Libero
Pagare online con PagoPa Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Come si paga online con PagoPA

In questo articolo ti forniremo alcune informazioni su come pagare con PagoPA, quali sono i possibili pagamenti di questo sistema elettronico e come funziona.

È capitato a tutti di ritrovarsi per caso o per distrazione con bollette arretrate da pagare, perché arrivate in ritardo e con termini già scaduti, oppure pervenute a ridosso della scadenza. E quante corse tra un impegno e l’altro per rispettare le scadenze, passando giornate in coda agli sportelli. Per risparmiare un po’ di tempo, una soluzione consigliata e sempre più praticata dagli utenti per compiere pagamenti verso la Pubblica Amministrazione è il sistema elettronico PagoPa. Ecco come come pagare con PagoPa, come funziona il sistema e quali pagamenti comprende.

Cos’è e dove pagare con PagoPa

PagoPA è un sistema di pagamenti elettronici progettato dall’Agenzia per l’Italia Digitale (AGID) per rendere più facile, protetto e trasparente qualunque pagamento verso la Pubblica Amministrazione (Comuni, Province, Regioni, aziende a partecipazione pubblica, scuole, università, ASL, INPS, Agenzia delle Entrate, ACI, etc.). Non si tratta di un sito vero e proprio dove pagare, ma con PagoPa è stato ideato un nuovo modo per operare i pagamenti verso la PA in modalità standardizzata, attraverso i Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP) aderenti. Si stima, infatti, che entro il 28 febbraio 2021 tutti i pagamenti delle PA dovranno migrare su PagoPA.

Sono numerosi gli strumenti e i canali di pagamento dove è possibile procedere: tramite accesso sul sito dell’ente nei confronti del quale serve eseguire un pagamento, oppure tramite gli sportelli fisici e virtuali messi a disposizione da tantissimi Prestatori di Servizi di Pagamento (denominati PSP, ossia banche, istituti di pagamento e di moneta elettronica). Quali sarebbero? Sportelli bancari, home banking, postazioni ATM abilitate, punti Sisal, Lottomatica, Uffici Postali, oltre alle app di pagamento come Bancomat Pay o Satispay.

Cosa è possibile pagare con PagoPa

PagoPA permette di fare fronte ad un’ampia tipologia di pagamenti, come: tasse, utenze (gas e acqua), quote associative, bollo dell’auto e altre spese nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni o degli altri enti che hanno aderito a PagoPA, come scuole, aziende a partecipazione pubblica e università. I pagamenti possono essere spontanei, ossia realizzati su iniziativa del cittadino, ad esempio nell’ambito di una richiesta di servizio; oppure attesi, ossia dovuti ad un Ente a seguito di una posizione debitoria, come nel caso dei tributi comunali, delle locazioni, bolli, bollette, tasse universitarie, ticket per i servizi sanitari etc.

Come si paga con PagoPa: alcune info

Per eseguire dei pagamenti con PagoPA non sono necessarie credenziali di accesso o sistemi di autenticazione specifici e non è previsto l’attivazione del servizio. Quello che serve è un indirizzo email valido oppure, se scegliete di pagare attraverso home banking o dai siti web degli enti aderenti, occorrono i vostri dati di login. Se avete un documento cartaceo di pagamento, potete saldare anche attraverso l’app dell’ente creditore con una scansione del codice QR o pagare recandovi fisicamente presso la vostra banca, presso uno sportello ATM abilitato o in uno dei punti vendita dove vedete il logo riconoscibile di PagoPA. Se, invece, ti stai chiedendo come pagare le tasse universitarie con PagoPa devi collegarti al sito della tua università e seguire le indicazioni per procedere, considerando che moltissime università consentono solo questa tipologia di pagamento per ogni ambito dell’offerta formativa, altre la mettono a disposizione solo per master, corsi di formazione e di alta formazione.

Pagare con PagoPa online

Per ottimizzare davvero in termini di tempo ed evitare di recarsi nei vari sportelli, potete procedere in autonomia online per i pagamenti nei confronti della Pubblica Amministrazione o di altri enti creditori. Come fare? Tramite sito web o da mobile, sull’app dell’Ente in questione, individuando la sezione specifica relativa ai servizi online e ai pagamenti. In molti casi per accedere sarà necessario avere delle credenziali SPID che ti permetteranno di continuare con la procedura, arrivando a immettere il codice di avviso di pagamento e inserire una tua email, per poi poter compilare la sezione con tutti i dettagli del pagamento e completare il tutto. Il pagamento può essere liquidato tramite carte di credito, debito, o prepagate, oppure con altre modalità online specificate dal sito web dell’ente.

Pagare con PagoPa online tramite Home banking

Una delle modalità per far fronte alle varie bollette, tasse, bolli etc. attraverso PagoPA è tramite la vostra banca e il rispettivo sistema di home banking, utilizzando il CBILL. Parliamo del servizio offerto da tantissime banche che consente ai cittadini e alle imprese di pagare online bollettini e avvisi di pagamento PagoPA. Per prima cosa accedi al tuo Internet Banking (da PC o da app per smartphone e tablet), e vai alla sezione bollettini e pagamenti, per poi cliccare sul logo o sulla indicazione CBILL/PagoPA. Dovrai compilare il modulo per l’ente o azienda creditrice, indicando il codice identificativo del pagamento, importo da pagare e data di pagamento, per poi terminare l’operazione.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963