icone whatsapp facebook e instagram Fonte foto: BigTunaOnline / Shutterstock.com
TECH NEWS

Facebook costretta a vendere WhatsApp e Instagram: cosa succede

L'ente che salvaguardia i diritti degli utenti negli Stati Uniti starebbe pensando di avviare un procedimento giudiziario nei confronti di Facebook

13 Dicembre 2019 - La Federal Trade Commission, l’ente statunitense che tutela i diritti dei consumatori negli Stati Uniti, sta pensando di avviare una causa legale contro Facebook. Quale è il motivo? La possibile unificazione di Facebook Messenger, Instagram Direct e WhatsApp in un’unica piattaforma di messaggistica. L’idea non è certo nuova: Mark Zuckerberg l’ha annunciata lo scorso marzo durante F8, l’evento annuale che Facebook organizza per gli sviluppatori.

I primi test sono già partiti: l’obiettivo è unificare le tre piattaforme entro la fine del 2021, al più tardi nel 2022. L’idea di creare un unico ambiente dove gli utenti possono scambiarsi i messaggi, inviare informazioni personali e condividere immagini e video non piace molto alla Federal Trade Commission. Tanti i dubbi legati alla privacy e alla gestione dei dati personali da parte di Facebook (intesa come azienda e non come piattaforma social), nonostante la garanzia dell’utilizzo della crittografia end-to-end per proteggere le informazioni scambiate dagli utenti da possibili attacchi da parte degli hacker. L’altro grande problema riguarda la concorrenza: la nascita di un “polo” che domini il mondo della messaggistica non è ben visto dall’ente che tutela i diritti dei consumatori.

Come si potrebbe risolvere la questione? Con la vendita da parte di Facebook di WhatsApp e Instagram. Ma si tratta logicamente dell’ultima ratio nel caso in cui non si riesca a trovare un accordo e un modo per salvaguardare gli interessi degli utenti.

Perché la FTC vuole denunciare Facebook

Secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, la Federal Trade Commission sta portando avanti un procedimento per avviare le pratiche di una denuncia nei confronti di Facebook. Per iniziare il processo sono necessari almeno cinque voti favorevoli da parte dei membri della commissione della FTC.

I motivi del procedimento giudiziario sono noti da tempo: l’idea da parte di Mark Zuckerberg di unificare sotto un’unica piattaforma le tre applicazioni di messaggistica dell’azienda, ossia Facebook Messenger, Instagram Direct e WhatsApp. Il progetto che Facebook sta portando avanti ha fatto nascere molti dubbi alla FTC, sopratutto per quanto riguarda la privacy degli utenti. Quali strumenti utilizzerà Facebook per assicurare la protezione dei dati personali degli utenti? Come funzionerà il nuovo ambiente dedicato alla messaggistica? Domande alle quali l’azienda di Menlo Park per il momento non ha dato risposta, ma se il procedimento avrà inizio, Mark Zuckerberg sarà costretto a spiegare il proprio progetto.

Perché Facebook potrebbe vendere WhatsApp

Quale potrebbe essere la soluzione per uscire da questa impasse. La vendita da parte di Facebook di WhatsApp o Instagram, o perlomeno una loro indipendenza dall’azienda di Menlo Park. Una strada che però è difficilmente percorribile nel breve periodo e che sicuramente troverà l’ostracismo da parte di Facebook. Vedremo come evolverà la situazione nei prossimi mesi.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963