Sbloccare il bootloader Fonte foto: 123rf
HOW TO

Le procedure più semplici e veloci di sblocco del bootloader

Il bootloader è quel software che carica il sistema operativo presente su qualsiasi device tecnologico e può essere sbloccato su molti device.

Avrai sentito sicuramente parlare di sblocco del bootloader, ovvero di quel software che carica il sistema operativo presente su qualsiasi device tecnologico. Tuttavia, se non hai ben presente da dove cominciare per svolgere correttamente e senza alcun rischio questa operazione leggi questo articolo.

Qui di seguito ti presentiamo la procedura migliore e più veloce per sbloccare il bootloader di brand quali Huawei, Xiaomi e Samsung. Si tratta di un gioco da ragazzi. L’importante è fare questa procedura con la dovuta attenzione, in quanto per ogni dispositivo esistono degli step specifici: alcuni brand li forniscono direttamente, altri no e noi possiamo darti una mano. Prosegui nella lettura per scoprire di più.

Sblocco del bootloader: cosa significa

Prima di entrare nello specifico della procedura di sblocco del bootloader, è importante che tu sia a conoscenza di due importanti conseguenze:

  • perdita dei dati sul telefono. Se hai intenzione di effettuare lo sblocco del bootloader, ti consigliamo vivamente di fare un backup dei dati che vorresti conservare;
  • la maggior parte delle aziende invalida la garanzia. Seppur ci siano delle eccezioni (come, per esempio, il brand Xiaomi), sono molte le società che fanno decadere la garanzia nel caso in cui sblocchi il bootloader. Potresti, in qualsiasi momento bloccarlo nuovamente, ma una traccia rimarrà sempre nella memoria e nei chip del dispositivo.

Comunque sia, sbloccare il bootloader ti permette di avere piena libertà del tuo smartphone. Potresti, ad esempio, installare kernel su misura, recovery e persino ROM personalizzate, andando a migliorare nettamente le prestazioni del telefono. La personalizzazione del proprio smartphone con lo sblocco del bootloader passa ad un livello totalmente differente e nuovo.

Come sbloccare il bootloader

Qui di seguito vediamo come sbloccare il bootloader di marchi quali Huawei, Xiaomi e Samsung senza dover svolgere complicate operazioni.

Sbloccare il bootloader di Xiaomi

Come abbiamo accennato, sbloccare il bootloader di Xiaomi è permesso dall’azienda e non viene invalidata la garanzia dello smartphone. Ecco qui di seguito gli step principali.

  1. Innanzitutto, è necessario creare un MI Account che andrà associato allo smartphone da cui vorrai fare lo sblocco del bootloader.
  2. Una volta creato, devi abilitare “Opzioni Sviluppatore” in Impostazioni > Info sul telefono > Versione MIUI.
  3. Tornando in Impostazioni, su Impostazioni Aggiuntive dovrai selezionare Opzioni Sviluppatore ed abilitare le voci “OEM unlocking”, “USB unlocking” e “opzioni sviluppatore”.
  4. Sempre da qui, dall’opzione “Stato MI Unlock” potrai associare il tuo smartphone su “aggiungi dispositivo”.
  5. Per completare lo sblocco torna sul sito ufficiale e clicca su “Unlock Now”.
  6. Nella pagina successiva, su “download MI Unlock” potrai scaricare il file ZIP sul pc, che dovrai decomprimere.
  7. A questo punto avvia il file “miflash_unlock.exe”.
  8. Spegni il telefono e tieni premuto il tasto Power e Volume per avviarlo in modalità Fastboot.
  9. Collegalo al pc e clicca su “unloack”. Se compare la scritta verde “unlocked successfully” l’operazione è andata in porto.

Sbloccare il bootloader di Samsung

Se hai uno smartphone Samsung puoi sbloccare il bootloader senza pc in maniera ancora più veloce rispetto a Xiaomi. Ecco come:

  1. Prendi il tuo smartphone Samsung e apri l’app “Telefono“;
  2. Digita il codice “*#*#7378423#*#*” e premi il tasto per chiamare;
  3. Si apre una finestra: dirigiti in Service Info > Configuration;
  4. Vicino alla scritta “Bootloader unlock” troverai YES che ti conferma lo sblocco del tuo bootloader.

Questa operazione, tuttavia, non è disponibile su tutti i modelli Samsung.

Sbloccare il bootloader di Huawei

Seppur da diversi mesi non sia più possibile sbloccare il bootloader di dispositivi Huawei, esiste un’alternativa, seppur costosa. Ti consigliamo il servizio di FunkyHuawei.club, che permette lo sblocco del bootloader di qualsiasi smartphone: basta fornire il codice IMEI ed il numero del modello. Il servizio costa 55 dollari ed al momento è in pratica l’unico che permette di sbloccare tutti i dispositivi.

Ci sono alternative meno costose, come DC-Unlocker, ma non tutti gli smartphone Huawei sono supportati, soprattutto quelli più recenti.