davinci-color Fonte foto: Web
PMI E INDUSTRIA 4.0

Da Vinci Color, la stampante 3D che colora gli oggetti che crea

Grazie a quattro cartucce d'inchiostro questa stampante 3D progettata da XYZprinting realizza piccoli giochi per bambini e oggetti per la casa colorati

5 Settembre 2017 - Le stampanti 3D, oltre che aiutare il processo di sviluppo della cosiddetta Industria 4.0, sono molto utilizzate anche nella prototipazione e dagli amanti del fai da te. Fino ad oggi il grande limite per i collezionisti però sono stati i colori. Le stampanti 3D infatti realizzano solo oggetti grigi che poi vanno dipinti a mano.

La nuova stampante 3D, chiamata Da Vinci Color e progettata da XYZprinting, può creare degli oggetti da collezione già colorati. Il macchinario può realizzare soldatini, orchi e mostri colorati per chi è appassionato di giochi da tavolo fantasy, oppure piccoli modelli di macchinine o elementi per l’oggettistica della casa. Come fa la stampante 3D Da Vinci a colorare gli oggetti? Molto semplice, durante il processo di stampa utilizza una cartuccia d’inchiostro per dare all’oggetto la tonalità di colore precedentemente scelta da noi. La macchina stampa con una risoluzione di 100-400 micron, questo significa che due colori possono risultare un po’ sfocati quando vengono visualizzati da vicino ma in generale il risultato è abbastanza di qualità.

Come funziona

Si tratta di una stampante per realizzare piccoli modelli o dei giochi privati e non è consigliabile a livello aziendale. Anche se potrebbe essere utilizzata durante una prima fase di test per realizzare dei piccoli prototipi di un oggetto. Il software per la progettazione interno alla stampante è XYZmaker, è molto semplice da utilizzare e consente di stampare dei disegni da tutti i più comuni formati di file 3D (amf, ply, obj, stl e 3cp). Si possono usare dei modelli già caricati sul software oppure creare un proprio oggetto da zero. Anche per i colori non ci sono grandi limiti, possono essere realizzati degli oggetti con tinte anche molto sgargianti e luminose. Essendo una delle prime stampanti 3D di questo genere la Da Vinci Color al momento non è molto economica. Il suo prezzo di lancio, infatti, è di 3.500 dollari. Poco meno di 3mila euro. Mentre le cartucce, che sono 4 (ciano, magenta, giallo e nero), vanno acquistate separatamente e costano circa 55 euro l’una.

Contenuti sponsorizzati