Libero
DIGITAL LIFE

Concorsi pubblici: come funziona la nuova app InPA

La nuova app InPA è collegata all'omonimo portale e permette di partecipare a oltre 13 mila concorsi pubblici con pochi tap

C’è un nuovo modo per partecipare ai concorsi della Pubblica Amministrazione: tramite l’app InPA sviluppata e pubblicata, per Android e iOS, dal ministero per la Pubblica amministrazione in collaborazione con l’Università Federico II di Napoli.

La nuova app rappresenta un metodo in più, oltre all’omonimo portale già lanciato nel 2022, alla lettura dei bandi sui siti degli Enti, dalle rispettive bacheche fisiche o dalle Gazzette Ufficiali, per conoscere quali sono i concorsi aperti e, allo stesso tempo, per candidarsi.

InPA: identità digitale e CV

La prima cosa da fare dopo aver scaricato e installato l’app InPA è eseguire l’accesso, usando la propria identità digitale. Quindi tramite SPID, CIE o tramite il sistema eIDAS.

Poi, però, è anche necessario compilare il proprio curriculum vitae, che verrà inviato direttamente tramite l’app quando ci candideremo in un concorso pubblico. Si tratta di una procedura abbastanza lunga e laboriosa, divisa in più step, ma chiaramente essenziale perché i dati che inseriremo in questa sezione saranno poi inviati alla commissione che selezionerà i vincitori del concorso.

Esattamente come quando si partecipa ad un concorso inviando i propri documenti via posta o via email, anche in questo caso un errore nel CV può costare caro: la falsa dichiarazione di titoli nei concorsi pubblici può essere perseguita penalmente.

InPA: trovare un concorso e candidarsi

Una volta fatto l’accesso con identità digitale e compilato il proprio CV, finalmente è possibile usare InPA per trovare dei concorsi pubblici aperti e, eventualmente, candidarsi.

Per farlo è possibile fare tap su uno dei primi due pulsanti dell’app: “Bandi e Avvisi” e “Esplora“. Il primo mostra un elenco degli ultimi concorsi aperti su tutto il territorio nazionale, mostrati in ordine cronologico. Il secondo apre una mappa cliccabile dalla quale è possibile cercare i concorsi per Regione e Provincia.

In questa sezione, però, c’è un vistoso bug: qualunque sia il territorio scelto, infatti, i primi concorsi che vengono mostrati sono sempre quelli del Comune di Castelraimondo, in Provincia di Macerata nelle Marche.

Disponibili 13 mila concorsi

Sulla piattaforma online inPA sono attualmente disponibili oltre 13.000 bandi di concorso e avvisi di ricerca rivolti a professionisti ed esperti.

Il portale inPA, e quindi anche l’app, vanta un database che comprende oltre 7 milioni di profili professionali, risultato delle collaborazioni stipulate con il mondo delle professioni, sia ordinistiche che non ordinistiche. Inoltre, la portata della ricerca si estende ora alla vasta platea di 16 milioni di iscritti a LinkedIn Italia, grazie alle partnership consolidate.

Il numero di profili disponibili è destinato ad aumentare, soprattutto grazie al lancio della nuova app, che promette di ampliare ulteriormente le opportunità di connessione tra candidati e gli Enti Pubblici.

TAG: