google chrome Fonte foto: N Azlin Sha / Shutterstock.com
HOW TO

Come velocizzare Chrome in cinque minuti

Chrome è uno dei browser più utilizzati al mondo, ma non è il più veloce. Ecco alcuni trucchi per velocizzare Chrome in cinque minuti

Con quasi il 70% della quota di mercato tra i browser per desktop e oltre il 50% su mobile, Chrome è certamente il programma più usato al mondo per navigare su Internet. Ma non è perfetto, anzi: le ultime versioni sono sempre più lente e sono sempre di più di utenti che se ne lamentano.

Velocizzare Chrome sta diventando, quindi, un obiettivo comune a molti, ma come fare? Ci sono alcuni aspetti del browser che non possono essere modificati: Chrome è un software sempre più complesso e questo, per forza di cose, si ripercuote sulle prestazioni. Altri aspetti di questo programma di navigazione, e del modo in cui lo usiamo, possono invece essere cambiati per aumentare le prestazioni di Chrome. Non parliamo ovviamente del carico anomalo di Chrome sulla CPU, un problema che sembra intrinseco al progetto Chromium (tanto che anche Edge lo ha ereditato), ma di alcuni trucchetti per velocizzare Chrome in cinque minuti.

Velocizzare Chrome: le schede aperte

Molte persone hanno una lunga serie di schede costantemente aperte su Chrome. È anche possibile fare in modo che l’applicazione le apra automaticamente all’avvio, andando su Impostazioni > All’avvio > Continua da dove eri rimasto. Non è però la scelta migliore: spesso queste tab sono aperte, e consumano memoria, ma non vengono realmente usate. In pratica gli utenti le usano, impropriamente, al posto dei Preferiti in modo da averle facilmente a disposizione. Meglio usare, se è questo il nostro scopo, un’estensione come OneTab, Session Buddy o The Great Suspender: potremo avere a portata di mano le tab che ci interessano, senza rallentare Chrome.

Riavviare Chrome per velocizzarlo

Un altro problema, spesso collegato al precedente, che rallenta parecchio Chrome è il fatto che, quando chiudiamo una o più tab, restano in memoria parecchi dati. La soluzione è semplice: riavviare Chrome (meglio ancora: chiudere Chrome e riavviare il sistema operativo). In questo modo cancelleremo i dati superflui dalla memoria e la sessione di Chrome sarà più leggera e scattante.

Trovare e rimuovere il software dannoso con Chrome

Chrome integra una funzionalità che ben pochi conoscono: un tool interno di pulizia dell’hard disk dal software dannoso, come i malware. È possibile lanciare questo tool andando su Impostazioni > Avanzate> Reimpostazione e pulizia > Pulisci il computer. L’esecuzione del software richiederà un po’ di tempo, ma potrebbe bastare a trovare qualche programma che rallenta il computer, Chrome compreso.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963