Libero
ANDROID

Ecco quanto sarà veloce Samsung Galaxy S24

I nuovi Samsung Galaxy S24 saranno molto più potenti dei Galaxy S23 e la versione con Exynos 2400 avrà prestazioni simili a quella con lo Snapdragon 8 Gen 3

sansumg galaxy s23 Fonte foto: Samsung

Samsung si prepara a svelare i nuovi Samsung Galaxy S24. Anche quest’anno, la nuova serie di top di gamma della casa coreana si articolerà in tre varianti (S24, S24+ e S24 Ultra) che debutteranno il prossimo 17 gennaio e di cui sono già noti, ma non ancora ufficiali, i prezzi in Europa.

Dopo un anno di pausa, però, Samsung si prepara a riproporre la strategia del chip differenziato in base al modello e al mercato di commercializzazione, abbandonata con i Galaxy S23 (in foto), proposti esclusivamente con lo Snapdragon 8 Gen 2.

I nuovi Samsung Galaxy S24, infatti, arriveranno sul mercato in due versioni, una con Snapdragon 8 Gen 3 e una con il nuovo Exynos 2400, di cui l’azienda coreana non ha ancora pubblicato tutti i dettagli dopo un’anteprima avvenuta lo scorso ottobre.

Non c’è ancora una conferma ufficiale ma le ultime indiscrezioni confermano la presenza del chip Exynos per i soli Galaxy S24 e S24+ (forse  solo in alcuni mercati). Il Galaxy S24 Ultra, invece, potrebbe essere commercializzato in tutto il mondo con lo Snapdragon 8 Gen 3. L’ufficialità arriverà solo il 17 gennaio.

Questa scelta è legata soprattutto al gap prestazionale tra il chip di Qualcomm e il chip Exynos, progettato da Samsung. Secondo alcuni benchmark apparsi in queste ore su Geekbench, lo Snapdragon 8 Gen 3 è un passo avanti rispetto all’Exynos 2400. In ogni caso, per, i nuovi Samsung Galaxy S24 saranno nettamente più veloci dei Galaxy S23.

Samsung Galaxy S24: più veloce con lo Snapdragon

I benchmark apparsi online in queste ore evidenziano il vantaggio dello Snapdragon 8 Gen 3 (testato con un prototipo di Galaxy S24 Ultra) rispetto all’Exynos 2400 (testato con un prototipo di Galaxy S24+). Questi sono i risultati:

  • Exynos 2400: 2.193 punti in Single Core e 6.895 punti in Multi Core
  • Snapdragon 8 Gen 3: 2.297 punti in Single Core e 7.104 punti in Multi Core

Il chip di Qualcomm, quindi, ha un minimo vantaggio (circa il 5% in Single Core e circa il 3% in Multi Core) rispetto al chip Exynos. Da notare che il gap si è ridotto rispetto a benchmark precedenti, segno che, grazie a un software più ottimizzato, il chip di Samsung riesce ad avvicinarsi ancora di più alle prestazioni del modello di Qualcomm.

Il passo in avanti rispetto al Galaxy S23 Ultra con Snapdragon 8 Gen 2 è netto. L’attuale top di gamma di Samsung, stando al database di Geekbench, si ferma a 1.893 punti in Single Core e 5.017 punti in Multi Core.

Due chip diversi

I due chip che Samsung utilizzerà sui nuovi Galaxy S24 utilizzano un processo produttivo a 4 nm (il chip Qualcomm viene prodotto da TSMC mentre il nuovo Exynos dalle fonderie di Samsung). Per entrambi, inoltre, c’è una CPU octa core.

Qualcomm, come noto, ha scelto per lo Snapdragon 8 Gen 3 una configurazione con due soli core ad alta efficienza Cortex A520 (da 2,3 GHz) a cui affianca due core Cortex A720 (da 3 GHz) e tre core Cortex A720 (da 3,2 GHz) in grado di abbinare buone prestazioni e consumi ridotti. A completare la CPU c’è un core Cortex X4 (da 3,3 GHz) ad altissime prestazioni ma con consumi maggiori.

Per quanto riguarda l’Exynos 2400, invece, ci sono quattro core Cortex A520 (da 1,8 GHz), 3 core Cortex A720 (da 2,6 GHz), 2 core Cortex A720 (da 2,9 GHz) e un core Cortex X4 (da 3,1 GHz) per i compiti che richiedono il massimo delle prestazioni.