Libero
Scegliere un drone con telecamera Fonte foto: Shutterstock
GUIDE ALL’ ACQUISTO

Come scegliere un buon drone con telecamera

I droni con telecamera possono essere utilizzati in tantissimi ambiti, sia per svago che per lavoro: scopri come scegliere quello più adatto alle tue esigenze.

Gadget perfetto per coniugare la passione per il volo con quella della fotografia e delle riprese video, il drone con telecamera incorporata è sempre più richiesto dai consumatori. I tanti modelli in commercio tra cui scegliere si prestano infatti all’intrattenimento più disparato, magari per essere utilizzati in matrimoni, eventi sportivi, gite, esplorazioni e fotografia estrema.

Con un mercato in costante espansione, è quindi importante sapere come scegliere il drone che fa al caso nostro, prendendo in considerazione determinate caratteristiche, utili a non effettuare un acquisto sconsiderato. Caratteristiche che esploreremo in questa guida, assieme alla regolamentazione in vigore per il patentino per drone.

Come funziona un drone con telecamera

I droni, o sistemi di pilotaggio remoto, sono particolari dispositivi volanti dotati di quattro eliche – e per questo chiamati anche quadricotteri. Possono essere controllati tramite radio o Wi-Fi, e si caratterizzano per una componentistica molto avanzata. Oltre alle eliche, sono infatti equipaggiati di motori, di un controllore per la velocità, di un ricevitore per onde radio, e di tutta una serie sensori – come giroscopi, bussola, accelerometri e GPS.

Nel caso di un drone con telecamera, poi, troviamo per l’appunto anche fotocamere a varie risoluzioni per la registrazione audio e video, che trasmettono l’immagine sul radiocomando, su un tablet o su uno smartphone.

Regolamento ENAC: chi può pilotare un drone

Prima di analizzare le specifiche tecniche che differenziano un drone dall’altro, è buona norma fare chiarezza sulle regole imposte in Italia dall’ENAC, l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile che regolamenta anche l’utilizzo dei droni con norme molto ferree e conseguenti multe salate. Prima di tutto, è importante sapere che i droni che vogliamo utilizzare per fini ricreativi possono essere messi in volo senza autorizzazione da parte dell’ENAC e iscrizione al Registro Nazionale, ma solo in campi di volo di aeromodellistica.

Al contrario, per scopri professionali i droni devono necessariamente essere iscritti al Registro Nazionale tramite il portale D-Flight, e possono essere utilizzati solo dopo aver conseguito un attestato ENAC – che è una sorta di patente per drone – e aver stipulato un’assicurazione. Non solo, stando all’ENAC, da gennaio 2021 un drone con telecamera per fini sia professionali che ricreativi non deve superare i 250 grammi di peso: in caso contrario, sarà necessario sempre il patentino.

Miglior drone con telecamera: come sceglierlo

Al netto del prezzo di acquisto, nella scelta del miglior drone con telecamera entrano in gioco vari fattori tecnici. Tutti da non sottovalutare, e che di fatto determinano il livello di prestazioni del dispositivo. In particolare abbiamo:

Dimensione e peso

Il peso di un drone è estremamente importante, non solo per le norme imposte dall’ENAC ma anche nell’ottica della semplicità di guida, che è sempre proporzionale al peso e alla dimensione del velivolo. I piloti meno esperti dovrebbero quindi iniziare a prendere familiarità con un drone con telecamera molto piccolo ed economico, per allenarsi anche in spazi ristretti come può essere quello di casa;

Autonomia

Quasi tutti i droni non professionali in commercio hanno un’autonomia di volo piuttosto scarsa, che non supera i 30 minuti. Ecco perché è consigliabile scegliere un dispositivo con batteria intercambiabile, da sostituire al momento del bisogno. Di solito questi tipi di batterie richiedono tempi piuttosto lunghi per la ricarica;

Altezza e distanza massima

Prima di acquistare un drone, dobbiamo controllare nelle sue specifiche tecniche quali sono la distanza e l’altezza massima che è capace di raggiungere. Questo per evitare di violare le regole dell’ENAC di cui abbiamo detto poco più sopra;

Telecamera

Il prezzo di un drone può variare di molto anche in base alla risoluzione della telecamera in dotazione. Se non abbiamo necessità particolari, possiamo tranquillamente iniziare con un modello FullHD, in modo da non investire cifre troppo ingenti. Il più costoso 4K è insomma indicato solo nel caso si vogliamo ottenere riprese dalla qualità eccezionale.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963