HOW TO

Come aggiornare Google Chrome

Aggiornare Google Chrome è fondamentale su tutti i dispositivi per sicurezza e correzione dei bug: ecco come farlo manualmente.

Google Chrome è il browser web più usato al mondo. Tra i suoi punti di forza vi sono la facilità d’uso, la sincronizzazione multi piattaforma e gli aggiornamenti automatici. Di solito Chrome si aggiorna in automatico ma ci sono delle eccezioni. Per fa sì che Google Chrome funzioni sempre in modo corretto si può aggiornare anche manualmente.

Perché aggiornare Google Chrome?

Aggiornare il nostro browser è importante per almeno due motivi.

  • Bugfix: con questo termine, si indica la risoluzione dei problemi riscontrati nelle precedenti versioni del browser. Di solito, uno degli aspetti più tenuti sotto controllo prima del rilascio di un aggiornamento di Google Chrome è proprio quello della presenza di bug, ovvero fastidiosissimi malfunzionamenti che possono impedirci di svolgere alcune operazioni in modo corretto. Se vogliamo avere un browser sempre funzionante e con la quale poter svolgere le nostre attività preferite senza intoppi, bisogna sempre aggiornare Chrome con la nuova versione non appena quest’ultima viene resa disponibile.
  • Sicurezza: se non si è riscontrata la presenza di bug con la versione di Chrome che stiamo utilizzando, esiste un altro motivo valido per effettuare gli aggiornamenti, Nelle nuove versioni infatti, vengono introdotte anche importanti novità per quanto riguarda la sicurezza. Ogni giorno, esperti informatici scovano nuove minacce informatiche, che mettono in pericolo la nostra privacy cercando di reperire da ti personali degli utenti che navigano in rete. Malware, Spyware e Adware sono dei piccoli programmi in grado di penetrare le difese del nostro computer, indipendentemente dalla presenza di un antivirus questi sono fatti apposta per cercare di rubare quante più informazioni possibili su di noi. Questo discorso, vale anche quando acquistiamo ed effettuiamo pagamenti online. Se il Pc non è aggiornato, i codici di sicurezza delle carte di credito possono facilmente essere copiati. Il team di sviluppo è sempre molto attento alla sicurezza degli utenti e implementa nelle nuove versioni di Chrome una serie di misure atte a prevenire nuovi attacchi.

Come aggiornare Google Chrome su Windows

Come abbiamo detto in precedenza, l’aggiornamento del browser Chrome è impostato per aggiornarsi automaticamente. Quando Chrome ha un aggiornamento in sospeso comparirà un’icona colorata nell’angolo in alto a destra del browser. In particolare l’icona può assumere i seguenti colori a seconda del tempo da cui gli aggiornamenti sono disponibili.

  • Verde: significa che l’aggiornamento è disponibile un aggiornamento da due giorni.
  • Arancione: significa che l’aggiornamento è disponibile da quattro giorni.
  • Rosso: l’aggiornamento da sette giorni.

In questo casi, per installare l’aggiornamento in sospeso, basterà cliccare sull’icona colorata e riavviare il browser. Se invece non vogliamo verificare la presenza di aggiornamenti, si può procedere in questo modo:

  • aprire Google Chrome sul computer;
  • cliccare su “Altro” (l’icona con tre puntini verticali che si trova in alto a destra);
  • selezionare Guida > Informazioni su Google Chrome;
  • cliccare su “aggiornare-google-chrome-su-pc-1”

Se Chrome è aggiornato comparirà la scritta “Google Chrome è aggiornato” con sotto indicato il numero della versione installata. In alcuni casi, Chrome scaricherà l’ultimo aggiornamento disponibile per poi mostrare una schermata simile a quella della foto soprastante. In questo caso, per installare l’aggiornamento bisognerà riavviare il browser.

Aggiornamento Google Chrome su macOS

Per effettuare l’aggiornamento del browser Google Chrome su macOS, la procedura da eseguire è identica a quella stabilita per quanto riguarda Windows, in quanto il funzionamento del programma di navigazione è il medesimo. Anche su Mac, infatti, il browser viene aggiornato in automatico e non è necessario nessun intervento manuale oltre al riavvio del programma, nel caso venga richiesto. Si può anche verificare se vi sono nuovi aggiornamenti seguendo questa procedura: premere i 3 puntini in alto a destra, e andare nel menu Guida > Informazioni su Google Chrome. Nel caso in cui siano presenti aggiornamento, riavviare il browser per installarlo.

Aggiornare Google Chrome su dispositivi Android

Per aggiornare il browser Google Chrome sui dispositivi Android bisogna aprire il play store, ossia il negozio virtuale predefinito per i dispositivi google. Una volta aperto, premere sull’icona in alto a sinistra e cliccare su “Le mie app e i miei giochi”. Fatto ciò, verificare nella sezione aggiornamenti, se vi è l’icona del browser Google Chrome. Nel caso in cui sia presente, premere sul pulsante Aggiorna, per eseguire lo scaricamento dell’aggiornamento. Nel caso in cui, non sia presente l’icona dell’app Google Chrome nella schermata degli aggiornamenti di Android, significa che per il browser in questione è già installata l’ultima versione disponibile.

