Libero
documentario tributo franco battiato Fonte foto: Sky
TV PLAY

Dove vedere il tributo a Franco Battiato

A un anno dalla morte, un documentario in quattro puntate racconta la storia, il lascito e la musica del celebre cantautore catanese

È passato un anno dalla morte di Franco Battiato, immenso cantautore catanese scomparso nel 2021 a 76 anni. Quale modo migliore di onorare la sua memoria e la sua figura, se non immergersi in un documentario-tributo tutto dedicato a lui? Su Sky e in streaming su NOW c’è il titolo giusto a questo scopo.

Il documentario in quattro puntate si chiama Franco Battiato – Il tributo e va in onda a partire da oggi, mercoledì 18 maggio alle 21.15, su Sky Arte. Dopo questa data sarà comunque disponibile on demand, oltre che in streaming su NOW. Il progetto, che esplora il lascito di Battiato attraverso la sua musica e il contributo degli artisti che lo hanno conosciuto, è curato da Stefano Senardi ed Edoardo Rossi e diretto da Pepsy Romanoff. In particolare, il documentario dà voce ai protagonisti del concerto-tributo Invito al viaggio del settembre 2021, svoltosi 40 anni dopo l’album La voce del padrone.

Tutti i dettagli del documentario su Battiato

In occasione di Invito al viaggio più di 40 artisti hanno omaggiato Battiato cantando le canzoni più importanti del suo repertorio nella versione originale. Nel documentario, quindi, sono proprio questi stessi cantanti e artisti a descrivere il cantautore catanese sia dal punto di vista sia artistico, sia umano.

La prima puntata esplora il legame di Franco Battiato con la Sicilia e con la sfera spirituale. Tra gli artisti protagonisti di questo episodio c’è Carmen Consoli, ma intervengono anche gli organizzatori del concerto Franz Cattini e Stefano Senardi, insieme all’art director e amico Francesco Messina.

Cattini e Senardi compaiono anche nella seconda puntata, nel corso della quale proseguono le esibizioni-tributo per Battiato. La voce registrata del cantautore rivela come certi pezzi suonassero, a volte, ostili anche a lui stesso.

Nella terza puntata si riflette sui molteplici volti di Battiato. Tra le interpretazioni proposte c’è quella di Paola Turci. La quarta e ultima puntata prova a rispondere alla domanda delle domande: chi era davvero Franco Battiato? Anche gli aneddoti ironici e sorprendenti completano il ritratto.

Quali artisti compaiono nel documentario su Battiato

Oltre alle già citate Carmen Consoli e Paola Turci, nelle quattro puntate sono coinvolti Alice, Arisa, i Baustelle, Sonia Bergamasco, i Bluvertigo, Vasco Brondi, Gianni Morandi, Enzo Avitabile, Juri Camisasca, Giovanni Caccamo, Roberto Cacciapaglia, Cristina Scabbia e Colapesce-Dimartino.

Tra gli artisti che partecipano al progetto ci sono inoltre Simone Cristicchi, Diodato, Emma Marrone, Eugenio Finardi, Max Gazzé, Mario Incudine, Angelo Branduardi, Luca Madonia, Fiorella Mannoia, Mahmood, Gianni Maroccolo, Morgan, Nabil Salameh, i Subsonica, Francesco Messina, Stefano Senardi, Carlo Guaitoli e Pino Pinaxa Pischetola.

Quando escono le puntate del documentario su Battiato

La prima puntata va in onda su Sky Arte oggi, 18 maggio; la seconda il 25 maggio; la terza il 1° giugno e la quarta l’8 giugno. Il documentario, una produzione originale Sky Arte realizzata da Except in collaborazione con Imarts, sarà disponibile on demand e in streaming su NOW.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963