dove ricaricare N26

Trattandosi di un vero e proprio conto corrente, non è propriamente esatto parlare di ricarica N26. Sarebbe più corretto dire che si opera un trasferimento di fondi verso il conto corrente collegato alla ricaricabile tedesca. Comunque, nel caso doveste “ricaricare” la carta N26, avete a disposizione diversi metodi.

  • Ricaricare N26 con bonifico. Avendo un IBAN a disposizione, potete ricaricare N26 con un bonifico da qualunque altro conto corrente. Il costo della ricarica dipende ovviamente dalle condizioni dell’altro istituto di credito
  • Ricaricare N26 con carta di debito. È possibile trasferire fondi al conto corrente gratis gestito dalla banca tedesca anche attraverso una carta di credito o debito di qualunque circuito o istituto di credito. Sarà sufficiente aggiungere i dettagli della carta “sorgente” nella sezione “Aggiungere soldi” dell’app
  • Ricaricare N26 in contanti. Grazie ad accordi di collaborazione con le catene di supermercati Pam e Penny Market, N26 può essere ricaricata anche in contanti. Per farlo, però, sarà necessario pigiare su Gestisci, scegliere la voce CASH26, poi su Deposito e seguire la procedura guidata. Nell’app verrà mostrata una mappa con i punti vendita delle due catene più vicini alla nostra posizione: sarà sufficiente presentarsi alla cassa e mostrare il codice per ricaricare l’importo desiderato. Sotto i 100 euro a settimana, la ricarica N26 in contanti è gratis; al di sopra di questa cifra si pagherà una commissione dell’1,5%

Costi N26

I costi N26 variano in base alla tipologia di conto scelto. Oltre alla versione gratuita che descritta nei paragrafi precedenti, infatti, la banca online tedesca mette a disposizione altre due tipologie di conti, entrambi a pagamento: N26 You e N26 Metal. La differenza più visibile dal conto gratis sta nella carta ricaricabile: la “versione base” è trasparente; la carta “You” può essere scelta tra cinque colorazioni differenti; la carta “Metal” è nera e metallica (non di plastica).

N26 Metal

Carta N26 Metal

  • Caratteristiche N26 You. Nel concreto, però, le differenze tra il conto N26 gratis ed N26 You sono altre. Alle funzionalità descritte in precedenza, il conto N26 You aggiunge i prelievi in valuta estera senza commissioni di cambio; la possibilità di creare fino a 10 Spaces e di poterli condividere con altri utenti; sconti da partner selezionati; assicurazione emergenza medica in viaggio, bagaglio e ritardo aereo; assicurazione sci e sport invernali; assicurazione auto, moto, bici, scooter e monopattini in sharing. N26 You ha un canone mensile di 9,90 euro al mese
  • Caratteristiche N26 Metal. Scegliendo la carta metallica di N26 Metal si potrà godere, oltre alle funzioni di N26 You, anche di assicurazione noleggio auto in viaggio e assicurazione furto e danni smartphone. Il canone di N26 Metal è di 16,90 euro al mese

Come aprire conto N26

Se reputate che N26 sia il conto corrente gratis che fa al vostro caso, allora sarete interessati a capire come si apre il conto con N26. La procedura, che dovrebbe durare non più d 8 minuti cronometrati, si fa via app, senza che ci sia bisogno di recarsi presso uno sportello o una sede fisica.

Si parte, quindi, scaricando l’app dall’App Store o dal Google Play Store, per poi seguire la procedura di creazione del proprio profilo personale. Verranno chieste le informazioni personali e quelle di contatto (nome, cognome e data di nascita; indirizzo di residenza; indirizzo di posta elettronica e numero di cellulare); successivamente verrà chiesto di scegliere una password e, se disponibile, il codice promozionale N26 (consente di avere 15 euro gratis sul proprio conto, sin dall’apertura).

Nelle fasi successive verrà chiesto di scegliere la tipologia di conto (“standard” gratuito, “You” o “Metal”) e di confermare la propria identità, inserendo gli estremi e la copia di un documento di identità in corso di validità. Prima di concludere la procedura, sarà necessario scattarsi un selfie nel quale sia visibile il documento di identità inserito. In questo modo i tecnici N26 potranno verificare esattamente la tua identità e confermarla.

Se tutto dovesse essere andato per il meglio, al termine della procedura verrà mostrato il codice IBAN del conto (inizia con DE, quindi è tedesco). Per la ricezione della carta, invece, ci sarà da attendere circa 10 giorni lavorativi: se dovesse impiegare più tempo, è consigliabile contattare il servizio di assistenza (chat in app), disponibile dal lunedì alla domenica dalle 7 alle 23.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963