password-pc-smartphone Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Come resettare password di accesso del PC e dello smartphone

Dimenticare le password d'accesso su computer e smartphone è abbastanza comune, ecco allora come recuperare le nostre credenziali su Windows, iOS e Android

Le password di accesso possono essere reimpostate su qualsiasi dispositivo e su qualsiasi sistema operativo. Questa è una bella notizia se tendiamo con frequenza a dimenticare le credenziali per sbloccare lo schermo di computer o smartphone. Ecco come riuscirci in base al nostro device.

Iniziamo con un computer Windows. Innanzitutto va detto che sui computer il PIN d’accesso non è un vero e proprio modo per proteggere i nostri file. Si tratta solo di un sistema per dissuadere gli hacker. Per salvaguardare davvero ogni documento è più affidabile la crittografia dell’hard disk. Per prima cosa va detto che su Windows abbiamo a disposizione, fondamentalmente, due soluzioni per riuscire a usare il nostro PC se abbiamo dimenticato la password iniziale. Una è quella di creare un disco di reimpostazione della password e l’altra è quella di resettare la password del nostro account Microsoft.

Se abbiamo dimenticato la password di accesso del nostro account Microsoft la prima cosa da fare è quella di andare sul pannello di controllo e poi nella sezione Account. Una volta entrati nella pagina Account dobbiamo cliccare sulla voce “Crea un disco di ripristino della password”. A questo punto verremo indirizzati a una procedura guidata. È importante inserire una chiavetta USB o un CD prima di continuare nell’operazione. Una volta completato il processo avremo un punto di ripristino da usare se in futuro ci dimenticassimo nuovamente della password. Reimpostare la password dell’account Microsoft è un’operazione ancora più facile. L’importante è aver associato al nostro profilo un’email di recupero o un numero di telefono. Ci basterà cliccare sull’opzione “password dimenticata” per ricevere un codice temporaneo d’accesso via e-mail o SMS.

MacOS

Se abbiamo dimenticato la password dell’account Apple ci basterà accedere a iCloud e recuperare o reimpostare, tramite e-mail o numero di telefono, la nostra password. I Mac dispongono anche di uno strumento per recuperare la password disponibile nella modalità ripristino. Dovrai riavviare il Mac facendo clic sul menu Apple e poi selezionare Riavvia. Teniamo premuti a questo punto i tasti Command + R mentre il computer si avvia e accederemo alla modalità di ripristino. Fatto questo andiamo nel terminale e digitiamo resetpassword e poi premiamo invio. E verremo reindirizzati alla pagina per modificare la nostra password.

Android

Se possediamo un telefono con Android 4.4 KitKat o inferiore reimpostare la password dimenticata sarà facilissimo. Al quinto tentativo sbagliato, infatti, un messaggio tramite pop-up ci chiederà se abbiamo dimenticato la password. Se rispondiamo in maniera affermativa verremo reindirizzati a una nuova pagina di login dove ci basterà inserire il codice d’accesso del nostro account Google per riprendere il possesso del telefono. Se possediamo uno smartphone con Android Lollipop o superiore l’opzione password dimenticata non è disponibile. Da questo sistema operativo in poi Google non consente di recuperare il PIN o il codice di sblocco in modo semplice. In questo caso per riprendere il possesso del telefono dovremo eseguire un ripristino. Si tratta di un sistema molto sicuro, che però ci costerà tutti i nostri dati salvati sullo smartphone. Se siamo stati abbastanza “saggi” da eseguire dei costanti backup però questa eventualità non ci spaventerà.

iPhone e iPad

Su iPhone e iPad, così come su Android, non c’è un metodo per recuperare la password di sblocco senza eliminare i dati presenti all’interno del device. Se non abbiamo mai eseguito un backup completare questa operazione potrebbe significare perdere ogni nostro file salvato sull’iPhone, sull’iPad e anche sull’iPod Touch. Per cancellare ogni dato presente abbiamo a disposizione tre metodi: usare iCloud, iTunes o la modalità di ripristino.

Contenuti sponsorizzati