Attivare l’aggiornamento automatico su Android

Se su vuole avere la certezza che Google Chrome sia sempre aggiornato all’ultima versione, è possibile attivare la funzionalità di aggiornamento automatico delle applicazioni attraverso il play store. Per effettuare quest’operazione, entrare nel negozio virtuale predefinito di google, schiacciando sull’icona situata nella home screen poi cliccare sull’icona dei 3 trattini situata nell’angolo in alto a sinistra, e andare nelle impostazioni. Infine, selezionare la voce aggiornamento automatico delle app. Nella schermata successiva, attivare la voce solo tramite Wi-Fi, per fare in modo che le app si aggiornino automaticamente, non appena il tuo dispositivo sarà connesso a una rete Wi-Fi.

Aggiornare Chrome su sistemi iOS

Si vuole aggiornare il browser Google Chrome su iOS, devi agire tramite l’app store, cioè il negozio virtuale predefinito di iPhone e iPad. Prima cosa, premere sull’icona dell’app store situata nella home screen. Una volta avviato lo store, schiacciare sul pulsante “Aggiornamenti” situato nella barra dei menu in basso e a questo punto, se per il browser Coogle Chrome è disponibile un aggiornamento, si potrà vedere la sua icona all’interno di questa schermata. In questo caso, premere sul pulsante aggiorna in modo da avviare il download dell’update.

Attivare l’aggiornamento automatico su iOS

Se si vuol essere certi che Google Chrome sia sempre aggiornato all’ultima versione, si può attivare l’aggiornamento automatico delle app per iOS. Per effettuare questa operazione premere entrare in impostazioni, cliccare sulla voce iTunes Store e App Store ed infine, spostare la levetta su ON, in corrispondenza della voce aggiornamenti. Con questa operazione, l’aggiornamento automatico delle app avviene non appena ci connettiamo a Internet sia tramite dati a pacchetto sia in modalità Wi-Fi.

Novità dell’ultimo aggiornamento Google Chrome per computer

L’ultimo aggiornamento rilasciato da Google Chrome è la versione 81 che introduce alcune novità sia per gli sviluppatori, sia per gli utenti.  Vediamo quali sono le novità principali.

  • Gestione dei download migliorata. D’ora in poi, l’utente potrà accedere ai file scaricati, come ad esempio foto, video, musica e documenti, direttamente da una sezione apposita del device dove questi vengono raggruppati e catalogati. Di conseguenza si potranno trovare i file che si stanno cercando in maniera più pratica.
  • La novità più interessante su piattaforma desktop è l’introduzione dei gruppi di schede. Infatti, da questa versione, è possibile creare dei gruppi di schede assegnandogli un nome e un colore. Se si sposta il gruppo, si sposteranno anche tutte le schede in esso contenute. È anche possibile personalizzare il gruppo con nome e colore.

Altre novità sono state apportate dal punto di vista della sicurezza: ora Chrome bloccherà automaticamente le immagini che non si aggiornano su protocollo HTTPS. Tale operazione, va sicuramente vista nell’ottica di completare l’adozione del protocollo HTTPS da parte dei gestori delle pagine web. Inoltre, Chrome 81 ha deprecato i protocolli TLS 1.0 e 1.1, questo significa che le pagine che non supportano il protocollo TLS 1.2 o successivo verranno bollate automaticamente come non sicure dal browser.

Novità aggiornamenti per dispositivi Android

Anche per i dispositivi Android, con gli ultimi aggiornamenti, si accompagnano ad interessanti novità. Infatti, google sta cercando di integrare il supporto ai display multipli per Chrome, ovvero il supporto a diversi tab sui diversi display attivati nel dispositivo Android. Questa funzionalità è chiamata “Multiple Display”, ma non si sa ancora quando sarà effettivamente operativa. Sempre per le piattaforme mobili, ora Chrome supporta il Web NFC, ossia la possibilità di accedere a tag NFC online tramite il lettore integrato nel dispositivo mobile.  Chiaramente è compito degli sviluppatori di pagine web capire come sfruttare al meglio tali funzionalità.

Le aspettative degli utenti sulla nuova versione

L’aggiornamento del browser nella versione Chrome 81 ha portato anche critiche rispetto alle aspettative che ne avevano accompagnato l’uscita. In particolare, le critiche sono che il browser continua ad essere molto pesante e a causare, sui laptop, l’attivazione continua delle ventole. Poi ci sono alcune funzionalità che sono state rimandate, come l’addio al supporto dei protocolli di crittografia TLS 1.0 e TLS 1.1, ormai vecchi e poco sicuri (risalgono, rispettivamente, al 1999 e al 2006).

Problemi con gli aggiornamenti

Nel caso non si riuscisse ad aggiornare Google Chrome attraverso le procedure indicate nei precedenti paragrafi o, in caso si riscontrassero altri tipi di problemi, possiamo comunque ottenere la versione più recente del browser attraverso la sua disinstallazione e reinstallazione sul nostro dispositivo. In tal caso, per quanto riguarda Windows e macOS, per disinstallare e reinstallare Google Chrome, non bisogna fare altro che seguire i passaggi indicati durante queste operazioni, dal programma stesso.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963